U segnu di i tempi

segnu di u tempu U vangelu significa "bona nutizia". Dapoi anni, u Vangelu ùn hè micca statu una bona nutizia perchè mi sò statu insegnatu durante a maiò parte di a mo vita chì simu in vita in i ghjorni passati. Aghju cridutu chì "a fine di u mondu" veneranu in qualchì annu, ma se aghju agitu in modu di cunsegna, avissi da esse risparmiatu a Grande Tribulazione. Stu tipu di cuncepimentu di u mondu pò esse addictivu, cusì avete tendenza à vede tuttu ciò chì succedi in u mondu attraversu u vetru di una peculiar interpretazione di l'avvenimenti chì si faranu in i tempi fini. Oghje stu modu di pensamentu ùn hè più u focu di a mo fede cristiana è a basa di a mo relazione cù Diu, per quale mi sò assai grati.

In i ghjorni passati

Pàulu hà scrittu à Timoteu: "Tu duvete sapè questu, chì i tempi cattivi veneranu in l'ultimi ghjorni".2. Timoteu 3,1). Chì ci face a nutizia ogni ghjornu oghje ? Avemu vistu ritratti di guerri crudeli è cità bombardate. Rapporti di rifuggiati chì lascianu u so paese senza speranza. Attacchi terroristi chì causanu soffrenu è paura. Avemu sperienze disastri naturali o terremoti chì distrughjenu tuttu ciò chì avemu custruitu. Ci hè un climax? A Terza Guerra Munniali serà prestu nantu à noi?

Quandu Paul hà parlatu di l'ultimi ghjorni, ùn era micca predichendu u futuru. Piuttostu, parlava di a situazione ch'ellu campava è cumu si sviluppava u so ambiente. L'ultimi ghjorni, disse Petru à a Pentecoste, quandu hà citatu u prufeta Joël, eranu digià in u primu seculu: "Averà accadutu in l'ultimi ghjorni, dice Diu, allora aghju versà u mo Spìritu nantu à ogni carne; è i vostri figlioli è e vostre figliole prufetizeranu, è i vostri ghjovani viranu visioni, è i vostri anziani anu da sogni » (Atti di l'Apòstuli 2,16-17u).

L'ultimi ghjorni cuminciaru cù Ghjesù Cristu! "Tanta tempu fà Diu hà parlatu à i nostri antenati parechje volte è in diverse manere per mezu di i prufeti, ma in questi ultimi ghjorni hà parlatu à noi per mezu di u so Figliolu" (Ebrei 1,1-2 New Life Bible).

L'evangelu hè di Ghjesù, quale ellu hè, ciò chì hà fattu è ciò chì hè pussibule per quessa. Quandu Ghjesù hè statu risuscitatu da i morti, tuttu hà cambiatu - per tutte e persone - ch'elli sapianu o micca. Ghjesù hà fattu tutte e cose novi: «Perchè in ellu hè statu creatu tuttu ciò chì hè in u celu è in a terra, u visibile è l'invisibule, sia tronu, sia guvernatori, sia puteri, sia autorità; tuttu hè creatu per ellu è per ellu. È ellu hè sopra à tuttu, è tuttu cunsiste in ellu » (Colossians 1,16-17u).

Guerri, famine è terrimoti

Dapoi seculi, e società sò colapsate è a viulenza hè sparita. I guerri sò sempre stati parte di a nostra sucità. I disastri naturali anu staccatu l'umanità per migliaia d'anni.

Ghjesù disse : « Senterete di guerri è di gridi di guerra ; fighjate è ùn vi spaventate. Perchè deve esse fattu. Ma ùn hè ancu a fine. Perchè un populu si suscitarà contru à un altru, è un regnu contr'à l'altru; è ci saranu famine è terrimoti quì è culà. Ma tuttu questu hè u principiu di u travagliu "(Matteu 24,7-8u).

Ci sarà guerra, famine, disastri è persecuzione, ma ùn siate micca allarmati da questu. U mondu hà vistu parechji disastri da quandu L'ultimi ghjorni hà iniziatu quasi 2000 anni fa è sò sicuru chì ci saranu assai più. Diu pò finisce cù i prublemi di stu mondu quandu vole. In listessu tempu, aspettu di u grande ghjornu avanti quandu Ghjesù tornerà. Un ghjornu vene a fine.

Francamente, avemu bisognu di fede è speranza se ci hè una guerra o micca, sia a fine hè vicinu o micca. Avemu bisognu di fede è zelu, ùn importa u male di i ghjorni, ùn importa quante catastrofe. A nostra responsabilità à Diu ùn cambia. Se vede a scena mundiale, pudete vede disastri in Africa, Asia, Europa, Oceania è America. Pudete vede i campi bianchi è pronti per a cugliera. Ci hè u travagliu mentre hè ghjornu. Duvete fà u megliu cù ciò chì avete.

Chì duvemu fà

Indu stemu in a prufezia avà? Semu ora in u tempu chì a chjesa deve predicà l'evangelu. Ghjesù ci chjama à perseverà di correrà a corsa à a fine cun pacienza. Paulu parla ancu di a fine quandu a creazione hè liberata da u pesu di l'impermanenza è quandu i zitelli di Diu sò datu a libertà è a gloria futura.

"E ancu noi, à quale Diu hà digià datu u so spiritu, a prima parte di l'eredità futura, ancu noi gememu in l'internu perchè a piena realizazione di ciò chì simu destinati à esse figlioli è figliole di Diu: aspittemu chì u nostru corpu sia. ancu riscattati » (Rumani 8,23 New Geneva translation).

Vidimu i prublemi di stu mondu è aspettemu cun pazienza: «Perchè simu salvati in speranza. Ma a speranza chì si vede ùn hè micca speranza; perchè cumu si pò sperà per ciò chì si vede? Ma se speremu ciò chì ùn vedemu micca, l'aspettemu cun pazienza "(vv. 24-25).

Petru hà avutu a listessa situazione, aspittava u ghjornu di u Signore: "Ma u ghjornu di u Signore vene cum'è un latru; tandu i celi si scioglieranu cun un gran crash; ma l'elementi si scioglieranu da u calore, è a terra è l'opere chì sò sopra ùn si trovanu più "(2. Petru 3,10).

Chì cunsigliu ci dà? Chì duvemu fà mentre aspettemu u ghjornu di u Signore? Cumu camperemu Avemu da campà una vita santa è divina. "Se tuttu què hà da scioglie si, cumu duvete stà quì in una santa caminata è in un essere piadosu, chì aspettanu a venuta di u ghjornu di Diu è si affrettanu à scuntrallu" (versi 11-12).

Hè a vostra rispunsabilità ogni ghjornu. Sò chjamati à campà una vita santa. Ghjesù ùn hà micca predittatu quandu a fine di u mondu ghjunghjia perchè ellu ùn a sapia è nè noi: «Ma nimu sà di u ghjornu è di l'ora, nè l'anghjuli in u celu, nè u Figliolu, ma solu u Babbu. » (Matteu 24,36).

A vita spirituale

Per a terra di Israele in l'antica allianza, Diu hà prumessu di benedizzallu à traversu un pattu speciale se a nazione ubbidì. Avissi da prevene i disastri naturali chì normalment si colpiscenu in quantu à u male è à u ghjustu. Ùn hà micca datu questa guaranzia à altri paesi. I nazioni muderni ùn puderanu micca piglià e benedizioni chì Diu hà datu à Israele in un pattu speciale ora sfurtatu cum'è promesse.
In stu mondu cascatu, Diu permette à disastri naturali, peccati è cattivi. Parla ancu u sole brilla è a pioggia cade nantu à u male è à u bonu. Cum'è l'esempii di Job è di Ghjesù ci mostra, ellu lascia ancu u male cadere nantu à i ghjusti. Diu à volte interferisce in materie fisiche per aiutà noi. Ma u novu allianza ùn dà una garanzia di quandu, cumu è induve ferà. A nova pattu ci chjama di crede à traversu i circustanzi. Ci chjama per esse fideli malgradu a persecuzione è a pacienza malgradu u fervore aspettante à u mondu megliu chì Ghjesù hà da purtà.

U novu pattu, u pattu megliu, offre vita spirituale è ùn guarantisci una benedizzione fisica. Per a fede ci si deve focalizà nant'à u spirituale, micca u fisicu.

Eccu un altru pensamentu chì pò mette a profezia in una perspettiva utile. U scopu principale di a prufezia ùn hè micca centru nantu à i dati, ma u so compitu più grande hè di indicà noi à Ghjesù per chì a pudemu cunnosce. Ghjesù hè a più grande benedizzione chì pudete riceve in a vostra vita. Dopu avè ottinutu questu scopu, ùn centrà più nant'à a strada chì li porta, ma nant'à a vita maravigliosa inseme cù Ghjesù in cummunione cù u Babbu è u Spìritu Santu.

di Ghjiseppu Tkach