rigezioni

514 rifiutu Aviamu avutu ghjucatu à dodgeball, volleyball o football prima di esse zitelli. Prima di pudè ghjucà inseme, avemu furmatu dui squadre. I primi dui capitani sò stati scelti, chì ghjucavanu selezziunati alternativamente. Prima i migliori ghjucadori sò stati scelti per a squadra è à a fine sò stati quelli chì ùn ghjucavanu micca un rolu maiò. Hè statu elettu l'ultimu era assai umiliazione. Non essere tra i primi era un segnu di rifiutamentu è una espressione d'esse indesevule.

Vivemu in un mondu di rifiutamentu. Tutti l'avemu sperimentatu in una manera o altra. Forsi vi sò stati rifiutati in una data cum'è un zitellu timido. Puderete avè dumandatu per un travagliu ma ùn l'avete micca ricevutu. O avete uttene u travagliu, ma u vostru capu hà ridutu di e vostre idee è suggerimenti. Forsi u vostru babbu hà lasciatu a to famiglia. Sia sì insultatu da zitellu o avete avutu à sente chì ciò chì facia ùn era micca abbastanza. Forsi vi eranu sempre l'ultimi à esse sceltu per a squadra. Hè ancu peggiu se ùn era statu mancu permessu di ghjucà à a squadra. Chì sò e cunsequenze di sentite cum'è un fiascu?

Un rifiutu profundo pò purtà à disordini di a personalità cum'è teme inghjustificatu, sentimenti d'inferiorità o di depressione. Per rifiutallu, ti senti indesevule, ignoratu è micca amatu. Si focalizeghjanu nantu à u negativu invece di u pusitivu è reagiscenu viulentemente à i cumenti simplici. Sì qualchissia dice: "I vostri capelli ùn pare micca bellu oghje", puderia pensà: "Cosa hà da dì? Voli dì chì i mo capelli mi pare sempre malefici? » Puderà pruvucà à pensà chì sì esse rifiutatu, ancu chì nimu ùn vi disprezza, ma voi sente stu rifiutu. Sta percepzione diventa a vostra realtà. Se pensate chì site un fiascu, agisce cum'è un perditore.

Ùn sì micca solu quandu si senti stu rigettu. Ghjesù hè statu rifiutatu da quelli in a so cità nativa (Matteu 13,54: 58), da parechji di i so discepuli (Ghjuvanni 6,66) è da quelli à quale ellu hè venutu à salvà (Isaia 53,3). Prima chì Ghjesù camminassi trà noi, Diu era rifiutatu. Dopu tuttu ciò chì Diu avia fattu per i Israele, vulianu esse guvernatu da un rè, micca da ellu (1 Sam 10,19). U rifiutu ùn hè nunda novu à Diu.

Diu ci hà fattu accettà è micca rifiutà. Hè per quessa chì ùn ne mai rifiutà. Pudemu rifiutà Diu, ma ellu ùn ci rifiutarà. Ghjesù ci ama tantu chì hè mortu per noi prima di decisu per ellu (Rumani 5,8). «Diu ùn hà micca mandatu u figliolu in u mondu per ghjudicà u mondu, ma per salvà u mondu per ellu» (Ghjuvanni 3,17). «Ùn vogliu micca ti lascià è ùn vogliu micca ti lascià» (Ebrei 13,5).

A bona nova hè chì Diu vi hà sceltu per esse in a so squadra è ancu un zitellu in a so famiglia. «Perchè sì figlioli, Diu hà mandatu u spiritu di u figliolu in i nostri cori, chì chjama: Abba, caru babbu» (Galatti 4,5:7 -). Ùn importa micca ciò chì abilità avete, perchè se lasciate Ghjesù vive in voi, ellu farà cura di tuttu. Ùn site un vincitore, micca un pèrdite! Tuttu ciò chì duvete fà hè accettà sta verità, apparisce è siate pronti à participà à u ghjocu di a vita. Sò un membru preziosu di a squadra vincitore.

da Barbara Dahlgren