A vita versata di Cristu

189 hà versatu a vita di Cristu Oghje vogliu incuragisce à cunsaccià l'ammonizione chì Paul hà datu à a Chjesa filippina. Ellu l'hà dumandatu di fà qualcosa è vi mustrarò ciò chì era questu è vi dumandà di decide di fà u listessu.

Ghjesù era completamente Diu è completamente umanu. Un altru passaghju chì parla di a perdita di a so divinità pò esse truvatu in Filippini.

"Per questu sintimu hè in tè, chì era ancu in Cristu Ghjesù, chì, quandu era in forma di Diu, ùn l'avete micca fattu cum'è un robbu per esse cum'è Diu; ma si pronunzia, pigliò a forma di un servitore è hè statu fattu listessu cum'è l'omu, è in u so aspettu esternu inventatu cum'è un omu, si umiliu è diventò ubbidiente à a morte, finu à a morte nantu à a croce. Hè per quessa chì Diu l'ha esaltatu sopra à tutte e masse è li hà datu un nome chì hè sopra à tutti i nomi, cusì chì in u nome di Ghjesù tutti i ghjinochji di quelli chì sò in u celu è nantu à a terra è sottu a terra arcu è tutte e lingue cunfessanu chì Ghjesù Cristu hè Signore, per a gloria di Diu, » (Filippini. 2,5-11).

Vogliu posà duie cose basate in sti versi:

1. Chì dice Paul circa a natura di Ghjesù.
2. Perchè ellu dice.

Dopu chì avemu determinatu perchè hà dettu qualcosa nantu à a natura di Ghjesù, avemu a nostra decisione per l'annu chì vene. Tuttavia, unu puderia facilmente capisce u significatu di i versi 6-7 chì Ghjesù avia datu a so divinità in tuttu o in parte. Ma Paulu ùn a hà dettu questu. Analizemu sti versi è vedemu ciò chì dice veramente.

Era in a forma di Diu

Dumanda: Cosa significa per a figura di Diu?

I versi 6-7 sò i soli versi in u NT chì cuntenenu a parolla greca Paulu per
"Gestalt" hè adupratu, ma u grecu AT cuntene a parolla quattru volte.
Ghjudici 8,18 "È disse à Zebah è Zalmunna: Chì eranu l'omi chì avete uccisu in Tabor? Dicevanu: Eranu cum'è voi, ognunu belli chè i zitelli reale. »
 
Job 4,16 "Stava quì è ùn aghju micca ricunnisciutu u so aspettu, ci era una figura davanti à l'ochji, aghju intesu una voce murmurosa:"
Isaia 44,13 «U carver allarga a linea, a disegna cù a penna, a travaglia cù lama di scultura è a disegna cù a bussola; è u face ch'ellu pare d'omu, cum'è a bellezza di una persona, ch'ella abbia in una casa ».

Daniel 3,19 "Nebucadnezzar s'hè arrabbiatu è l'apparenza di u visu cambiò contra Sadrach, Mesach è Abednego. Da l'ordine chì i stufi facianu sette volte più calda chè di solitu ».
Paulu significa [cù u termine forma] cusì a gloria è a maestà di Cristu. Hà avutu gloria è maestà è tutte l'insigne di divinità.

Per esse uguale à Diu

U megliu utilizazione comparable di ugualità pò esse truvata in Johannes. Ghjuvanni 5,18 "Dunque, i Ghjudei anu pruvatu ancu più per ucciderà perchè ùn solu hà rumpitu u sabatu, ma ancu hà chjamatu Diu u so propiu babbu, cun chì s'hè fattu uguali à Diu."

Paulu dunque pensò à un Cristu chì era essenziale uguale à Diu. In altre parolle, Paul hà dettu chì Ghjesù hà avutu a cumpleta maestà di Diu è era essenzialmente Diu. À livellu umanu, questu seria l'equivalente di dì chì qualchissia avia l'apparenza di un membru di a famiglia reale è era veramente un membru di a famiglia reale.

Sapemu tutti chì si comportanu cum'è un membru di a famiglia reale, ma ùn hè micca, è avemu leghje nantu à certi membri di e famiglie reale chì ùn si cumportanu micca cum'è un membru di a famiglia reale. Ghjesù avia tantu "l'apparenza" è a natura di divinità.

tene cum’è un furtu

In altre parolle, qualcosa pudete aduprà per u vostru benefiziu stessu. Hè assai faciule per e persone privilegiate aduprà u so statutu per i benefici persunali. Vi sarà datu un trattamentu preferenziale. Paulu dice chì ancu se Ghjesù era Diu in forma è esenza, ùn hà micca pigliatu stu fattu com'è umanu. I versi 7-8 mostranu chì a so attitudine era diametricamente opposta.

Ghjesù si mischjò

Chì dicia? A risposta hè: nunda. Era completamente Diu. Diu ùn pò micca piantatu di esse Diu ancu per un certu tempu. Ùn rinunciava micca à alcunu attributi o puteri divini chì avia. Hà fattu miraculi. Pudava leghje menti. Utilizà a so forza. E in a trasfigurazione hà dimustratu a so gloria.

Ciò chì Paulu significava quì si pò vedà da un altru versu in quale usa a listessa parolla per "utter".
1 Cor. 9,15 «Ma ùn aghju micca fattu usu; Ùn aghju micca ancu scrittu questu per guardà cun mè. Preferì mori piuttostu chì lascia à qualcunu di distrughje a mo fama! »

"Abbandunò tutti i so privilegi" (GN1997-Übers.), "Ùn insistia micca in i so privilegi. Innò, hà rinunziatu » (Speranza per Tutti i Traduttori.). Cum'è un esseru umanu, Ghjesù ùn hà usatu nè a so natura divina nè i so puteri divini per u so benefiziu stessu. L'hà aduprà per predicà l'evangelu, per educà i discìpuli, etc. - ma per ùn fà più faciule a so vita. In altre parolle, ùn avia micca aduprà a so forza per u so benefiziu stessu.

  • A prova difficile in u desertu.
  • Quand'ellu ùn chjamava un focu da u celu per distrughje cità ùn amichevuli.
  • A crucifissu. (Hà dettu chì puderia chjamà armate di anghjuli in a so difesa.)

Ritenu volontariamente tutti i benefici chì puderia avè avutu cum'è Diu per participà cumplettamente in a nostra umanità. Leghjemu i versi 5-8 di novu è vedemu quantu hè chjaru stu puntu.

Filippu. 2,5-8 «Per sta attitudine hè in tè, chì era ancu in Cristu Ghjesù, 6 chì, quand'ellu era in forma di Diu, ùn hà micca firmatu cum'è un robbu per esse cum'è Diu; 7 ma si pronunzia, pigliò a forma di un servitore è s'hè fattu uguali à l'omi, è in l'aspettu cum'è un omu, 8 s'hà umiliatu è hà diventatu ubbidiente finu à a morte, finu à a morte nantu à a croce. "

Allora Paulu cuncludi cù a rimarche chì Diu hà risuscitatu Cristu sopra tutte e persone. Filippu. 2,9
«Hè per quessa chì Diu l'hà esaltatu sopra tutti i massi è li hà datu un nome chì hè sopra tutti i nomi. Cusì chì in u nome di Ghjesù tutti i ghjinochji di quelli chì sò in u celu è nantu à a terra è sottu a terra è tutte e lingue cunfessanu chì Ghjesù Cristu hè Signore, per a gloria di Diu u Patre ».

Allora ci sò trè tappe:

  • I diritti è i privileghji di Cristu cum'è Diu.

  • A so scelta ùn esse micca esercitassi questi diritti, ma piuttostu di esse un servitore.

  • U so ultimu aumentu da u risultatu di stu stile di vita.

Privilegiu - prontezza di serviziu - aumenta

Avà a quistione più grande hè perchè sti versi sò in Filippini. Prima, avemu da ricurdà chì i Filippini hè una lettera chì era scritta à una chjesa particulare per una ragione in un momentu particulare. Dunque, ciò chì Paul dice in 2,5: 11 deve avè qualcosa à fà cù u scopu di a lettera entera.

Scopu di a lettera

In primu, avemu da ricurdà chì quandu Paulu hà visitatu per prima volta Filippu è hà iniziatu a chiesa, Paulu era statu arrestatu (Atti 16,11-40). Eppuru, a so relazione cù a Chiesa era assai calda da u principiu. Filippini 1,3: 5–4 "Ringraziu u mio Diu cum'è spessu pensu à voi, 5 intercedendu sempre di gioia, in ognuna di e mo preghiera per tutti voi, per a vostra fratellanza in l'evangelu da u ghjornu prima à avà."

Hà scrittu sta lettera da a prigiò di Roma. Filippini 1,7 "Hè ghjustu chì pensu à tutti perchè vi portu in u mo core, chì voi tutti vi sparte in grazia, sia in i mo ligami è in a difesa è u rinfurzamentu di l'evangelu cun mè. »
 
Ma ùn hè micca depressu nè delusciutu, ma piuttostu cuntentu.
Fil. 2,17-18 «Ma se si deve esse versatu cum'è una offerta di bevanda sopra u sacrificiu è u ministeru sacerdotale di a vostra fede, sò cuntentu è felice cun tutti voi; 18 di listessa manera duvete ancu esse felice è ragiunate cun mè! »

Ancu quand'ellu hà scrittu sta lettera, anu cuntinuatu à sustene u so assai arruinante. Filippu. 4,15-18 «E voi Filippini sapete ancu chì, à l'iniziu di l'evangelu, quandu abbandunessi a Macedònia, nisuna chjesa ùn hà micca spartu cun mè in u cuntu di i ingressi è di e spese chè voi solu; 16 Iè, mi avete mandatu una volta e ancu duie volte a Salonicna per risponde à i mo bisogni. 17 Micca chì mi dumanda di u rigalu, ma vogliu chì i frutti sò abbundanti nant'à u vostru contu. 18 Aghju tuttu è abbundanza; Sò stata completamente curata da quandu aghju ricevutu u vostru rigalu da Epaphroditus, una vittima piacevule, piacevule à Diu. »

U tonu di a carta suggerisce relazioni strette, una forte comunità cristiana d'amore, è una vuluntà di serve è di soffrenu per u vangelu. Ma ci sò ancu segni chì tuttu ùn hè micca cum'ellu devia.
Fil. 1,27 «Solu guidà a vostra vita degna di l'evangelu di Cristu, per quessa, sì, venite à vi vede o sia assente, sentu da voi chì sì ferma in un spiritu è ​​cumbatte unanimamente per a fede di l'evangelu . »
"Pigliate a to vita" - Grecu. Politeuesthe significa cumpiendu a so obbligazione cum'è citatinu di a cumunità.

Paulu si preoccupa perchè ellu vede chì l'attitudine versu a cumunità è l'amore chì eranu una volta cusì evidenti in Filippi sò strette. U disaccordu internu minaccia l'amore, l'unità è a cumunità di a cumunità.
Filippini 2,14 "Fate tuttu senza murmurinu nè esitazione".

Filippu. 4,2-3 «Ammonisci Evodia è ammontu a Syntyche per esse di una mente in u Signore.
3 È ti pregu ancu, u mo fedele servitore, di piglià cura di quelli chì anu cummattutu cun mè per questu, inseme cù Clemens è cù l'altri impjegati, chì i so nomi sò in u Libru di a Vita. "

In cortu, a cumunità di credenti s'hè lutta quandu certi diventavanu egoisti è arroganti.
Filippu. 2,1: 4-2 «Ora ci hè ammonizione in Cristu, ci hè un incoragimentu di l'amore, ci hè una fraternità di u spiritu, ci hè calore è misericordia, 3 facenu a mo gioia cumpleta per esse di una sola mente, uguale amore. pussede, unanimu è attente à quellu. 4 Ùn fate micca qualcosa da l'egoismu o da l'ambizione inutile, ma in umilità si rispetta l'altru più altu ch'è tù stessu Ùn si vedenu micca u so propiu, basta à guardà unu l'altru. »

Videmu i seguenti prublemi quì:
1. Ci sò scontri.
2. Ci sò lotte di putere.
3. site ambiziosu.
4. Sò imaginati insistendu nantu à i so modi.
5. Questa mostra una autoevaluazione esagerata.
 
Sò primarmenti cuncernati da i so interessi propri.

Hè facilitu falà in tutti sti paràmetri. Li aghju vistu in mè è in altri di l'anni. Hè ancu assai faciule per chjappà chì queste attitudini sò sbagliate per un Cristianu. I versi 5-11 basanu esaminà l'esempiu di Ghjesù per lascià l'aria da tutta l'arroganza è l'egoismu chì ci ponu invadisce cusì facilmente.

Paulu dici: Pensate chì sì megliu cà l'altri è chì meritevi rispettu è onore da a cumunità? Pensate à quantu era grande è putente Cristu era veramente. Paulu dici: Ùn vulete micca sottumettene à l'altri, ùn vulete micca serve senza ricunniscenza, sì imbattitu perchè l'altri vi cunzidenu un datu? Pensate à ciò chì Cristu era dispostu di fà senza.

"In u libru assai bonu di William Hendrick Esci Intervista, ellu conta
nantu à un studiu chì hà fattu nantu à quelli chì abbandunonu a chjesa. Un saccu di persone "crescita di a chjesa" stanu à a porta di a chjesa è dumandanu à e persone perchè sò venuti. In questu modu, unu hà intesu circà di scuntrà u "bisognu bisogni" di e persone chì vulia ghjunghje. Ma pochi, s’ellu ci sò, stanu à a porta di daretu per dumandassi perchè lascianu. Hè ciò chì Hendricks hà fattu, è i risultati di u so studiu vale a pena di leghje.

Quandu aghju lettu i cumenti di quelli chì sò partuti, eru stupitu (oltre i commenti un po 'assai perspicaculi è dolorosi di alcune persone pensante chì anu partutu) alcune cose chì certe persone aspittàvanu da a chjesa. Volenu tutte e cose chì ùn sò micca di primura per a Chjesa; cumu per esse ammirazione, esse cunduttate è aspittà chì l'altri satisfanu tutti i so bisogni senza nisun obbligu per satisfà i bisogni di l'altri ". (A pianura verità, Ghjennaghju 2000, p.23)

Paulu si riferisce à i Cristiani à Cristu. I priciò à vive a vita in a cumunità cristiana cum'è Cristu hà fattu. Si vivi cusì, Diu li glurificheghja cum'ellu hà fattu cun Cristu.

Filippu. 2,5-11
"Perchè stu spiritu hè in voi, chì era ancu in Cristu Ghjesù, 6 chì, quandu era in forma di Diu, ùn hà micca firmatu cum'è una preda per esse cum'è Diu; 7 ma si pronunzia, pigliò a forma di un servitore è hè statu fattu listessu cum'è l'omu, è in u so aspettu esternu cum'è un omu, 8 si umiliu è diventò ubbidiente finu à a morte, ancu finu à a morte nantu à a croce. 9 Hè per quessa chì Diu l'ha esaltatu sopra tutti i massi è li hà datu un nome chì hè sopra à tutti i nomi, 10 in modu chì à u nome di Ghjesù tutti i ghjinochji di quelli chì sò in u celu è in a terra è sottu a terra arcu, 11 è tutte e lingue. cunfissu chì Ghjesù Cristu hè Signore, per a gloria di Diu u Patre. »

Paulu dumanda u so obbligu persunale cum'è citatinu di u celu Cumplighendu u (regnu) significa sprimesi cum'è Ghjesù hà fattu è ripiglià u rolu di un servitore. Vi tocca à rende micca solu per riceve grazia, ma ancu per soffre (1,5.7.29-30). Filippu. 1,29 "In quantu à Cristu, ci hè stata datu a grazia ùn solu per crede in ellu, ma ancu per soffre perchè".
 
Avete da esse pronta à serve l'altri (2,17) per esse "spartu" - avè una attitudine è un stile di vita chì sò diffirenti da i valori di u mondu (3,18-19). Filippu. 2,17 "Ma se si deve esse versatu cum'è una libazione sopra u sacrificiu è u ministeru sacerdotale di a vostra fede, sò cuntentu è felice cun tutti di voi".
Filippu. 3,18-19 «Per parechji caminai, cum'è ti l'aghju dettu spessu, ma avà dite ancu chiancennu, cum'è nimici di a croce di Cristu; 19 a so fine hè in ruina, u so diu hè u so ventre, si vantanu di a so vergogna è i so sensi sò diretti versu a terra. »

Avete da mustrà a vera umiltà per capisce chì esse in Cristu significa esse servitore perchè Cristu hè vinutu in u mondu micca cum'è un Signore ma cum'è un servitore. Unità vene quandu servemu à Diu servendu l'altru. .

Ci hè u risicu di esse egoista à i propri interessi à a costa di l'altri, cume à sviluppà l'arroganza chì deriva da l'orgogliu in un statutu propiu, di talentu, o di risultati di successu.

A suluzione à i prublemi in e relazioni interpersonale hè in una attitudine di impegnu umile cù l'altri. Un spiritu di sacrifiziu hè un'espressione di l'amore per l'altri amore spiegati in Cristu, chì era "ubbidiente à a morte, sì à a morte annantu"!

I servitori veri si manifestanu: Paulu usa Cristu per spiegà questu. Hà avutu u dirittu di ùn sceglie micca u caminu di un servitore, ma puderia riclamà u so status legale.

Paulu ci spiega chì ùn ci hè un locu per una religione di benessere chì ùn pratica seriu u so rolu di servitore. Ùn ci hè ancu spaziu per a pietà chì ùn emana micca o ancu sbulicà completamente per l'interessi di l'altri.

cunchiusioni

Vivemu in una sucietà duminata da l'egoismu, impregnata di a filosofia "eiu prima" è furmata da l'ideali aziendali di efficienza è successu. Ma questi ùn sò micca i valori di a chjesa cum'è definiti da Cristu è Paulu. U corpu di Cristu deve dinò scopu di umilità cristiana, unità è fraternità. Duvemu serve l'altri è vedelu cum'è a nostra primura responsabilità di perfezziunà l'amore per mezu di l'azione. Una attitudine di Cristu cum'è l'umiltà ùn dumanda micca diritti o prutezzione di i so interessi, ma hè sempre pronta à serve.

di Ghjiseppu Tkach