Pò fà!

522 a faci Intantu in sèntemu una vuluntà di pace è di gioia, ma vivemu sempre in un tempu d'incertezza è di insanità. Avemu indiscreti è sò attraversati da u stissu voluminu di informazioni. U nostru mondu hè diventatu di più è più cumplicatu è cunfusu. Quale hè chì sà ancora qualchissia o in quale si pò crede? Parechji pulitichi mundiali sentenu chì e cundizioni pulitiche è ecunomiche di a rapidità sò sfundate. Ci sentimu ancu incapaci di participà à i cambiamenti in questa sucietà sempre più cumplessa. Ùn ci hè nisuna sensazione di sicurità vera in questu momentu. Meno e menu persone fermanu a ghjudiziaria. U terrurismu, u crimine, l'intriga pulitica è a corruzzione minaccianu a sicurezza di tutti.

Avemu statu longu usatu per a publicità cuntinua ogni 30 seconde è diventà impatiente quandu qualcunu ci parla per più di dui minuti. Se ùn ci piace micca qualcosa di qualcosa, cambiamu u nostru travagliu, appartamentu, hobby o sposa. Hè difficiule di piantà è di gode u mumentu. Fighjemu rapidamente perchè ci hè una inquietude prufonda in a nostra persunalità. Adoramu l'idoli di u materialisimu è ci trasmettimu à "divinità" chì ci facenu sentimu bè soddisfendu i nostri bisogni è desideri. In questu mondu chinu di cunfusioni, Diu hè statu revelatu cun assai segni è miraculi è ancu assai ùn credenu micca in ellu. Martin Luther hà dettu quandu l'incarnazione era cumpostu da trè miraculi: «U primu hè chì Diu diventò omu; u sicondu chì una vèrgine hè diventata mamma è a terza chì a ghjente crede di tuttu lu ».

U duttore Luca hà ricercatu è scrittu ciò chì avia intesu di Maria: "È l'ànghjulu li disse: Ùn avete paura, Maria, avete trovu favore à Diu. Eccu, cuncepirete è dà nascita à un figliolu, è u nomerai Ghjesù. Serà grande è sera chjamatu Figliolu di l'Altissimu; è u Signore Diu li darà u tronu di u so babbu David, è ellu serà rè nantu à a casa di Ghjacobbu per sempre, è u so regnu ùn si finirà mai. Allora Maria disse à l'ànghjulu: Cumu hè chì si deve succede, postu chì ùn cunnoscu à nimu? L'ànghjulu li rispose è li disse: U Spìritu Santu vene nantu à voi, è u putere di l'Altissimu vi sbregarà; dunque u santu chì hè natu sarà chjamatu u Figliolu di Diu » (Luca 1,30-35). U prufeta Isaia avia predichju questu (Isaia 7,14). Solu à mezu à Ghjesù Cristu puderia riesce a profezia.

L'apòstulu Paulu hà scrittu annantu à Ghjesù chì vene à a chjesa in Corintu: «Per Diu chì hà dettu: A luce deve brillà da a bughjura, hà datu un splendore scuru in i nostri cori chì l'illuminazione per a cunniscenza di a gloria di Diu sorgeria in noi. Face à Ghjesù Cristu » (2 Corinzi 4,6). Pensemu avà ciò chì u prufeta Isaia hà dettu in l'Anticu Testamentu nantu à e caratteristiche di Cristu, u "untu" (Messia grecu) hà scrittu per noi:

"Per un zitellu hè natu à noi, un figliolu hè datu à noi, è u guvernu ripone nantu à a so spalla; è u so nome hè Cunsiglieru Miracle, Eroe di Diu, Patre Eternu, Principe di Pace; affinchì u so regnu faria grandi è ùn ci fussi micca fine di a pace nantu à u tronu di David è in u so regnu, chì u rinfurzassi è li susteneria per via di a legge è di a ghjustizia da avà per sempre. U zelu di u Signore Zebaoth farà questu » (Isaias 9,5-6).

Counselor, Funicula

Hè literalmente u "consiglieru meravigliu". Ci da a cunsulazione è a forza per tuttu u tempu è per sempre. U Messia hè in sè un "miraculu". A parolla si riferisce à ciò chì Diu hà fattu, micca à ciò chì a ghjente hà fattu. Hè Diu stessu. Stu zitellu chì hè statu natu à noi hè un miraculu. Regna cù una saviezza infallibile. Ùn hà bisognu di cunsultore o di cabinet; hè cunsultante stessu. Avemu bisognu di a saviezza in questa ora di bisognu? Eccu u cunsultante chì si merita stu nome. Ùn hè micca brusgiatu. Hè sempre di postu. Hè una saviezza infinita. Hè degnu di lealtà perchè u so cunsigliu va oltre i limiti umani. Ghjesù invita tutti quelli chì anu bisognu di un consigliere meravigliosu per vene à ellu. «Venite à mè, voi tutti laboriosu è carichi; Vogliu ricaricà voi. Pigliate u mo juginu nantu à tè è amparà da mè; chì sò amile è umile da u core; dunque truverete riposu per e vostre ànime. U fattu chì u mo mancu hè gentile è u mo caricu hè legnu » (Matteu 11,28: 30)

putente à Diu

Ellu hè u Diu Omnipotente. Hè literalmente u "eroe di Diu". U Messia hè u pienu putente, vivente, veru Diu, omnipresente è omnisciente. Ghjesù disse: "Eu è u Babbu sò unu" (Ghjuvanni 10,30). U Messia stessu hè Diu è capace di salvà à tutti quelli chì anu fiducia in ellu. Ùn hà menu cà tuttu l'omnipotenza di Diu à a so dispusizione. Si pò ancu fà ciò chì s’hà pensatu à fà.

eternu Babbu

Hè babbu per sempre. Hè amatu, caru, affettivu, leale, sàviu, un capu, furnitore è protettore. In u Salmu 103,13 leghje: "Cum'è un babbu hà misericordia di i zitelli, cusì u Signore hà misericordia di quelli chì li teme".

Per quelli chì luttanu per una maghjina di u babbu pusitivu - eccu quellu chì si merita stu nome. Pudemu avè una sicurità cumpleta in una relazione stretta d'amore cù u nostru Babbu Eternu. L'apostulu Paulu ci esorta in a Lettera à i Rumani cù ste parolle: "Perchè ùn avete micca ricevutu di novu un spiritu di schiavitù per teme, ma avete ricevutu un spiritu di figliolità per mezu di quale chjamemu:" Abba, babbu! " Iè, u Spìritu stessu, unitu cù u nostru Spìritu, tistimone chì simu figlioli di Diu. Ma quandu siamu zitelli, simu eredi - eredi di Diu è eredi cumuni cun Cristu. Tuttavia, questu significa chì avà stemu soffrendu cun ellu; allora duvemu ancu sparte in a so gloria » (Rumani 8,15-17 Nova traduzzione di Ginevra).

Prince di pace

Regina supra u so pòpulu cun pace. A so pace dura per sempre. Hè l'incarnazione di a pace, chì hè per quessa chì guverna u so pòpulu redimitu cum'è un principe chì crea a pace. In u discorsu di adiu prima di a so cattura, Ghjesù disse à i so discìpuli: "Ti dugnu a mo pace" (Ghjuvanni 14,27). Per mezu di a fede, Ghjesù vene à i nostri cori è ci dà a so pace perfetta. U mumentu chì avemu cunfidendu cumplitamenti, ellu ci dà sta pace indescrivibile.  

Circà à circà qualchissia per eliminà a nostra insicurità è ci da a saviezza? Avemu persu u miraculu di Cristu? Pensemu chì campemu in un tempu di miseria spirituale? Hè u nostru cunsigliu miraculariu. Invechjemu à a so parolla è stemu à sente u miraculu di i so cunsiglii.

Quandu cridemu in Ghjesù Cristu, avemu fiducia in Diu Totale. Ci sentimu indefensi in un mondu scunnisciutu chì face turbulenza? Purtemu una carica pisanti chì ùn pudemu purtà solu? Diu Onnipotente hè a nostra forza. Ùn ci hè nunda chì ùn pò micca fà. Puderà salvà à tutti quelli chì anu fiducia in ellu.

Se credimu in Ghjesù Cristu, avemu un babbu eternu. Ci sentimu orfani? Ci sentimu indefensi? Avemu un qualchissia chì sempre ci piace, ci preoccupa è travaglia per ciò chì hè megliu per noi. U nostru babbu ùn lasciarà mai o mancherà di noi. Avemu eterna sicurezza attraversu ellu.

Se avemu fiducia in Ghjesù Cristu, hè u nostru principe di paci cum'è u nostru rè. Avemu paura è incapace di restà? Avemu bisognu di un pastore in tempi difficili? Ci hè solu unicu chì ci pò darà una pace interna profonda è durabile.

Lode sia à u nostru cunsigliu miraculariu, principe di a pace, babbu eternu è eroe di Diu!

di Santiago Lange


in pdfPò fà!