Risoluzioni o preghiera

423 prefissi o preghiera Un altru annu novu hà cuminciatu. Parechje persone anu fattu boni risoluzione per u novu annu. Spessu si tratta di salute persunale - in particulare dopu à manghjà è beie assai durante e vacanze. E persone intornu à u mondu sò impegnati in fà più sport, manghjendu menu dolci è in generale chì volenu fà assai megliu. Ancu se ùn ci hè nunda di male in piglià tali decisioni, i cristiani mancanu qualcosa di sta dimarchja.

Queste risoluzioni anu tutte qualcosa à fà cù a nostra forza di vuluntà umana, cusì spessu sguassate. Infatti, i sperti anu seguitu u successu di e risoluzioni di l'annu novu. I risultati ùn sò micca incoraggianti : 80% di elli fallenu prima di a seconda settimana di ferraghju ! Cum'è credenti, simu particularmente cuscenti di quantu fallibili simu umani. Sapemu u sintimu chì l'apòstulu Paul avia in Rumani 7,15 descrive cusì: Ùn sò micca ciò chì aghju fattu. Perchè ùn aghju micca fà ciò chì vogliu; ma ciò chì odiu, facciu. Un pò sente a frustrazione di Paul per a so propria mancanza di forza di vuluntà, postu chì apparentemente sà ciò chì Diu vole da ellu.

Fortunatamente, cum'è cristiani ùn avemu micca bisognu di a nostra propria determinazione. Pudemu turnà à una cosa chì hè assai più efficace di a vuluntà di cambià noi stessi: pudemu turnà à a preghiera. Per mezu di Ghjesù Cristu è l'abitazione di u Spìritu Santu, pudemu cunfidenza vene davanti à Diu u nostru Babbu in preghiera. Pudemu purtà à ellu e nostre paure è paure, e nostre gioie è e nostre preoccupazioni prufonde. Hè umanu di guardà à u futuru è a speranza per l'annu à vene. Invece di fà boni intenzioni chì prestu svanisceranu, vi incuraghjemu à unisce à mè è à piglià un impegnu 2018 per fà l'annu di preghiera.

Nunda ùn hè troppu insignificante per esse purtatu davanti à u nostru Patre amorevule. Ma à u cuntrariu di e risoluzioni à u principiu di l'annu, a preghera ùn hè micca solu impurtante per noi stessi. Pudemu ancu aduprà a preghiera cum'è una occasione di portà e preoccupazioni di l'altri davanti à u Signore.

U privilegiu di a preghiera per l'annu novu hè assai incuragisce. Vede, possu stabilisce i mo scopi è aspettative 2018 avè. Tuttavia, so chì sò abbastanza impotente per fà accade. Ma sò chì aduremu un Diu amuri è onnipotente. In u capitulu ottu di l'Epistola à i Rumani, solu un capitulu dopu à u so chianciu annantu à a so propria vulintà debule, Paul ci incuraghjia: Ma sapemu chì tutte e cose serve per u megliu di quelli chì amate à Diu, quelli chì sò chjamati secondu a so ordinanza. (Rumani 8,28). Diu hè attivu in u mondu, è a so vuluntà omnipotente è amante hè centrata nantu à u benessiri di i so figlioli, indipendentemente da e circustanze in quale campanu.

Qualchidunu di voi pò avè avutu un bellu 2017 è sò abbastanza ottimisti per u futuru. Hè statu un annu difficiule per l'altri, pienu di lotte è di scontri. Avete paura 2018 ci puderia esse più carichi nantu à elli. Ùn importa ciò chì questu annu novu ci porta, Diu hè presente, prontu à sente e nostre preghiere è dumande. Avemu un Diu d'amore infinitu, è nisuna preoccupazione chì pudemu purtà davanti à ellu hè troppu insignificante. Diu hè felice di e nostre dumande, a nostra gratitùdine è e nostre preoccupazioni in una conversazione stretta cun ellu.

Uniti in preghiera è gratitudine,

Ghjiseppu Tkach

prisidenti
COMUNITÀ INTERNAZIONALE GRACE


in pdfRisoluzioni o preghiera