Diu hà benedettu noi!

U 527 Diu ci benedica Sta lettera hè a mo ultima lettera mensile cum'è impiegatu à u GCI perchè mi ritiraghju stu mese. Mentre riflettu nantu à u mo mandatu di presidente di a nostra denominazione, parechje benedizioni venenu in mente chì Diu ci hà datu. Una di ste benedizioni hà da fà cù u nostru nome - "Grace Communion International". Pensu chì descrive in un bellu modu u nostru cambiamentu prufondu cum'è cumunità. Per grazia di Diu simu diventati una cumunità internaziunale basata in grazia di fede (cumunione) chì participa à a fraternità di u Babbu, di u Figliolu è di u Spiritu Santu. Ùn aghju mai dubbitatu chì u nostru Diu trinu ci hà purtatu à grandi benedizioni in è attraversu stu meravigliosu cambiamentu. I mo cari membri, amichi è impiegati di u GCI / WKG, vi ringraziu per a vostra lealtà in stu viaghju. A vostra vita hè una prova viva di u nostru cambiamentu.

Una altra benedizzione chì vene in mente hè chì parechji di i nostri membri di tantu tempu ponu rappurtà. Per parechji anni avemu spessu pricatu in i nostri servizii chì Diu pò rivela più di a so verità à noi. Diu hà intesu sta preghiera - in una manera drammatica! Ellu hà apertu i nostri cori è menti per capiscenu a grande prufundità di u so amore per tutta l'umanità. Ci hà dimustratu chì Ellu hè sempre cun noi è chì u so futuru eternu hè sicuru per mezu di a so grazia.

Parechji m'avianu dettu ch'elli ùn avianu micca intesu sermone nantu à a gràzia in e nostre chjese dapoi anni è anni. Ringraziu Diu chì in u 1995 avemu cuminciatu à francà stu deficit. Sfurtunatamente, alcuni membri anu reagitu negativamente à a nostra nova enfasi nantu à a gràzia di Diu è anu dumandatu: "Di chì cosa si tratta di sta roba di Ghjesù?" A nostra risposta allora (cum'è avà) hè a seguente: "Predicemu a bona nutizia annantu à quellu chì ci hà creatu, chì hè venutu per noi, chì hè mortu è risuscitatu per noi è chì ci hà salvatu!"

Sicondu a Bibbia, Ghjesù Cristu, u nostru Signore risuscitatu, hè avà in u celu cum'è u nostru Suvu Sacerdote chì aspetta u so ritornu in gloria. Cum'è prumessu, ci prepara un locu. "Ùn fate micca paura à u vostru core! Cridite in Diu è crede in mè ! Ci sò parechji appartamenti in a casa di u mo babbu. S'ellu ùn era micca cusì, t'averebbi dettu : ti aghju da appruntà u locu ? È quandu anderaghju à appruntà u locu per voi, vi veneraghju di novu è vi purteraghju à mè, per ch'è tù sia ancu induve sò. È induve andaraghju, sapete a strada » (Ghjuvanni 14,1-4). Stu locu hè u rigalu di a vita eterna cù Diu, un rigalu pussibule da tuttu ciò chì Ghjesù hà fattu è farà. A natura di stu rigalu hè statu revelatu à Paulu per mezu di u Spìritu Santu: "Ma parlemu di a saviezza di Diu, chì hè piatta in u misteru, chì Diu hà predestinatu per a nostra gloria prima di u tempu, chì nimu di i capi di stu mondu hà cunnisciutu. ; perchè s'elli avianu cunnisciutu, ùn anu micca crucifissu u Signore di a gloria. Parlemu cum'è hè scrittu (Isaia 64,3): "Ciò chì nimu ochju hà vistu, nè orechja hà intesu, è ciò chì Diu hà preparatu per quelli chì l'amate, è ciò chì ùn hè ghjuntu in core umanu. " Ma Diu ci hà revelatu per mezu di u Spìritu; perchè u spiritu cerca tutte e cose, cumpresa a prufundità di Diu "(1. Corinti 2,7-10). Ringraziu à Diu per avè revelatu à noi u sicretu di a nostra redenzione in Ghjesù - una redenzione assicurata da a nascita, a vita, a morte, a risurrezzione, l'ascensione è u ritornu prumessu di u nostru Signore. Tuttu chistu succèri per grazia - a grazia di Diu datu à noi in è per mezu di Ghjesù, à traversu u Spìritu Santu.

Ancu se u mo impiegu cù u GCI finirà da quì à pocu, restu cunnessu à a nostra cumunità. Continueraghju à serve à i cunsiglii GCI di i Stati Uniti è di u Regnu Unitu è ​​à u cunsigliu di u Seminariu Grace Communion (GCS), è predicaraghju in a mo chjesa di casa. U pastore Bermie Dizon m'hà dumandatu se puderia fà una predica ogni mese. Aghju burlatu cun ellu chì tutte queste attività ùn sembranu micca cum'è pensione. Cum'è a sapemu, u nostru serviziu ùn hè micca un travagliu ordinariu - hè una chjama, un modu di vita. Finu chì Diu mi dà forza, ùn smetteraghju micca di serve l'altri in nome di u nostru Signore.

Fighjendu in daretu à l'ultime decennii, aghju ricordi meravigliosi di GCI, quant'è parechje benedizioni chì anu da fà cù a mo famiglia. Tammy è eramu benedetti per vede chì i nostri dui zitelli crescenu, graduatu da u liceu, truvanu boni travaglii è felice casatu. A nostra celebrazione di ste frasi hè cusì eccitante chì ùn ci aspettavamu di ghjunghjeli. Comu parechji di voi sapete, a nostra cumunità hà previamente insignatu chì ùn averà micca tempu per tali cose - Ghjesù vultassi prestu è seremu purtati in un "locu di sicurità" in l'Oriente Medio prima di a so seconda venuta. Fortunatamente, Diu hà avutu altri piani, ancu sì ci hè un locu di sicurità chì hè preparatu per tutti di noi - hè u so Regnu Eternu.

Quandu aghju cuminciatu à serve cum'è presidente di a nostra denominazione in u 1995, u mo focu era di ricurdà à e persone chì Ghjesù Cristu hà primatu in tuttu: "Hè u capu di u corpu, vale à dì a chjesa. Hè u principiu, u primu natu da i morti, per esse u primu in tuttu » (Colossians 1,18). Ancu s'è avà mi ritirò cum'è presidente di GCI dopu più di 23 anni, u mo focus hè sempre è continuerà à esse. Per grazia di Diu, ùn fermaraghju micca di indicà a ghjente à Ghjesù! Ellu campa, è perchè ellu campa, campemu ancu noi.

Trasportatu da amore,

Ghjiseppu Tkach
CEO
COMUNITÀ INTERNAZIONALE GRACE