Motivu di a speranza

212 ragione per sperà L'Anticu Testamentu hè una storia di speranza frustrata. Cumencia cù a rivelazione chì l'omi umani sò stati creati à l'imaghjina di Diu. Ma ùn hè passatu tantu chì a ghjente hà piccatu è hè stata cacciata da u Paradisu. Ma cù a parolla di ghjudiziu ghjunse una parolla di prumessa - Diu hà parlatu à Satanassu chì unu di i discendenti di Eva li schiaccerà u capu (Genesi 1:3,15) Un liberatore vene.

Eva hà probabilmente speratu chì u so primu figliolu sia a suluzione. Ma era Cainu - è facia parte di u prublema. U peccatu hà continuatu è hè peghju. Ci era una soluzione parziale in tempu di Noè, ma a regula di u peccatu hà continuatu. L'umanità hà continuatu à luttà, sperendu qualcosa di megliu ma ùn pudendu mai ottene lu.

Alcune prumesse maiò sò state fatte ad Abràhamu. Ma hè mortu prima di avè tutte e prumesse. Hà avutu un zitellu ma nisun paese è ùn era ancu una benedizzione per tutte e nazioni. Ma a prumessa ferma. Hè statu ancu datu à Isaccu, dopu à Ghjacobbu.

Ghjacobbu è a so famiglia si sò trasferiti in Egittu è sò diventati una grande nazione, ma sò stati schiavi. Ma Diu hà firmatu a so prumessa. Diu li hà purtatu fora d'Egittu cù miraculi spettaculari.

Ma a nazione d'Israele hè cascata assai luntanu da a prumessa. I miraculi ùn anu micca aiutu. A lege ùn hà micca aiutatu. Cuntinuonu à peccà, cuntinuanu à dubbità, cuntinuanu a so girandulata in u desertu per 40 anni. Ma Diu hè firmatu fidu à e so prumesse, li hà purtatu in a terra prumessa di Canaan è li hà datu a terra cun parechji miraculi.

Ma questu ùn hà micca risoltu i so prublemi. Eranu sempre listesse persone peccaminose, è u Libru di i Ghjudici ci parla di alcuni di i peghju peccati. Diu infine hà catturatu e tribù di u nordu attraversu l'Assiria. Si puderia pensà chì averia fattu i Ghjudei pentiti, ma ùn era micca. E persone anu fallutu sempre è anu permessu di esse catturati anch'elli.

Induve era avà a prumessa? A ghjente era di ritornu induve Abraham avia principiatu. Induve era a prumessa? A prumessa era in Diu chì ùn pò mentà. Mantene a so prumessa quantunque a ghjente hà fiascatu.

Un lampu di speranza

Diu hà cuminciatu in u modu u più chjucu pussibule - cum'è un embrione in una vergine. Vede, vi daraghju un segnu, avia dettu per mezu di Isaia. Una vergine diventerebbe incinta è darà a nascita à un zitellu è li darà u nome Immanuel, chì significa "Diu cun noi". Ma hè diventatu Ghjesù prima (Yeshua), chì significa "Diu ci salverà".

Diu hà cuminciatu à rializà a so prumessa per mezu di un zitellu natu fora di u matrimoniu. Ci era un stigma suciale attaccatu à questu - ancu 30 anni dopu, i dirigenti ebrei anu fattu rimarche disprezzative nantu à l'urigine di Ghjesù (Ghjuvanni 8,41). Quale hè chì crede a storia di Maria di l'angeli è una cuncezzione sopranaturale?

Diu hà cuminciatu à rializà e speranze di u so pòpulu in manere ch'elli ùn anu micca ricunnisciutu. Nimu averia induvinatu chì stu zitellu "illegittimu" seria a risposta à a speranza di a nazione. Un criaturu ùn pò fà nunda, nimu ùn pò insignà, nimu ùn pò aiutà, nimu pò salvà. Ma un zitellu hà u putenziale.

Anghjuli è pastori anu dettu chì un Salvatore era natu in Betlemme (Luca 2,11). Era un salvatore, un salvatore, ma à quellu tempu ùn hà salvatu à nimu. Avia ancu da esse salvatu ellu stessu. A famiglia duvia fughje per salvà u zitellu da Erode, rè di i Ghjudei.

Ma Diu hà chjamatu stu zitellu impotente salvatore. Sapia ciò chì feria stu zitellu. In quellu zitellu era tutte e speranze d'Israele. Eccu a luce per i pagani; eccu a benedizzione per tutte e nazioni; quì era u figliolu di David chì guverneria u mondu; eccu u zitellu d'Eva chì hà da distrughje u nemicu di tutta l'umanità. Ma era solu un criaturu, natu in una stalla, a so vita era in periculu. Ma tuttu hè cambiatu quandu hè natu.

Quandu Ghjesù hè natu, ùn ci hè statu afflussu di Ghjenti in Ghjerusalemme da insignà. Ùn ci era nisun segnu di forza pulitica o ecunomica - nisun segnu eccettu chì una vergine hà cuncipitu è ​​parturitu - segnu chì nimu in Ghjuda ùn crederebbe.

Ma Diu hè venutu à noi perchè era fidu à e so prumesse è hè a basa di tutte e nostre speranze. Ùn pudemu micca realizà i scopi di Diu per mezu di sforzi umani. Diu ùn face micca e cose cum'è noi pensemu, ma in un modu chì ellu sà chì u travagliu. Pensemu in termini di leggi è di e terre è regni di stu mondu. Diu pensa in termini di picculi inizii indiscrivibili, di forza spirituale piuttostu cà fisica, di vittoria in debulezza piuttostu cà per mezu di u putere.

Quandu Diu ci hà datu Ghjesù, hà cumpiitu e so prumesse è hà fattu tuttu ciò ch'ellu avia dettu. Ma ùn avemu micca vistu subitu u cumpiimentu. A maiò parte di a ghjente ùn ci crede micca, è ancu quelli chì cridianu ùn pudianu chè sperà.

Cumpletu

Sapemu chì Ghjesù hè cresciutu per dà a so vita cum'è riscattu per u nostru peccatu, per purtacci u perdonu, per esse una luce per i pagani, per cunquistà u diavulu, è per a so morte è a so risurrezzione per cunquistà a morte stessu. Pudemu vede cumu Ghjesù hè u cumpiimentu di e prumesse di Diu.

Pudemu vede assai di più di quelli chì i Ghjudei pudianu vede 2000 anni fà, ma ùn vedemu sempre micca tuttu ciò chì ci hè. Ùn vedemu ancu chì ogni prumessa hè stata compia. Ùn vedemu ancu chì Satanassu hè liatu per ùn pudè più ingannà a ghjente. Ùn vedemu ancu chì tutti i populi cunnoscenu Diu. Ùn vedemu ancu a fine di urli, lacrime, dulore, morte è morte. Bramemu sempre a risposta finale - ma in Ghjesù avemu speranza è certezza.

Avemu una prumessa garantita da Diu per mezu di u so Figliolu sigillatu da u Spìritu Santu. Credemu chì tuttu u restu serà cumpletu, chì Cristu compie u travagliu ch'ellu hà iniziatu. Pudemu esse fiduciosi chì tutte e prumesse saranu rispettate - micca necessariamente in u modu chì aspettemu, ma in u modu chì Diu hà pianificatu.

A ferà, cum'è prumessu, per mezu di u so Figliolu, Ghjesù Cristu. Ùn pudemu micca vedelu avà, ma Diu hà dighjà agitu è ​​Diu travaglia ancu avà daretu à e quinte per compie a so vuluntà è u so pianu. Cum'è avemu avutu una speranza è una prumessa di salvezza in Ghjesù cum'è un criaturu, cusì avà avemu una speranza è una prumessa di perfezione in Ghjesù risuscitatu. Avemu sta speranza per a crescita di u regnu di Diu, per u travagliu di a Chjesa, è per a nostra vita persunale.

Speranza per noi stessi

Quandu a ghjente vene à a fede, u so travagliu cumencia à cresce in elli. Ghjesù hà dettu chì duvemu nasce di novu è quandu credemu chì u Spìritu Santu ci face u ombra è nasce una vita nova in noi. Cum'è Ghjesù hà prumessu, vene in noi per campà in noi.

Qualchissia hà dettu una volta: "Ghjesù puderia nasce mille volte è ùn m'averebbe di nulla uttene s'ellu ùn era micca natu in mè". A speranza chì Ghjesù porta à u mondu ùn ci ghjova à nunda, à menu chì l'accettemu cum'è a nostra speranza. Avemu da lascià chì Ghjesù campi in noi.

Puderemu guardà noi stessi è pensà: "Ùn vecu tantu quì. Ùn sò micca assai megliu ch'è eru 20 anni fà. Aghju sempre a lotta cù u peccatu, u dubbitu è ​​a culpabilità. Sò sempre egoistu è testardu. Ùn sò micca assai megliu per esse una persona divina di l'anticu Israele. Mi dumandu se Diu face veramente qualcosa in a mo vita. Ùn pare micca avè fattu alcun prugressu ".

A risposta hè di ricurdà à Ghjesù. U nostru novu principiu spirituale ùn pò micca fà una differenza positiva à questu puntu - ma si face perchè Diu dice chì sì. Ciò chì avemu in noi hè solu un accontu. Hè un principiu è hè una garanzia da Diu stessu. U Spìritu Santu hà fattu un depositu di gloria chì hà da vene.

Ghjesù ci dice chì l'ànghjuli alegranu ogni volta chì un piccatore hè cunvertitu. Cantanu per via di ogni persona chì vene à crede in Cristu perchè un zitellu hè natu. À stu zitellu ùn li piaci micca di rializà grandi cose. Pò avè lotte, ma hè un figliolu di Diu è Diu vedrà chì u so travagliu hè fattu. Ellu s'occuperà di noi. Ancu se a nostra vita spirituale ùn hè perfetta, continuerà à travaglià cun noi finu à chì u so travagliu sia compiu.

Cum'è ci hè una speranza tamanta in Ghjesù cum'è zitellu, cusì ci hè una speranza tamanta in i zitelli cristiani. Ùn importa micca quantu site cristianu, ci hè una speranza tremenda per voi perchè Diu hà investitu in voi - è ùn rinuncerà micca u travagliu ch'ellu hà iniziatu.

di Ghjiseppu Tkach


in pdfMotivu di a speranza