Una lezione da a lavanderia

438 una lezzione da a lavanderia Lavare a ropa hè una di e cose chì sapete chì avete bisognu di fà à menu chì pudete uttene un altru da fà per voi! E vistimenti anu da esse sorta - culori scuri separati da u biancu è più chjaru. Unipochi di vestiti anu da esse lavatu cù un prugramma gentile è un detergente speciale. Hè pussibule amparà stu modu duru cum'è aghju sperimentatu in u college. Puse a mo nova ropa sportiva rossa cù a mo camisetta bianca in a lavatrice è tuttu hè surtitu rosa. Dopu ognunu sapi ciò chì succede se scurdate questu è mette un articulu delicatu in l'essiccatore!

Avemu cura di particulari i nostri vestiti. Ma qualchì volta vi scurdamu chì a ghjente si deve esse cunsiderata di u listessu. Ùn avemu micca troppu difficultà cù l'evidente, cum'è e malatie, disabilità o circustanzi difficili. Ma ùn pudemu micca guardà in i nostri esseri umani è induvine ciò è cumu pensanu. Chistu pò purtà à prublemi.

Hè tantu faciule vede qualcunu è fate ghjudicamenti. A storia di Samuel, chì era suppostu per ungire un rè da i numerosi figlioli di Ghjesse, hè un clàssicu. Quale averia pensatu chì Diu avia in mente David in cum'è novu rè? Ancu Samuel hà avutu da amparà sta lezione: "Ma u Signore hà dettu à Samuel:" Ùn siate impressiunatu da u fattu chì hè altu è bellu. Ùn hè micca u sceltu. Ghjudiziu di manera sfarente chè a ghjente. Una persona vede ciò chì capisce l'ochju; ma mi guardu in core » (1 Sam 16,7 Bibbia di Bona News).

Avemu da esse attentu di ùn fà micca ghjudicamenti nantu à e persone chì avemu appena scontru. Mancu quelli chì avemu cunnisciutu da tantu tempu. Ùn pudemu micca guadagnà ciò chì queste persone vive è cumu e so sperienze anu influenzatu è furmatu.

In Colossiani 3,12: 14 Ci ricurdemu cumu si deve trattà: "Fratelli è sorelle, tu sì sceltu da Diu, appartene à u so santu populu, sì amatu da Diu. Hè per quessa chì vestite ora in a cumpassione profonda, in amicizia, in pudore, in cunsiderazione è in pacienza. Siate indulenti unu cun l'altru è pardunate unu à l'altru se qualchissia hà qualcosa di riproculà à l'altru. Cum’è u Signore ti pardunà, ti devi perdonà. Ma sopra à tuttu, vestite cun amore; hè u ligame chì ti unisce à una unità perfetta ».

In a lettera à Efesini 4,31-32 Leghjemu (NGÜ): «Amarezza, rabbia, rabbia, urla in furia è un discorsu difamatore ùn anu perde nulla, cume ùn hè mancu una altra forma di malizia. Piuttostu, trattatevi di manera amichevule, siate compassionevuli è perdonate l'uni, cum'è Diu vi pardunò à traversu Cristu ».

Cume trattemu l'altri hè impurtante per parechje ragioni. Cum'è i credenti facemu parte di u corpu di Cristu. Nimu ùn odia i so corpi, ma si ne prende (Efesini 5,29). Semu creati à l'imaghjini di Diu. Quandu abusu o disonore à l'altri, disonoremu à Diu. A regula d'oru ùn hè micca cliché. Avemu da trattà l'altri in u listessu modu chì vulemu esse trattati. Ricordamu chì tutti lottavanu e nostre lotte persunale. Certi sò evidenti per i nostri vicini, altri sò ammucciati in u nostru postu. Sò cunnisciuti solu per noi è Diu.

A prussima volta chì selezziunate a robba, pigliate un mumentu per penserà à e persone in a vostra vita è a cunsiderazione speciale chì tutti anu bisognu. Diu hà sempre fattu questu è ci tratta di noi cum'è individui chì anu bisognu di cura speciale.

di Tammy Tkach


in pdfUna lezione da a lavanderia