Salmu 9 è 10: elogie è chjamate

I Salmi 9 è 10 sò parenti trà di elli. In ebraicu, guasi tutte e strofe di e duie cumincianu cù una lettera successiva di l'alfabetu ebreu. Inoltre, i dui salmi enfatizanu a mortalità umana (9, 20; 10, 18) è tramindui menzionanu i pagani (9, 5; 15; 17; 19-20; 10, 16). In a Septuaginta, i dui salmi sò elencati cum'è unu.

In u Salmu 9, David elogia à Diu per avè manifestatu a so ghjustizia in a magistratura di u mondu è per esse un veru è eternu ghjudice in quale quelli afflitti ponu fidà si.

Lode: a dichjarazione di ghjustizia

Salmu 9,1-13
U capimachja. Almuth Labben. Un salmu. Da David. Vi ludaraghju [Signore], di tuttu u mo core, cuntaraghju tutte e vostre maraviglie. In tè vogliu ralegrassi è ralegrassi, vogliu cantà nantu à u to nome, Altissimu, mentre i mo nemichi si ritiranu, falanu è periscenu davanti à a to fàccia. Perchè avete realizatu a mo ghjustizia è a mo causa; site nantu à u tronu, un ghjudice ghjustu. Avete rimpruveratu e nazioni, persu i gattivi, cancellatu i so nomi per sempre è sempre; u nemicu hè finitu, sfracellatu per sempre; avete distruttu e cità, a so memoria hè cancellata. U Signore hè pusatu per sempre, hà stabilitu u so tronu per ghjudiziu. È ellu, ghjudicherà u mondu cun ghjustizia, ghjudicherà e nazioni cun ghjustizia. Ma per l'oppressu u Signore hè una grande festa, una grande festa in tempi di guai. Fiducia in voi chì cunnosci u vostru nome; perchè ùn hai micca abbandunatu quelli chì vi cercanu, Signore. Cantate à u Signore chì abita in Sion, annunziate e so opere trà i populi. Perchè quellu chì investiga u sangue versatu hà pensatu à elli; ùn si hè scurdatu di u gridu di i disgraziati. Stu salmu hè attribuitu à David è hà da esse cantatu à u tonu di Moriri per u Figliolu, cum'è avemu lettu in altre traduzzione. Tuttavia, ciò chì significa esattamente hè incertu. In i versi 1-3, David lode cun fervore à Diu, conta i so miraculi è si ralegra in ellu per esse felice è lodallu. maravigliate (A parolla ebraica significa qualcosa di strasurdinariu) hè spessu usata in i Salmi quandu si parla di l'opere di u Signore. U mutivu di a lode di David hè descrittu in i versi 4-6. Diu hà fattu ghjustizia (V. 4) sustinendu David. I so nemichi sò in ritornu (V. 4) è sò tombi (V. 6) è ancu e nazioni sò state sterminate (V. 15; 17; 19-20). Una tale descrizzione mostra a so calata, mancu i nomi di i populi pagani seranu cunservati. A memoria è a cummemurazione di elle ùn esisteranu più (V. 7). Tuttu què accade perchè Diu, secondu David, hè un Diu ghjustu è veru è parla ghjudiziu nantu à a terra da u so tronu (V. 8f). David applica dinò sta verità è a ghjustizia à e persone chì anu avutu l'injustizia. Quelli chì sò stati oppressi, trascurati è abusati da u populu seranu alzati da u ghjudice ghjustu. U Signore hè a so prutezzione è u so scudu in tempi di necessità. Postu chì a parolla ebraica per rifugiu hè aduprata duie volte in u versu 9, si pò suppone chì a sicurezza è a prutezzione saranu di grande impurtanza. Sapendu a sicurità è a prutezzione di Diu, pudemu cunfidassi in ellu. I versi finiscenu cù un ammonimentu à e persone, in particulare quelli chì Diu ùn si scorda micca (V. 13). Li urge à ludà à Diu (V2) è per parlà di ciò chì hà fattu per ella (V. 12).

Preghiera: Aiutu per l'afflitti

Salmu 9,14-21
Ai pietà di mè, Signore! Vede a mo disgrazia da parte di i me odiatori, chì mi suscita da e porte di a morte: per pudè cuntà tutte e to lode à e porte di a figliola di Sion, per pudè ralegrassi di a to salvezza. E nazioni sò affundite in a fossa chì li hà fatti; U so propiu pede hè chjappu in a reta ch'elli anu piattatu. U Signore s'hè fattu cunnosce, hà esercitatu u ghjudiziu: u gattivu hè intricciatu in l'opera di e so mani. Higgajon. Chì i gattivi si voltinu versu u Seol, tutte e nazioni chì si scordanu di Diu. Perchè i poveri ùn seranu micca dimenticati per sempre, a speranza per i poveri si perde per sempre. Arrìzzati, Signore, chì l'omu ùn possa avè u putere! Chì e nazioni sianu ghjudicate davanti à voi! Mettite a paura nantu à elli, Signore! Chì e nazioni sappinu ch'elli sò umani!

Sapendu a salvezza di Diu, David chjama à Diu per parlà cun ellu in a so suffrenza è dà una ragione per lodà. Dumanda à Diu di vede ch'ellu hè perseguitatu da i so nemichi (V. 14). In u periculu di morte chjamò à Diu per salvallu da e porte di a morte (Versu 14; cf. Ghjobbu 38, 17; Salmu 107, 18, Isaia 38, 10). Quandu serà salvatu, dicia à tutti di a grandezza è di a gloria di Diu è si rallegrerebbe di e porte di Sion (V. 15).

A preghera di David hè stata rinfurzata da a so prufonda fiducia in Diu. In i versi 16-18 David parla di a chjama di Diu per a distruzzione di quelli chì facenu male. U versu 16 hè statu probabilmente scrittu mentre aspittava chì u nemicu sia distruttu. Sì accussì, David hà aspittatu chì l'avversarii falessinu in i so propri fossi. Ma a ghjustìzia di u Signore hè cunnisciuta in ogni locu cum'è u male chì l'injustu infligge nantu à elli. U destinu di i gattivi cuntrasta cù quellu di i poveri (Vv. 18-19). A vostra speranza ùn serà micca persa, serà cumpleta. Quelli chì rifiutanu è ignuranu à Diu ùn anu speranza. U salmu 9 finisce cù una preghera chì Diu risurrezzi è prevali è lasciarà a ghjustizia guvernà. Un tale ghjudiziu faria capì à i pagani chì sò umani è ùn ponu micca oppressà quelli chì ponenu a so fiducia in Diu.

In questu salmu, David cuntinueghja a so preghiera da u Salmu 9 dumandendu à Diu di ùn aspittà più per ghjudicà. Hà descrittu a putenza schiacciante di i gattivi contru à Diu è contr'à l'omi è dopu hà luttatu cun Diu per alzassi è vendicà i poveri distruggendu i gattivi.

Descrizione di i cattivi

Salmu 10,1-11
Perchè, Signore, stai luntanu, piattati in tempi di tribulazione? U gattivu persegue i poveri cun arroganza. Site attaccatu da l'attacchi ch'elli anu inventatu. Perchè u gattivu si vanta di u desideriu di a so anima; è i blasfemi avidi; disprezza u Signore. U gattivu [pensa] arrogantemente: Ùn hà da investigà. Ùn hè micca un diu! sò tutti i so pinseri. I so modi sò sempre riesciuti. I vostri ghjudizii sò alti sopra, luntanu da ellu; tutti i so avversarii - li soffia annantu. Dice in u so core: Ùn cambieraghju micca, da sessu à sessu senza disgrazia. A so bocca hè piena di maledizzione, piena di astuzia è oppressione; sottu à a so lingua ci hè strazie è calamità. Si stà in l’imbuscata di i corti, piattatu uccide l’innucenti; i so ochji fighjanu dopu à u poveru omu. Si piatta piattatu cum'è un lione in a so machja; si piatta per chjappà i disgraziati; coglie i disgraziati tirendulu in a so reta. Sfracassa, si accovaccia; è i poveri cadenu per i so putenti [puteri]. Dice in u so core: Diu hà scurdatu, hà piattatu u so visu, ùn vede mai!

A prima parte di stu salmu hè una descrizzione di u putente gattivu di i gattivi. À u principiu u scrivanu si lagna (prubabilmente David) da Diu chì pare indifferente à i bisogni di i poveri. Ellu dumanda perchè Diu ùn pare micca esse in questa ingiustizia. A quistione perchè hè una chjara illustrazione di cume si sentenu e persone oppresse quandu gridanu à Diu. Pigliate nota di sta relazione assai onesta è aperta trà David è Diu.

Dopu, in i versi 2-7, David spiega a natura di l'avversarii. Piena d'orgogliu, di cockiness è di avidità (V. 2) u gattivu afflitta i debuli è parlanu di Diu in termini osceni. A persona maligna hè piena d'orgogliu è di generosità è ùn dà micca piazza à Diu è à i so cumandamenti. Una tale persona hè sicura chì ùn si svia micca da a so gattivezza. Crede ch'ellu pò cuntinuà à fà ciò ch'ellu face senza ostaculi (V. 5) è ùn ci hè bisognu di bisognu (V. 6). E so parolle sò sbagliate è distruttive è causanu difficultà è calamità (V. 7).

In i versi 8-11 David descrive i gattivi cum'è persone chì piattanu in secretu è cum'è un lione attaccanu e so vittime senza difesa, alluntanenduli cum'è un pescatore in a so rete. Sti maghjini di lioni è di piscadori ricordanu à calculà e persone chì aspettanu solu d'attaccà à qualchissia. E vittime sò distrutte da i gattivi, è perchè Diu ùn si precipita micca à a salvezza, i gattivi sò cunvinti chì Diu ùn li importa nè ne cura.

Per piacè vendite

Salmu 10,12-18
Arrìzzati, Signore! Diu alza a manu! Ùn vi scurdate di i disgraziati! Perchè u gattivu hè permessu di disprezzà à Diu, di parlà in u so core: "Ùn vulerete micca dumandà?" L'avete vistu, per voi, guardate e difficultà è u dulore per piglià in manu. U poveru omu, l'urfanu u lascia à voi; sì un aiutu. Rompi u bracciu di i gattivi è di i gattivi! Sensendu a so gattivezza, chì ùn si pò più truvà [ella]! U Signore regna per sempre è sempre; e nazioni sò sparite da a so terra. Avete intesu u desideriu di i mansu, o Signore; rinfurzate u so core, lasciate chì l'arechja fessi attenzione à rettificà l'orfanu è l'uppressi, affinchì in futuru nimu in a terra si riduca.
In una preghiera onesta per vendetta è vendetta, David chjama à Diu per alzassi (9, 20) è per aiutà i disperati (10, 9). Una di e ragioni di sta dumanda hè chì i gattivi ùn devenu micca esse permessi di disprezzà Diu è credenu ch'elli si ne scappanu. U Signore deve esse cummossu per risponde perchè a debule fiducia chì Diu vede u so bisognu è u so dulore è hè u so aiutu (V. 14). U salmista dumanda specificamente nantu à a distruzzione di i gattivi (V. 15). Quì anch'ella, a descrizzione hè assai pitturale: rompe u bracciu da ùn avè più puteri. Se Diu punisce veramente i gattivi in ​​questu modu, allora avianu da risponde à e dumande per e so azzioni. Davide ùn pudia più dì chì Diu ùn hà micca primura di l'uppressi è ghjudicheghja i gattivi.

In i versi 16-18 u salmu finisce cù a fiducia sicura di David chì Diu l'hà intesu in a so preghiera. Cum'è in u Salmu 9, dichjara u guvernu di Diu malgradu tutte e circustanze (V. 9, 7). Quelli chì stanu in a so strada periranu (V. 9, 3; 9, 5; 9, 15). Davide era sicuru chì Diu avaria intesu e suppliche è e gride di l'uppressi è si difende per elli, affinchì i gattivi chì sò solu esseri umani (9, 20) ùn anu più putere nant'à elli.

riassuntu

Davide mette a so parte più interna davanti à Diu. Ùn hà micca paura di dilli di e so preoccupazioni è di i so dubbiti, mancu di i so dubbiti nantu à Diu. In questu modu, hè ricurdatu chì Diu hè fidu è ghjustu è chì una situazione induve Diu ùn pare micca prisente hè solu tempurale. Hè una istantanea. Diu serà cunnisciutu per quale ellu hè: quellu chì si primureghja, si alza per i disperati è dice ghjustizia à i gattivi.

Hè una grande benedizzione d'avè arregistratu ste preghere perchè pudemu ancu avè tali sentimenti. I Salmi ci aiutanu à sprime li è trattà cun elli. Ci aiutanu à ricurdà di novu u nostru Diu fidu. Renditelu lode è portate i vostri desideri è desideri davanti ad ellu.

di Ted Johnston


in pdfSalmu 9 è 10: elogie è chjamate