A lege di Mosè hè ancu applicata à i cristiani?

385 a lege di Mosè s'applicà ancu à i cristiani Mentre Tammy è eiu aspittavamu in u vestibule di un aeroportu per imbarcà u nostru volu in casa à pocu tempu, aghju nutatu un giuvanottu chì era sedutu duie piazze è mi guardava ripetutamente. Dopu qualchì minutu m'hà dumandatu: "Scusate, site u sgiò Ghjiseppu Tkach?" Era felice di parlà cun mè è m'hà dettu ch'ellu era statu recentemente espulsu da una congregazione sabbataria. A nostra cunversazione si hè girata prestu versu a lege di Diu - hà trovu a mo dichjarazione assai interessante chì i cristiani capiscenu chì Diu hà datu a lege à l'Israeliti ancu s'elli ùn la pudianu tene perfettamente. Avemu parlatu di u fattu chì Israele avia veramente un passatu "avventuroso", in u quale a ghjente spessu si era alluntanata da a lege di Diu. Era chjaru per noi chì questu ùn devenu micca surprisa à Diu perchè sapi cumu si viaghjanu e cose.

Li aghju dumandatu chì a lege data à Israele per mezu di Mosè includissi 613 cumandamenti. Hà accunsentitu chì ci sò parechji argumenti nantu à a misura in cui questi cumandamenti sò liganti per i cristiani. Certi dicenu chì tutti i cumandamenti devenu esse rispettati perchè venenu tutti "da Diu". Sì accussì, i cristiani anu da sacrificà l'animali è portanu filatteri. Hà affirmatu chì ci sò parechje opinioni nantu à quale di i cumandamenti 613 anu applicazione spirituale oghje è chì no. Avemu ancu accunsentutu chì i vari gruppi sabbatichi sò divisi nantu à sta questione - alcune praticanu a circoncisione; certi mantenenu l'agricultura di i Sabbati è di e feste annuali; certi piglianu a prima decima, ma micca a seconda è a terza; certi ma tutti i trè; certi tenenu u sàbatu ma micca e feste annuali; certi prestanu attenzione à e nuove lune è à i nomi sacri - ogni gruppu crede chì u so "pacchettu" di duttrine sia biblicamente currettu ma quellu di l'altri ùn hè micca. Hà rimarcatu ch'ellu avia luttatu cù stu prublema dapoi qualchì tempu è ch'ellu avia rinunziatu à u modu precedente di tene u sàbatu; in ogni casu, teme chì ùn a mantene micca currettamente.

Sorprendentemente, hà accunsentutu chì parechji Sabbathriani sò sbagliati perchè ùn anu micca vedutu chì a venuta di Diu in a carne (in a persona di Ghjesù) hà stabilitu ciò chì l'Scritture chjamanu a "Nova Allianza" (Ebrei). 8,6), ce qui rend obsolète la loi donnée à Israël (Héb. 8,13). Quelli chì ùn accettanu micca sta verità basica è cercanu di seguità e regule di a Legge Mosaica (chì hè stata aghjunta 430 anni dopu à l'allianza di Diu cù Abraham; vede Gal. 3,17) per campà, ùn praticà micca a fede storica cristiana. Credu chì una scuperta hè ghjunta in a nostra discussione quandu hà capitu chì a vista (tenuta da parechji Sabbatars) chì simu avà "trà u vechju è u novu pattu" (u novu pattu vene solu cù a seconda venuta di Ghjesù). Hè d'accordu cun mè chì Ghjesù era u veru sacrificiu per i nostri peccati (Ebr. 10,1-3) è ancu s'è u Novu Testamentu ùn hà micca specificamente menzionatu l'abulizione di ringraziamentu è di l'espiazione, Ghjesù hà ancu cumpiitu. Cume Ghjesù hà insignatu, e Scritture indicanu chjaramente à ellu è ellu cumpiendu a lege.

U ghjovanu m'hà dettu ch'ellu avia sempre e dumande nantu à u mantenimentu di u sàbatu. Li aghju spiegatu chì a visione Sabbatariana manca di capiscitura, vale à dì chì l'applicazione di a lege hà cambiatu à a prima venuta di Ghjesù. Mentre hè sempre in vigore, ci hè avà una applicazione spirituale di a lege di Diu - tenendu pienu contu di u cumpiimentu di Cristu di a lege data à Israele; chì si basa nantu à a nostra relazione approfondita cun Diu per mezu di Cristu è di u Spìritu Santu è ghjunghje in u nostru più prufondu essere interiore - i nostri cori è menti. Attraversu u Spìritu Santu campemu in ubbidienza à Diu cum'è membri di u corpu di Cristu. Per esempiu, se i nostri cori sò circuncisi da u Spìritu di Cristu, allora ùn importa micca sì simu fisicamente circuncisi.

U cumplimentu di a lege da u Cristu risulta chì a nostra ubbidienza à Diu hè stata realizata per mezu di u so travagliu più profondu è intensu attraversu Cristu è a venuta di u Spìritu Santu. Cum'è cristiani, a nostra ubbidienza vene da tuttu ciò chì era daretu à a lege, à dì u core, a mente è u grande scopu di Diu. Ricunnoscemu questu da u novu cumandamentu di Ghjesù: "Vi dugnu un cumandamentu novu chì vi amate l'un l'altru cum'è v'aghju amatu" (Ghjuvanni 1).3,34). Ghjesù hà datu stu cumandamentu è hà campatu secondu, sapendu chì Diu, in u so serviziu nantu à a terra è attraversu u putere di u Spìritu Santu, scriverà a so lege in i nostri cori, cumpiendu e profezie di Joel, Jeremias è Ezekiel.

Istituendu u Novu Pattu, chì hà cumpletu è finitu u travagliu di u Vechju Pattu, Ghjesù hà cambiatu a nostra relazione cù a lege è rinnuvatu a forma di ubbidienza chì avemu accettatu cum'è u so populu. A lege sottostante di l'amore hè sempre esistita, ma Ghjesù l'hà incarnatu è cumpiitu. L'antica allianza cù Israele è a lege assuciata cun ellu (cumprese sacrifici, tassels, è decreti) necessitava forme speciali di implementazione di a lege sottostante di l'amore per a nazione d'Israele. In parechji casi, sti peculiarità sò oghji obsoleti. U spiritu di a lege persiste, ma e prescrizioni di a lege scritta chì esigevanu una forma particulari di ubbidienza ùn anu più bisognu à esse ubbiditu.

A lege ùn si pudia rializà; ùn pudia cambià i cori; ùn pudia impedisce u so propiu fiascu; ùn pudia micca prutege contra a tentazione; ùn puderia micca determinà a forma adatta di ubbidienza per ogni famiglia nantu à a terra. Dapoi a fine di u ministeru di Ghjesù nantu à a terra è l'inviu di u Spìritu Santu, ci sò avà altri modi in i quali esprimimu a nostra devozione à Diu è u nostru amore per i nostri vicini. Quelli chì anu ricevutu u Spìritu Santu ponu avà megliu assorbe a parolla di Diu è capisce u scopu di Diu per a so ubbidienza, postu chì l'ubbidienza hè stata incarnata è rivelata in Cristu è trasmessa à noi per mezu di i so apòstuli, dendu per noi in i libri, ciò chì chjamemu u Novu Testamentu hè statu cunservatu. Ghjesù, u nostru gran suvranu sacrificadore, ci mostra u core di u Babbu è ci manda u Spìritu Santu. Attraversu u Spìritu Santu, pudemu risponde à a parolla di Diu da u fondu di u nostru core testimunendu per mezu di e parolle è di l'attu di l'intenzione di Diu ch'ellu vole estende e so benedizioni à tutte e famiglie di a terra. Questu supera tuttu ciò chì a legge era capace di fà, perchè va ben al di là di u scopu di Diu in ciò chì a legge duverebbe fà.

U ghjuvanottu accunsentì, po dumandò cumu sta capiscitura affetta u sàbatu. Aghju spiegatu chì u sàbatu hà servutu l'israeliti per parechji scopi: li hà ramintatu a creazione; li ramintava u so esodu da l'Egittu; li hà ramintatu a so rilazione speciale cù Diu è hà datu à l'animali, i servitori è e famiglie un tempu di riposu fisicu. Da un puntu di vista murale, hà ramintatu à l'Israeliti u so duvere di piantà e so opere malefiche. Cristologicamente, hà indicatu a necessità di u riposu spirituale è di a realizazione per via di a venuta di u Messia - ponendu a so fiducia in ellu piuttostu chì e so proprie opere per a salvezza. U sàbatu simbulizava ancu u cumpiimentu di a creazione à a fine di l'età.

L'aghju infurmatu chì a maiò parte di i Sabbri ùn parenu micca esse capace di vede chì i statuti dati à u populu d'Israele da Mosè eranu temporanei - vale à dì, solu per un certu periodu è postu in a storia di a nazione d'Israele. Aghju signalatu chì ùn hè micca difficiule di vede chì ùn hà micca sensu per tutti i tempi è in ogni locu per "lascià a barba indemne" o "mette tasselli nantu à i quattru anguli di una veste". Quandu i scopi di Diu per Israele cum'è nazione si sò compiuti in Ghjesù, si hè giratu versu tutti l'omi umani per via di a so Parolla è di u Spìritu Santu. Di conseguenza, a forma di ubbidienza à Diu avia da esse adatta à a nova situazione.

In quantu à u sàbatu di u settimu ghjornu, u cristianesimu autenticu ùn hà micca mossu per aduttà u settimu ghjornu di a settimana cum'è unità astrologica, cum'è se Diu avia messu un ghjornu di a settimana sopra à l'altri. Invece di chjappà solu un ghjornu per cunfessà a so santità, Diu avà abita in noi attraversu u Spìritu Santu, santificandu cusì tuttu u nostru tempu. Ancu s'ellu pudemu riunite ogni ghjornu di a settimana per celebrà a prisenza di Diu, a maiò parte di e cumunità cristiane si riuniscenu per u cultu dumenica, u ghjornu più ricunnisciutu chì Ghjesù hà risuscitatu da i morti è cusì e prumesse di l'antica allianza cumpiendu. Ghjesù hà allargatu a lege di u Sabbath (è tutti l'aspetti di a Torah) assai oltre i limiti di u tempu, chì a lege verbale ùn pudia fà. Hà ancu aumentatu u cumandamentu "Amate u vostru vicinu cum'è sè stessu" da "Amate l'altri cum'è aghju amatu". Hè una bontà incredibile d'amore chì ùn pò micca esse spressione in 613 cumandamenti (nè mancu in 6000!). U fidu cumplimentu di a lege di Diu face à Ghjesù u nostru focusu, micca un codice scrittu. Ùn avemu micca focu annantu à un ghjornu di a settimana; ellu hè u nostru centru. Vivemu in questu ogni ghjornu perchè hè u nostru restu.

Prima di imbarcà e nostre rispettive macchine, simu d'accordu chì l'applicazione spirituale di a lege di u sàbatu riguarda à campà una vita di fede in Cristu - una vita chì hè purtata da a grazia di Diu è attraversu u novu è prufondu ministeru di Spìritu Santu in noi, essendu cambiatu da l'internu.

Sempre grati per a gràzia di Diu, chì ci guarisce da capu à pedi.

Ghjiseppu Tkach

prisidenti

COMUNITÀ INTERNAZIONALE GRACE


in pdf A lege di Mosè hè ancu applicata à i cristiani?