Vivendu in l'amore di Diu

537 vive in l'amore di Diu In a so lettera à i Rumani, Paulu fece a dumanda retorica: "Quale vole chì ci vole da parte di l'amore di Cristu? Tribulazione o paura o persecuzione o fami o nudità o periculu o spada? » (Rumani 8,35).

Ci hè veramente micca capaci di separà noi di l'amore di Cristu, chì hè chjaramente prisentatu quì, cumu pudemu leghje in i seguenti versi: «Perchè sò sicuru chì nè a morte nè a vita, nè anghjuli, nè putenzi, nè putenzi, nè prisenti nè futuri , nè altu nè bassu nè alcuna altra criatura ponu separà noi di l'amore di Diu chì hè in Cristu Ghjesù u nostru Signore » (Rumani 8,38-39).

Ùn pudemu micca esse separati da l'amore di Diu perchè Ellu ci ama sempre. Ellu ci ama se ci cumportemu bè o male, sia chì vincemu o perdemu o se i tempi sò bè ​​o cattivi Cridite o micca, ellu ci piace! Ellu hà mandatu à u figliolu, Ghjesù Cristu, à more per noi. Ghjesù Cristu hè mortu per noi quandu eramu ancora peccatori (Rumani 5,8). Ùn ci hè più amori chè mori per qualchissia (Ghjuvanni 15,13). So Diu ci ama. Hè sicura. Ùn importa micca ciò chì succede, Diu ci piace.

Per noi i cristiani, a quistione forse più impurtante hè se ameremu Diu ancu quandu u passu diventa duru? Ùn ne ingannemu micca di crede chì i cristiani sò immune à i prucessi è a soffrenza. Ci sò cose cattivi in ​​a vita, sì agisce cum'è santu o peccatori. Diu ùn ci mai hà prumessu chì ùn averà micca alcune difficultà in a vita cristiana. Amaremu à Diu in tempi bravi è cattivi?

I nostri antenati biblichi a pensavanu digià. Videmu quessi cunclusioni sò ghjunse:

Habakkuk: «A ficu ùn sarà micca verde, è ùn ci sarà micca crescita nantu à i vigneti. U rendiment di l'alivi hè assente è i campi ùn portanu manciari; E pecure sò esse tirate fora di l'ostrazii è ùn ci serà micca bovine in a stalla. Ma vogliu esse felice di u Signore è esse felice in Diu, a mo salvezza » (Habakkuk 3,17: 18).

Micha: «Ùn siate felice di mè, u mo nemicu! Si ne stendu chjinata, mi leverai; è ancu s’è mi pusatu in u bughju, u Signore hè a mo luce » (Me 7,8).

Job: «È a so moglia li disse: Ma tenite sempre a vostra pietà? Annulla Diu è mori! Ma li disse: Tu parli cumu parlanu e donne insensate. Avemu ricevutu u bonu da Diu è ùn duvemu ancu accettà u male? In questu tuttu Job ùn hà micca peccatu cù e so labbre » (Ghjocu 2,9-10).

Mi piace l'esempiu di Schadrach, Meschach è Abed-Nego u megliu. Quandu sò stati minacciati di esse brusgiati vivi, anu dettu chì sapianu chì Diu puderia salvà. Tuttavia, se ellu hà sceltu micca di fà, ella seria bè (Daniel 3,16: 18). Iddi amari è lode à Diu ùn importa cumu ellu decide.

Amà è ludà à Diu ùn hè micca tantu dumanda di i tempi boni o di i tempi cattivi o se vincemu o perdemu. Si tratta di amassi è di cunfidallu in tuttu ciò chì succede. Dopu tuttu, questu hè u tipu d'amore chì ci dà! Fate fermu in u vostru amore per Diu.

da Barbara Dahlgren