U nostru culto ragionatu

368 u nostru cultu sensu «Avà vi esortu, fratelli è surelle, per a misericordia di Diu, di offre u vostru corpu cum'è un sacrifiziu vivu, santu è piacevule à Diu. Eccu u vostru serviziu prudente " (Rumani 12,1). Eccu u sughjettu di sta predica.

Avete rimarcatu currettamente chì manca una parolla. Dopu più ragiunevule Adurà, u nostru cultu hè unu più logicu . Sta parolla hè dirivata da u grecu "logiken". Servire l'onore di Diu hè logicu, ragiunevule è significativu. Vi spiegu perchè.

Da un puntu di vista umanu, guardemu tuttu cù a logica umana. Per esempiu, quandu serve à Diu, possu aspittà qualcosa da ellu. A logica di Diu hè assai diversa. Diu ci vole è à mè senza cundizione. Un serviziu logicu divinu secondu a visione di Diu hè un serviziu d'amore per noi umani senza chì u pudemu merità. È u mo serviziu? Ellu solu hè di onurà à Diu u Signore. U mo cultu deve glurificallu è cumprende i mo ringraziamenti per ellu. Paul chjama precisamente un tale serviziu sensibile è logicu . Un serviziu irragionevule, illogicu seria bella Pone interessi personali è u mo orgogliu in primu pianu. Mi servaria. Saria idolatria.

Pudete capisce megliu u cultu logicu fighjendu a vita di Ghjesù. Ellu vi hà datu un esempiu perfettu.

U cultu vivu di u Figliolu di Diu

A vita terrestra di Ghjesù era piena di penseri è d'atti, per dà gloria à Diu solu, per compie a vulintà di u so Babbu è per serve à noi umani. Durante a meravigliosa multiplicazione di u pane, Ghjesù hà sappiutu accuntentà a fame di millaie di pane è di pesci. Ghjesù hà avvistatu i famiti di truvà in ellu un veru cibu chì pudessi suddisfà per sempre a so fame spirituale. Ghjesù hà ancu fattu stu miraculu per fassi cunnosce è felice per Diu è u so regnu. Cù sta brama per ellu, vi guida per campà cun ellu è per fà ciò chì hè a vulintà di u Babbu Celestiale. Ci hà datu un esempiu putente cù a so vita pratica. Hà servitu à Diu u so Babbu, di manera logica o in altre parolle, ogni ghjornu per amore, gioia è riverenza.

Stu cultu logicu di Ghjesù includia a so suffrenza à a fine di a so vita. Ùn hà micca gudutu di a sofferenza stessa, ma ciò chì a so suffrenza cum'è cultu logicu mostrerà in parechje persone per i cambiamenti. Questu hà purtatu à una gioia esuberante in a so risurrezzione è pudete participà à questu.

"Cristu, Ghjesù hè risuscitatu cum'è i primi frutti", cumu si dice in 1 Cor 15,23!

Hè veramente risuscitatu, hè vivu è serve sempre oghje! A vita di Ghjesù, a so morte in croce, a so risurrezzione, a so vita à u latu drittu di u Babbu hè sempre oghje "l'adorazione viva è logica di u Figliolu di Diu" per noi umani. In ogni mumentu, Ghjesù hà onuratu u so Babbu. Capisci què? Questa comprensione inizia un cambiamentu prufondu in voi.

"À quellu tempu Ghjesù cuminciò è disse: Ti lode, Babbu, Signore di u celu è di a terra, perchè l'avete piattatu à i saggi è intelligenti è l'avete palisatu à i minori" (Matteu 11,25).

Se ci contessimu trà i brillanti è saggi di stu mondu, averiamu un prublema. Insistenu nantu à a so propria saviezza è astuzia è cusì mancanu a rivelazione di Diu.

Tuttavia, parlemu quì di minori. Ciò chì si intende sò e persone chì ammettenu di esse cumpletamente dipendenti da Diu è di fidà si à u so aiutu è chì ùn volenu fà nunda da per contu soiu. Dittu bellu, i figlioli amati di Diu sò i so favuriti. Avete fiducia in ellu cù a vostra vita. Capiscenu chì Ghjesù ci hà servutu l'omi, tutti, cù a so vita è hè sempre in traccia di serveci ulteriormente. Inseme cun ellu pudemu rializà grandi cose perchè seguitemu a vulintà di Diu è lascemu chì u so putere travaglia in noi.

Ciò significa chì, sè ùn permettite micca à Diu di serviteci cumu si offre in voi in a vostra vita, ùn site ancu diventatu immaturi, cumpletamente dipendente da ellu. Vi manca a vuluntà per esse umile versu ellu è prontu à serve cun curagiu. U so serviziu d'amore per voi, u so serviziu logicu di cultu averia cantatu è passatu senza rumore per voi.

Aspettate chì Ghjesù vi ​​parli parsunali. Sò cunvinta chì senterete a chjamata di Diu. Per a grazia di u so cultu ragiunevule, pò attiravvi versu ellu, chiunque sia chjamatu da u Babbu. Si sente a so voce cun dulcezza, cum'è un frusciu di u ventu o cù tremuli viulenti. Simu ghjunti à u secondu puntu.

U nostru I

Iè u nostru caru mè è eiu dinò. Ùn vogliu micca minimizà à nimu cun questa dichjarazione. Hè un fattu chì ognunu di noi, senza sminticallu, hè un egoistu. Un picculu o un grande. Unu, cum'è Paul dice in Efesini 2,1, era mortu in i so piccati. Grazie à Diu, hà permessu à voi è à mè di sente a so voce. Hè solu per mezu di u so cultu logicu chì simu riscattati, salvati, da a culpabilità è u pesu di u peccatu.

Aghju intesu a so voce per mezu di a mo mamma cum'è un zitellu. Hà datu à a voce di Ghjesù un visu è un core. Più tardi aghju intesu a so voce nantu à a strada sbagliata è nantu à a strada sbagliata, finu à quandu, cum'è egoista, apparentemente abbandunatu da tutti i boni spiriti, eru in viaghju versu u bacinu di u porcu di u figliolu prodigale è l'aghju causatu dulore. Questu significa:

Mi sò dettu, sò sicuru di me stessu è ùn aghju micca bisognu di applausi o di rimproveri da parte di nimu. Cercava ricunniscenza. Per travaglià guasi ghjornu è notte per sustene a famiglia, ma al di là, per fà questu o quellu extra chì u mo core bramava. Benintesa, sempre cù a ragione ghjusta.

Nunda ùn mi pudia scumudà. Fora di Diu! Quand'ellu m'hà tenutu u spechju, mi hà fattu vede cumu aghju vistu da u so puntu di vista. Macchie è rughe. Aghju compru questi per mè. Ùn si ponu trascurà. U Signore Ghjesù m'hà amatu malgradu questi passi sbagliati. Nè più nè menu. A so voce mi hà cummossu per cambià a mo vita. A notte, dopu u travagliu, mentre lighjia a Bibbia è durante u ghjornu à u travagliu, mi pigliò cun dolcezza a manica, guidò a strada per cambià a mo vita cum'è u mo cultu logicu. Luntanu da u solitu stile di vita è cassa sonora, luntanu da l'impegnu à piacè prufessiunale di tutte e prelibatezze pussibuli, luntanu da u più chì ùn puderebbe bastà. Eru mortu! Avemu tutti una sorta di "mess on the stick" è auguremu di pudè lascià ne una parte. In poche parole, eccu ciò chì pare u nostru ego, in altre parolle, eramu tutti morti in e nostre trasgressioni (Efesini 2,1). Ma Diu ci porta à mè è à noi per esse cuntenti di ciò chì avemu è di fà ciò ch'ellu ci porta à fà. Scuprerete di prima manu ciò chì cambia u serviziu logicu vi cunducerà.

U mo cultu logicu

Hè scrittu in Rumani. In questu, sottu a guida di u Spìritu Santu, Pàulu hà scrittu una duttrina di ondeci capituli prima di passà à a pratica in u capitulu 12, è questu cun una urgenza inconfundibile è inconfundibile.

«Avà vi esortu, cari fratelli, per a misericordia di Diu, di offre u vostru corpu cum'è un sacrifiziu chì hè vivu, santu è piacevule à Diu. Eccu u vostru serviziu prudente " (Rumani 12,1).

Stu versu hè un ricordu è si applica à quì è avà. Ùn pudemu micca mette a dumanda nantu à u back burner avà. Si basa nantu à ondeci capituli. Queste esprimenu cumu Diu vi serve. Da u so puntu di vista, logicamente - senza cundizione. Cù questu vole rializà quellu A so misericordia, a so cumpassione di core, a so grazia, tutti quessi sò i so rigali immeritati, chì vi portanu à cambià radicalmente a vostra vita. Pudete riceve tuttu què per mezu di Ghjesù solu. Pigliate stu rigalu. Sarete santificatu da questu, vale à dì, appartene à Diu in modu olisticu è vive cun ellu in una nova vita. Questu hè u vostru cultu ragiunevule, logicu. Ancu incondizionalmente, solu per u so creditu, cù tutti i vostri penseri è azzioni.

I seguitori di Cristu campanu in periculu in ogni mumentu di esse perseguitati è tombi cum'è testimoni di a so fede. Ma micca solu questu, ma sò burlati cum'è seguitori di sette, ridiculizati cum'è particularmente pietosi è esclusi da travagli in a vita. Hè una trista verità. Paulu s'indirizza à i cristiani quì, chì veneranu per a so vita, u so modu di vita amorevule.

Cumu pudete esse più sensibile. parè u cultu logicu?

Hè una bona dumanda? Pàulu ci dà una risposta à questu:

"È ùn fate micca uguale à questu mondu, ma cambiatevi rinnovendu a vostra mente, per pudè esaminà ciò chì hè a vuluntà di Diu, vale à dì ciò chì hè bonu, piacevule è perfettu" (Rumani 12,2).

Spergu un cultu logicu induve permessu à Ghjesù di cambià a mo vita passu à passu. Diu ci dà a redenzione da a morte una volta, ma à pocu à pocu vi riscatta cumpletamente da u to vechju sè. Chì ùn accade micca da a notte.

Ora facciu più attenzione à sti picculi passi induve possu cultivà amicizia è ospitalità. Induve aghju u tempu di ascultà ciò chì mi vulete dì, induve possu aiutà è andà u migliu in più cun voi. Aghju lasciatu andà voluntariamente u mo vechju sè è sò in traccia di gode di u tempu cù u mo amicu, Ghjesù.

A mo cara moglia, figlioli è nipoti ùn devenu mancu esse trascurati. Avà aghju più arechje aperte è un core più apertu à e vostre attese è preoccupazioni. Vecu megliu i bisogni di i mo vicini.

« Pigliate cura di i bisogni di i santi . Praticate l'ospitalità » (Rumani 12,13).

Una piccula frase - una grande sfida! Hè cultu logicu . Questu hè u mo travagliu. Puderaghju, per logica umana, per cunfortu, piattà mi intornu. A cunclusione logica à questu seria: Ùn aghju micca cumpiitu u mo serviziu ragiunevule, ùn aghju micca rispettatu a vuluntà di Diu è mi sò messu una volta di più à parità cù stu mondu.

Una conclusione più logica: ùn possu micca dì chì stu prucessu sia faciule è veloce. Cumu hè andatu Ghjesù in u giardinu di Getsemani. Quandu sudava è e so gocce di sudore sembravanu chì eranu sangue. «Fà casu à i bisogni di i santi. Praticate l'ospitalità ". Ùn hè micca un'impresa faciule, spenserata, hè un serviziu di cultu logicu chì caccia u sudore fora di i nostri pori. Ma se fago attenzione à u cambiamentu di a mo vita, vogliu occupà mi di u core di i bisogni di i mo cumpagni umani, per amore. U mo cambiamentu hè sempre in corsu. Ghjesù hè sempre à u travagliu cun mè è sò felice chì possu dà gloria à Diu in tanti modi.

Forse vi sentite cum'è Ghjesù in u giardinu di Getsemani. Ghjesù pricava è urgeva à i so discepuli i più stretti:

"Pricate chì ùn faliate micca in a tentazione" (Luca 22,40).

Senza preghiera, un cuntattu intimu cù Ghjesù, e cose ùn ponu semplicemente andà bè. L'ospitalità, l'adorazione sensibile ponu esse un viaghju arduu per voi è per mè, è micca solu leccate di mele. Dunque, a preghiera persistente per a saviezza, a guida è a forza hè essenziale, cume hè scritta in Rumani 12,12 à a fine. Paul face un altru puntu:

«Ùn rindite micca male per male à nimu. Attenti à u bè di tutti. S'ellu hè pussibule, quant'è à voi, tenite pace cun tutte e persone » (Rumani 12,17-18).

Campate cù u vostru vicinu. Vi danu i pichjetti di agulla fine chì dannu finu à u core. Pudete truvà difficiule à perdonà. E vostre dentru ferenu! Se ùn pardunate micca è dumandate perdonu, u vostru core vi ferisce dapoi anni è decennii. Vi hè dumandatu cù l'aiutu di Ghjesù, in u so nome, per pardunà di core è per rimbursà u male cù u bè! Altrimenti farete a vostra vita difficiule è sarete cusì feriti perchè ùn pudete micca esce da sta spirale discendente. - «Perdonu, hè cusì chì creu a pace. Facciu stu primu passu senza cundizione! " E pecure di Ghjesù sentenu a so voce. Chì vi include. Cacciate a pace cum'è un cultu logicu

Infine:

Ghjesù hè ghjuntu in terra per serve vi senza cundizione per amore. U so cultu hè perfettu. Hà campatu una vita perfetta secondu a vulintà di u babbu. Ciò chì hè a vulintà di Diu hè bonu, piacevule è perfettu. Ghjesù vole ciò chì hè bonu per voi.

Chì l'amore vi guidi à agisce cum'è Ghjesù hà destinatu à a vostra vita. Questu hè un cultu logicu incondizionale è a risposta chì Diu aspetta da i so figlioli amati. Servite à Diu solu, li date onore è gratitudine, è serve u vostru vicinu. U Signore ti benedica in u vostru cultu logicu ragiunevule.

di Toni Püntener


in pdfU nostru culto ragionatu