miraculi di i malati

397 miraculu di guariscenzaIn a nostra cultura, a parola miraculu hè spessu usata piuttostu ligeramente. Se, per esempiu, in l'estensione di un ghjocu di football, una squadra riesce sempre à scurdassi di manera sorpresa u scopu vincitore cun un tir deflected di 20 metri, alcuni cummentarii TV ponu parlà di un miraculu. In un spettaculu di circus, u direttore annuncia un quatru miraculu somersault da un artista. Ebbè, hè assai improbabile chì questi sò miraculi, ma piuttostu divertimenti spettaculari.

Un miraculu hè un avvenimentu soprannaturale chì supera a capacità inherente di a natura, ancu CS Lewis suggerisce in u so libru Miracles chì "i miraculi ùn ... rompenu e lege di a natura. "Quandu Diu faci un miraculu, intervene in i prucessi naturali in una manera chì solu ellu pò. Sfurtunatamente, i cristiani a volte adoptanu idee sbagliate nantu à i miraculi. Per esempiu, certi dicenu chì s'è più persone avianu a fede, ci saria più miraculi. Ma a storia mostra u cuntrariu - ancu s'è l'Israele hà sperimentatu parechji miraculi fatti da Diu, ùn mancavanu di fede. Comu un altru esempiu, certi pretendenu chì tutti i guariscenza sò miraculi. In ogni casu, assai guariscenza ùn sò micca adattati à a definizione formale di miraculi - assai miraculi sò u risultatu di un prucessu naturali. Quandu avemu tagliatu i nostri ditte è vedemu cumu si guarisce gradualmente, era un prucessu naturali chì Diu hà datu u corpu umanu. U prucessu di guariscenza naturali hè un signu (dimostrazione) di a bontà di Diu u nostru Creatore. In ogni casu, quandu una ferita prufonda guarisce istantaneamente, avemu capitu chì Diu hà travagliatu un miraculu - Hè intervene direttamente è soprannaturale. In u primu casu avemu un signu indirettu è in u sicondu un signu direttu - tutti dui indicanu a bontà di Diu.

Sfurtunatamente, ci sò certi chì usanu malu u nome di Cristu è ancu falsi miraculi per custruisce un seguitu. Questu pò esse vistu di volte in i chjamati "servizii di curazione". Una tale pratica abusiva di guariscenza miraculosa ùn si trova micca in u Novu Testamentu. Invece, raporta servizii di culte nantu à i temi fundamentali di fede, speranza, è amore per Diu chì i credenti cercanu a salvezza, chì anu amparatu da predicà l'evangelu. Tuttavia, l'abusu di i miraculi ùn deve micca riduce a nostra apprezzazione per i miraculi reali. Lasciami ti dicu di un miraculu chì possu esse tistimunianza me stessu. Aviu statu unitu à a preghiera di parechji altri chì pricavanu per una donna chì u cancro malignu avia digià manghjatu parte di e so costine. Era in trattamentu medico è, quand'ella è stata unziata, ha dumandatu à Diu un miraculu di a guariscenza. U risultatu era chì u cancru ùn era più stata diagnosticata è e so coste crescenu in ritornu! U so duttore li hà dettu chì era un miraculu è chì deve cuntinuà tuttu ciò chì hà fattu ». Li spiegò chì ùn era micca per via di ciò chì facia, ma chì era a benedizzione di Diu. Qualchidunu pò dichjarà chì u trattamentu medico hà fattu u cancheru sbulicatu è e nerve crescenu in modu propiu, chì hè abbastanza pussibule. Solu chistu avissi pigliatu assai tempu, ma e so costole sò stati restaurati assai rapidamente. Perchè u so duttore "ùn pudia micca spiegà a ricuperazione rapida", cuncludemu chì Diu hà intervenitu è ​​hà fattu un miraculu.

A credenza in miraculi ùn hè necessariamente in contra di e scienze naturali, è a ricerca di spiegazioni naturali ùn indica micca necessariamente una mancanza di credenza in Diu. Quandu i scientifichi ipotesi, verificanu se gli errori ponu esse identificati. Se ùn ci sò micca rilevati errori durante l'esaminazioni, questu parle per l'ipotesi. Hè per quessa chì ùn avemu micca immediatamente cunsideratu a ricerca di una spiegazione naturale di un avvenimentu miraculoso cum'è un rejetamentu di a credenza in miraculi.

Avemu tutti pregatu per chì i malati sianu guariti. Certi sò stati miracolosamente guariti istantaneamente mentre altri si sò gradualmente recuperati naturalmente. In i casi induve e guarigioni miraculose sò state implicate, ùn dipende micca da quale o quanti avianu pregatu. L'apòstulu Paulu ùn hè statu guaritu di a so "spina in carne" malgradu avè pregatu per quessa trè volte. Ciò chì importa per mè hè questu: quandu preghemu per un miraculu di guarigione, allora, in a nostra fede, lascimu à Diu a decisione se è quandu è cume guarirà. Avemu fiducia in ellu chì farà ciò chì hè megliu per noi perchè sapemu chì in a so saviezza è a so buntà piglia in contu fattori chì ùn pudemu discernisce.

Preghendu per a guariscenza per una persona malata, mostremu unu di i modi chì pudemu dimustrà l'amore è a cumpassione per quelli chì anu bisognu è cunnetta cù Ghjesù in a so intercessione fedele cum'è u nostru mediatore è u so prete. Certi anu l'istruzzioni in Ghjacumu 5,14 incomprisu ciò chì li fa esitare à pricà per una persona malata, in l'assunzione chì solu l'anziani di u quartieru sò autorizati à fà, o chì a preghiera di un anzianu hè in qualchì modu più efficaci cà e preghiere di l'amici o di l'amati. Sembra chì Ghjacumu hà intesu chì a so struzzione à i membri di a pupulazione per chjamà l'anziani per unge i malati deve esse chjaru chì l'anziani devenu serve cum'è servitori per quelli chì anu bisognu. I studiosi biblici vedenu in l'istruzzioni di l'apòstulu Ghjacumu una riferenza à Ghjesù chì mandava i discìpuli in gruppi di dui (Marcu. 6,7), questi "scacciò parechji spiriti maligni è ungionu parechji malati cù l'oliu è li guarìu" (Marcu 6,13). [1]

Quandu pregemu per a guariscenza, ùn deve micca pensà chì hè u nostru travagliu di spustà in qualchì manera Diu à agisce in a so grazia. A bè di Diu hè sempre un rigalu generoso! Allora perchè prega? Per mezu di a preghiera, noi sparte in u travagliu di Diu in a vita di l'altri, ancu in a nostra vita, perchè Diu ci prepara à ciò chì Ellu farà secondu a so cumpassione è a so saviezza.

Permette di dà un suggerimentu di cunsiderazione: se una persona vi dumanda una sustegnu per a preghiera per un prublema di salute è u vole chì resti cunfidenziali, allora a richiesta deve esse sempre cumminata. Ùn si deve esse tentatu à crede chì e "chance" di una cura sò in qualchì forma proporzionale à u numeru di persone chì preganu per ella. Un tali suppone ùn vene micca da a Bibbia, ma da un modu magicu di pensà.

In tutte e riflessioni nantu à a guariscenza, duvemu tene in mente chì Diu hè quellu chì guarisce. Calchì volta guarisce da un miraculu è altre volte guarisce naturali chì hè digià in a so creazione. In ogni modu, tuttu u creditu hè duvutu à ellu. In Filippesi 2,27 l'apòstulu Paul ringrazia à Diu per a so misericòrdia versu u so amicu è cullaburatore Epafroditu, chì era una malatia terminale prima chì Diu u guarì. Pàulu ùn menziona nunda di un serviziu di guariscenza o una persona speciale (inclusa) cù autorità speciale. Invece, Paul simpricimenti loda à Diu per guarì u so amicu. Questu hè un bon esempiu per seguità.

Per via di u miraculu chì mi hè stata permessa di tistimone è d'un altru chì aghju intesu di l'altri, sò cunvinta chì Diu hè guarì ancu oghje. Quandu ci stemu malati, avemu a libertà in Cristu di dumandà à qualchissia di prega per noi, di chjamà l'anziani di a nostra chiesa, di ungirmi cù l'oliu, è di pricà per a nostra guariscenza. Allora hè a nostra rispunsabilità è u privilegiu di pricà per l'altri, dumandandu à Diu chì si hè a so vuluntà, guarì quelli di noi chì sò malati è chì soffrenu. Qualunque sia u casu, avemu fiducia in a risposta di Diu è in u timing.

In ringraziamentu per a guariscenza di Diu,

Ghjiseppu Tkach

prisidenti
COMUNITÀ INTERNAZIONALE GRACE


in pdfmiraculi di i malati