Luci di Cristu in u mondu

christi light in u mondu U cuntrastu di a luce è a bughjura hè una metàfora chì hè spessu usata in a Bibbia per cuntrastà u bè cù u male. Ghjesù usa a luce per ripresentà sè stessu: «A luce hè ghjunta in u mondu, è a ghjente amava a bughjura più cà a luce perchè a so azzione era male. Perchè tutti quelli chì facenu u male odianu a luce; ùn surtenu micca à a luce per chì e so azzioni ùn sò micca esposti. Tuttavia, quellu chì segue a verità in ciò chì face, entra in a luce è diventa chjaru chì u so fattu hè fundatu in Diu » (Ghjuvanni 3,19: 21 Nuova Traduzione di Ginevra) E persone chì campanu in a bughjura sò influenzate positivamente da a luce di Cristu.

Peter Benenson, un avucatu britannicu, hà fundatu Amnistia Internaziunale è hà dettu publicamente per a prima volta in 1961: "Hè megliu accende una candela ch'è curà u bughju". Cusì una candela circundata di filu spinatu diventa l'emblema di a so sucietà.

L'apostulu Paulu discrive una stampa simile: «Prestu a notte sarà finita è a ghjurnata vene. Hè per quessa chì vulemu separà noi di l'azione appartenente à u bughju è invece armuvamu armi di luce » (Rumani 13,12 Speranza per Tutti).
Pensu chì a volte sottovalutà a nostra capacità di influenzà u mondu per u megliu. Tendemu à scurdà cumu a luce di Cristu pò fà una grande differenza.
«Tu sì a luce chì illumina u mondu. Una cità alta nantu à a muntagna ùn pò micca restà ammucciatu. Ùn accende una lampada è dopu coprela. À u cuntrariu: l'avete stabilitu in modu chì da luce à tutti quelli di a casa. In u stessu modu, a vostra luce deve spuntà davanti à tutti. Anu da ricunnosce u vostru babbu in celu per i vostri atti è onorà ancu ellu » (Matteu 5,14: 16 Speranza per Tutti).

Eppuru chì a bughjura pò volte à superba, ùn pò mai scurdassi di Diu. Ùn deve mai permette u timore di u male in u mondu perchè ci causa di ùn vedemu quale hè Ghjesù, ciò chì hà fattu per noi, è ciò chì ci hè dettu di fà.

Un aspettu interessante di a natura di a luce hè per quessa chì a bughjura ùn hà alcuna putenza. A u cuntrariu, mentri a luce alluntanà a bughjura, ùn ci hè micca. Stu fenomenu ghjoca in Scritture, riguardanti a natura di Diu (Luce) è male (Oscurità), un rolu impressiunante.

"Questa hè a messa chì avemu intesu di ellu è vi proclamà: Diu hè luce è ùn ci hè nimu bughjone in ellu. Quandu dicemu chì avemu cuntinutu cun ellu è camminemu ancu in bughjura, mentemu è ùn facemu micca a verità. Ma sè andemu in a luce cum'è ellu hè in a luce, avemu una fraternità unu cun l'altru, è u sangue di Ghjesù, u figliolu, ci fa purificà di tuttu u peccatu » (1 Ghjuvanni 1,5: 7).

Ancu sì si senti cum'è una candela assai piccula in u mumentu di a bughjura penetrante, ancu una piccola candela offre una vita luminosa è calore. In modu apparentemente picculu, riflette à Ghjesù, chì hè a luce di u mondu. Hè a luce di tuttu u cosimu, micca solu di u mondu è di a chjesa. Chjama u peccatu di u mondu, micca solu da i credenti ma di tutte e persone di a terra. In u putere di u Spìritu Santu, per mezu di Ghjesù u Babbu vi hà purtatu da a bughjura à a luce di una relazione di vita cù u Diu Triune, chì prumette di ùn lascià mai. Quissa hè a bona nutizia riguardanti ogni persona di stu pianeta. Ghjesù ama tutti i pòpuli è hè mortu per tutti quelli, sianu o micca.

Cumu crescemu in a nostra relazione più profonda cù u Babbu, u Figliolu è u Spìritu, vedemu sempre più brillante cù a luce chì dà a vita di Diu. Quissa hè applicata à noi cum'è individui è ancu à e cumunità.

«Perchè sìte tutti i zitelli di luce è zitelli di u ghjornu. Ùn simu micca da a notte nè da a bughjura » (1 Tess. 5,5). Cum'è figlioli di luce, simu pronti à esse purtatori light. Offrendu l'amore di Diu in ogni modu pussibule, a bughjura cumencia à sparisce è vi rifletteranu di più in più di a luce di Cristu.

U Diu Triune, a Luce Eterna, hè a surghjente di tutte l'illuminazioni "fisiche è spirituali". U babbu chì hà chjamatu a luce à esse mandatu u so figliolu à esse a luce di u mondu. U Patre è u Figliolu mandanu u Spìritu per purtà a luce à tutte e persone. Diu vive in una luce inaccessibile: «Ellu solu hè immortale, vive in una luce chì nimu pò sopportà, nimu ùn a mai vistu. L'onore è u putere eternu sò duvuta à ellu solu » (1 Tim. 6,16 Speranza per tutti).

Diu si revela à traversu u so Spìritu, à a faccia di u Figliolu Ghjesù Cristu, chì hè diventatu omu: «Per Diu chì hà dettu: A luce deve brillà da a bughjura, hà datu un splendore scuru in i nostri cori chì l'illuminazione sorgerebbe per a cunniscenza di a gloria di Diu. à u visu di Ghjesù Cristu » (2 Corinzi 4,6).

Ancu sè duvete fighjà suspettu à a prima, questa luce sfavuriante Si fighjula per un pezzu più longu, viderete cumu a bughjura hè stata alluntanata luntanu è larga.

di Ghjiseppu Tkach