Miniere di u Rè Salomone (parte 18)

"L'unicu chì vulia fà era u peccatu. Aghju pensatu à e parolle mali è li vulia dì ... "Bill Hybels hè statu finitu è ​​intristitu. U famosu capu cristianu avia dui voli ritardati in u viaghju da Chicago à Los Angeles è stava assittatu in a corsica di partenza di l'aeroportu in un aereo piena di sei ore e poi u volu di cunnessione era annullatu. Finalmente hà sappiutu cullà in l'aviò è s'hè cascatu in u sediu: u bagagliu di a manu era sopra à u lapone perchè ùn ci era spaziu nant'à a cabina è sottu à i sedi. Mentre l'aeroplanu si cuminciò à muvimentu, hà vistu una donna chì correva à a porta è cascò in u corredore. Hà purtatu parechji sacchetti chì andavanu in ogni locu, ma questu era u minimu di i so prublemi. Ciò chì aggravava a so situazione era u fattu chì un ochju era "gonfiatu" è pareva chì ùn pudia micca leghje i numeri di sedia cù l'altru ochju. L'attori di volu ùn eranu micca in vista. Mentre era ancora furioso è occupatu chì si sentia disgraziatu per ellu stessu, u Diu di Hybel u sintì murmurà à l'arechja: "Bill, so chì questu ùn era micca un ghjornu bellu per voi. Hà mancatu è aspettava i voli, si stava in file è l'odiava. Ma avà avete a chance chì u ghjornu hà da ottene megliu affissendu è mostrendu amabilità à questa donna disperata. Ùn ti ne furzà micca di fà, ma pensu chì sarai piazzatu di fà sì ".

Parte di mè vulia dì: "Certamente micca! Ùn mi pare micca solu. "Ma una altra voce disse:" Forse i mo sentimenti ùn anu nunda da fà. Forse mi duverebbe solu fà. »Allora si alzò, caminava da a passerella è dumandò à a signora sì li puderia aiutà a truvà u so locu. Quand'ellu hà sappiutu ch'ella parlava solu un inglese rottu, pigliò i sacchetti chì si ne pusavanu à u pianu, li hà purtatu à i so posti, arruvinò i bagaglii, si piglia u giacca è si assicurò ch'ella era arricchita. Dopu vultò à u so postu.

"Puderaghju esse un pocu misticu per un mumentu?" Scrive. "Quandu mi sò assittatu in u mo sedi, una onda di calore è di felicità mi venne. A frustrazione è a tensione chì m'avianu occupatu tuttu u ghjornu hà cuminciatu à và. Sentu un lavu caldu di l'estate attraversu a mo anima polverosa. Mi sentu bè per a prima volta in 18 ore. ”Proverbii 11,25 (EBF) hè veru: "Se ti piace fà bè, sarete satirati, e quale (altri) soaks, soaks yourself ".

U rè Salomone prestitu ste parolle da una stampa di l'agricultura è significa literalmente chì quellu chì e acque duverebbe ancu esse regate. Pensava chì questa puderia esse una pratica tipica agricula quandu hà scrittu ste parolle. In a stagione di pioggia, quandu i fiumi attraversanu, certi agricultori chì i campi sò vicinu à una sponda di u fiumu drenanu l'acqua in grandi bacini. Dopu, durante a siccata, l'agricultore selfless aiuta i so vicini chì ùn anu micca reservoir d'acqua. Dopu apre cù cura i serraturi è porta l'acqua per via di a vita in i campi di i vicini. Se ci hè una altra secca, l'agricultore abbandunatu hà pocu o micca acqua per ellu stessu: L'agricultori vicini, chì anu intantu custruitu un reservoir, ricumpinsavanu a so bravula furnendu l'acqua per i so campi.

Ùn si tratta di dà qualcosa per uttene qualcosa

Ùn si tratta di donà $ 100 per chì Diu ritorna a listessa quantità o più. Questa ditta ùn spiega micca ciò chì generosu uttene, (micca necessariamente finanziariamente o materialmente) ma sperimentanu qualcosa chì hè assai più profonda di a felicità fisica. Salomon dice: "Quelli chì piace à fà u bè saranu satirati". A parolla ebraica per "satà / manghjà / prosperà" ùn significa micca un aumentu di soldi o beni, ma significa prosperità in a mente, in a cunniscenza è in i sentimenti.

In 1 Re legemu a storia di u prufeta Elijah è una vedova. Elijah s'ampara da u malu rè Ahab è Diu l'urdinà per andà in a cità di Tsarpat. "Aghju datu una vedova allora per piglià cura di voi", Diu li dice. Quandu Elijah ghjunghje in a cità, scopre una vedova chì racoglia legnu è li dumanda acqua è pane. Ella risponde à u seguente: "Cumu vive u Signore, u vostru Diu: Ùn aghju niente in fornu, solu una mansa di farina in una pignatta è un pocu oliu in una brocca. Ed eccu, aghju coglie un ghjurnale di legnu o duie è andavu in casa è vogliu accunciamentu à mè è à u mo figliolu chì manghjemu - è mori. " (1 Re 17,912).

Forsi a vita hè diventata troppu difficiule per a vedova è rinunziata. Era fisicamente impossibile per ella di nutrisce duie persone, è mancu trè, cù u pocu chì avia.

Ma u testu cuntinua:
"Elijah li disse: Ùn àbbia paura! Vai è fate cumu hà dettu. Ma prima fà qualcosa di fornu per mè è da tragliallu; Ma tù è u to figliolu duvete ancu bagnà qualcosa dopu. Perchè cusì dice u Signore, Diu di Israele: A farina in a pignatta ùn serà micca cunsumata, nè mancherà a brocca d'oliu finu à u ghjornu chì u Signore piove nantu à a terra. Ella andò è hà fattu cum'è Elijah avia dettu. È manghjò, è ella è u so figliolu, ghjornu dopu ghjornu. A farina in a pignatta ùn era micca cunsumata, è a brocca d'oliu ùn mancava nunda sicondu a parolla di u Signore, chì avia dettu per via di Elijah. " (1 Rei 17,13: 16-11,17) In a mattina è a sera, in ghjornu è à ghjornu fora, a vedova truvò farina in u so vasettu è oliu in a so capanna. Proverbi dice "L'amabilità alimenta a vostra ànima" (Nova Vita. A Bibbia). Micca solu a so "anima" hè stata alimentata, ma dinò a so vita. Ella hà datu di u so picculu è u so pocu hè statu aumentatu.

Se ùn avemu micca capitu a lezziò, ci sò uni pochi di versi dopu:
"Una manu esce assai è hà sempre più; un altru hè sterile induve ùn duverebbe micca, è diventa ancu più poviru " (Proverbi 11,24). U nostru Signore Ghjesù sapì di questu quandu hà dettu: "Dà, vi serà datu à voi. Una massa completa, pressata, scossa è sopraffurtiva serà messa in a vostra gola; perchè cù a misura cù a quale misura, vi sarà di novu misuratu ". (Luca 6,38:2) Leghjite puru in 9,6 Corintini 15!

Hà limiti

Ùn si tratta micca di fà boni azioni in ogni momentu. Avemu da cunghjuntà a nostra generosità cù u nostru ghjudiziu. Ùn pudemu micca risponde à ogni necessità. Proverbi 3,27 ci insegna quì: "Ùn ricusate micca di fà bè à i poveri se a vostra manu pò". Questu implica chì alcune persone ùn meriteghjanu u nostru aiutu. Forsi perchè sò pazzi è disposti à piglià a responsabilità per a so propria vita. Apprufittanu di l'aiutu è di a generosità. Stabilisce i limiti è ùn ricusate micca l'aiutu.

Chì talenti è rigali vi benedisse Diu? Avete un pocu di più soldi da l'altri? Chì rigali spirituali avete? Ospitalità? Incuragimentu? Perchè ùn rinfriscemu qualchissia cù a nostra ricchezza? Ùn sia micca un reservoriu chì stà pienu à u latu. Sò benedetti per pudè esse una benedizzione (1 Petru 3,9) Dumandate à Diu chì vi mostra in modu di manera affidativa di trasmette a so Buntà è di rinfrescà l'altri. Ci hè qualchissia chì pudete mostrà generosità, amabilità è cumpassione per sta settimana? Forse per via di preghiera, atti, parolle di incoraggiamentu, o purtendu à qualcunu più vicinu à Ghjesù. Forsi per email, messagiu di testu, telefuninu, carta o visita.

Siate cum'è i travagliadori à u lettu di u fiumu è lascite u benedettu u flussu di a grazia di Diu è di a so bè chì l'abbandunate è li passanu. Un generosu dà benedizzione à l'altri persone è ci face parte di u Regnu di Diu quì nantu à a terra. Quandu unite cun Diu per flussu U so amore, a gioia è a pace paranu in a vostra vita. Quelli chì rinfrescenu l'altri saranu rinfriscati stessi. In altre parolle: Diu hà spulatu in, l'aghju spooned out, Diu hà a cucchiaia più grande.

di Gordon Green


in pdf I minere di u rè Salomone (Parte 18)