Crede?

Maria è Marta ùn sapianu micca ciò chì pensanu di Ghjesù quandu era ghjuntu in a so cità quattru ghjorni dopu à u sepoltu di Làzaru. Cume a malatia di u fratellu s'era ingranditu, anu mandatu per Ghjesù, chì sapianu chì puderà guarì. Pensavanu chì perchè era tantu amicu cù Làzaru, Ghjesù veneria à ellu è fare tuttu per u megliu. Ma ùn hà micca. Sembrava chì Ghjesù avia cose più impurtanti da fà. Cusì s'hè statu induve era. Disse à i so discìpuli, chì Làzaru dorme. Pensavanu ch'ellu ùn capì micca chì Làzaru era mortu. Cum'è a solitu, eranu quelli chì ùn capìanu micca.

Quandu Ghjesù è i discìpuli infine ghjunghjenu in Betania, induve e surelle è u fratellu campavanu, Marta hà dettu à Ghjesù chì u corpu di u fratellu avia digià cuminciatu à a decadenza. Eranu cusì dispiacuti chì accusavanu Ghjesù di aspittà troppu tempu per aiutà u so amicu terminale.

Saria ancu dispiaciutu - o, più in modu adattatu, disgustatu, arraggiatu, histericu, disperatu - ùn ne? Perchè Ghjesù hà lasciatu u fratellu mortu? Perchè? Spessu ci facemu a listessa dumanda oghje - perchè Diu hà lasciatu i mori amati morì? Perchè hà permessu sta o quella catastrofa? Se ùn ci hè risposta, andemu in furia di Diu.

Ma Maria è Marta, beni scurdate, ferite, è un pocu in furia, ùn si sò micca apartu. E parolle di Ghjesù in Ghjuvanni 11 eranu abbastanza per rassicurà Marta. E so lacrime in versu 35 mostranu Maria quant'ellu era interessatu.

Hè u listessu parolle chì mi cunsuleghja è calma oghje cum'è mi preparate à duie occasioni, per celebrà un fucile anniversariu è dumenica di Pasqua, a risurrezzione di Ghjesù. In Ghjuvanni 11,25, Ghjesù ùn dice: "Ùn vi ne preoccupate, Marta, risvegliare Làzaru." Li disse: "Sò a risurrezzione è a vita. Chiunque crede in mè vivrà ancu sì ellu mori ”.  

Socu a risurrezzione. Parolle forti. Cumu puderia dì quessa? Cù quale putenza puderia dà a so propria vita a morte è ripiglià? (Matteu 26,61). Sapemu ciò chì Maria, Marta, Làzaru è i discepuli ùn sanu micca, ma solu scoprenu dopu: Ghjesù era Diu, hè Diu è sarà sempre Diu. Iddu hà micca solu u putere di cullà morti, ma hè a risurrezzione. Chistu significa chì hè a vita. A vita hè inherente in Diu è descrive a so natura. Hè per quessa chì ellu chjama: EU AM.

U mo anniversariu hà datu ragioni per pensà à a vita, a morte è ciò chì accade dopu. Quandu aghju lettu i parolli chì Ghjesù Marta hà dettu, vogliu dì chì ellu mi dumanda a stessa dumanda. Pensate chì crede chì hè a risurrezzione è a vita? Pensu chì vogliu campà di novu ancu se so chì devu morire cum'è tutti l'altri perchè crede in Ghjesù? Iè, eiu. Cumu puderia gode di u tempu restu se ùn aghju micca?

Ghjè perchè Ghjesù hà rinunziatu a so vita è l'accettatu di novu, perchè a tomba era viota è Cristu resuscitatu di novu, aghju da vultà di novu. Felice Pasqua è per mè felice anniversariu!

di Tammy Tkach


in pdfCrede?