Quantu sorprendente hè l'amore di Diu

250 quantu hè stupente u caru gottese

Eppuru chì eru solu 12 anni d'epica, possu sempre ricurdà vividamente à u mo babbu è à u missiavu, chì eranu assai cuntenti di mè perchè eru tutti (i migliori note) in u mo rapportu di a scola. Cum'è una recompensa, u me missia m'hà datu una billetera di cuir di alligatore caru è u mo babbu m'hà datu una nota di $ 10 cum'è depositu. M'arricordu di i dui mi dicenu chì mi piacenu è cunsidereghja furtunatu per avè a me in famiglia. M'arricordu ancu di piglià e monete da a banca piggy è di scambià per un prugettu di $ 1. A longu di a fattura di $ 10, a mo billetera pareva ben piena. Sapiu allora chì mi senteraghju cum'è un milionariu in u soffiu di caramelle.

Ogni volta chì Ghjugnu vene cù u ghjornu di u Babbu, pensu à quelli rigali (U ghjornu di u Babbu hè celebratu u terzu dumenica in ghjugnu in parechji paesi). A me memoria hè di ritornu è pensu à u mo babbu, à u missiavu è à l'amore di u nostru babbu celeste. Ma a storia cuntinua.

Ùn passava una settimana da quandu aghju purtatu a mo billetera è di soldi quandu aghju persu i dui. Eru devastatu! Anu da esse cascatu da a mo sacchetta nantu à a volta quandu era in u cinema cù l'amichi. Aghju cercatu tuttu, mi sò sempre camminatu; ma malgradu una ricerca chì durava parechji ghjorni, a billetera è i soldi ùn sò mai stati trovati. Ancu oghje, dopu à circa 52 anni, sentu sempre u dulore di perdita - ùn sò micca interessatu à u valore materiale per nunda, ma cum'è rigali da u mo missiavu è di u mio babbu significavanu assai per mè è eranu di grande valore persunale per mè. Hè interessante chì u dolore sparì prestu, ma u bellissimu ricordu di l'apprezziazione amorevule chì u mo babbu è u babbu m'hanu datu hè sempre stà viva in mè.

Quantu aghju piacè di i so rigali generosi, era l'amore chì u mo babbu è u missiavu m'hà dimustratu chì m'arricordu di tantu cari. Ùn Diu ùn vole micca a stessa cosa per noi - chì accettemu cun gioia a prufundità è a ricchezza di u so amore incondizionatu? Ghjesù ci aiuta à capiscenu a prufundità è a larghezza di questu amore passendu più vicinu à noi cù i parabuli di e pecure perse, u centesimu persu è u figliolu persu. Queste parabole sò registrate in Luca 15 è illustranu l'amore passiunatu di u Babbu Celestiale per i so figlioli. I paraboli si riferiscenu à u Figliolu Incarnato di Diu (Ghjesù) chì ghjunse à noi, hè venutu à vede ci per purtassi in casa à u babbu. Ghjesù ùn solu ùn revela à Su Patre à noi, ancu revela u desideriu di u Babbu di entra in a nostra perdita è di purtallu a so presenza amante. Perchè Diu hè amore pura, Ùn mancherà mai di chjamà i nostri nomi in u so amore.

U poeta è u musicista cristianu Ricardo Sanchez ci hà dettu cusì: u diavule sapi u vostru nome, ma vi parla da i vostri peccati. Diu cunnosce i vostri peccati, ma ti parla da u vostru nome. A voce di u Babbu Celestial ci porta a so parolla (Ghjesù) per mezu di u Spìritu Santu. A Parola cunnanna u peccatu in noi, u supera è l'abbandona (quant'è l'oriente hè da u punente). Invece di ghjudicà ci, a Parola di Diu annuncia perdonu, accettazione, e santificazione.

Sì e nostre orecchie (è i cori) allinjati cù a Parola viva di Diu, pudemu capisce a so Parola scritta, a Bibbia, cum'è Diu hà destinatu. - È a so intenzione hè di dà u messaghju d'amore chì hà per noi.

Chistu diventa chjaru in Rumani, Capitulu 8, unu di i mo passaggi di Bibbia prediletti. Cumencia cù a spiegazione: "Dunque, avà ùn ci hè micca cundanna per quelli chì sò in Cristu Ghjesù" (Rumani 8,1). Concludi cù u putente ricordu di l'amore eternu è incondizionatu di Diu: "Perchè sò sicuru chì nè a morte nè a vita, nè anghjuli, nè putenzi, nè putenzi, nè u presente nè u futuru, nè altu nè bassu, nè altra criatura ùn ci ponu separà. di l'amore di Diu chì hè in Cristu Ghjesù u Signore » (Rumani 8,38-39). Avemu l'assicuranza chì simu "in Cristu" (è li appartene à ellu!) Quandu sentemu a voce di Diu in Ghjesù, chì hà dettu: «È quandu hà lasciatu tutte e so pecure, ellu ne va davanti è e pecure li seguitanu; perchè cunnoscenu a so voce. Ma ùn seguenu micca un furasteru, ma fughjenu da ellu; perchè ùn sanu micca a voce di i stranieri » (Ghjuvanni 10,4: 5). Sentemu a voce di u nostru Signore è seguitamu a lettura di a so Parolla è sapendu chì Ellu ci parla. Leghje e Scritture ci aiuta à ricunnosce chì simu in una relazione cù Diu postu chì questu hè u so desideriu è sta cunfidenza ci avvicina à Ellu. Diu ci parla per mezu di a Bibbia per assicurà di u so amore cunfirmendu chì simu i so figlioli amati. Sapemu chì sta voce chì sintemu hè a voce di Diu. Si lasciavamu guidati da elli, per praticà a carità è se sperimentemu sempre più l'umiltà, a gioia è a pace in a nostra vita - tutti sapemu chì questu vene da Diu, u nostru Babbu.

Perchè sapemu chì u nostru Babbu divinu ci chjama da u nome di i so figlioli amati, simu motivati ​​à vive una vita cum'è Paul descrive in a so lettera à a chjesa in Kolossä:

Dunque s'appoghja cume eletti di Diu, cum'è santi è amati, misericordia calda, amabilità, umiltà, gentilezza, pacienza; e suppurtà l'unu è pardunate l'altru se qualchissia hà lagnanza contru l'altru; cum'è u Signore ti pardunà, cusì ti pardunate! Ma sopra tuttu attrae l'amore, chì hè u ligame di perfezione. È a pace di Cristu, à quale site chjamatu in un corpu, regnu in i vostri core; è sia ringraziatu.

Chì a parolla di Cristu abbia abbundanza tra voi: insegnate è esortemu unu in l'altru in tutta a saviezza; cù salmi, inni è canti spirituali, Diu canta in gratitudine in i to cori. È tuttu ciò chì fate cù e parolle o l'opere, fa tuttu in u nome di u Signore Ghjesù è ringrazia Diu Babbu per ellu (Colosiani 3,12: 17).

Andemu à Ghjurnata di Babbu (è tutti l'altri ghjorni) mostranu chì u nostru Babbu Celestial ci hà creatu per amassi. Cum'è u nostru babbu amatore, quale hè, vole chì sintemu a so voce per chì possemu campà una vita piena in relazione stretta cun ellu - sapendu chì sempre sta per noi, hè sempre cun noi, è ci ama sempre. Ricordamu sempre chì u nostru Babbu celesticu ci hà datu tuttu in è attraversu Cristu, u so figliolu incarnatu. In cuntrastu cù a billetera è i soldi chì aghju persu assai anni fà (ùn eranu permanenti) hè u rigalu di Diu per voi (è mè) sempre presente. Ancu s'è tù pèrdite a vista di u so rigalu per un certu tempu, u nostru Babbu celesticu hè sempre quì - ellu batte, circà è vi trova (ancu s'è tù pari esse persu) in modu chì pudete accettà cumpletamente è sperimentate u so rigalu di amore incondizionatu, infinitu.

di Ghjiseppu Tkach