Chì hè u battèsimu?

022 wkg bs battèsimu

U battesimu per acqua - un segnu di u pentimentu di u credente, un signu chì accetta Ghjesù Cristu cum'è Signore è Redentore - hè a participazione à a morte è a risurrezzione di Ghjesù Cristu. Essendu battizatu "cù u Spìritu Santu è cù u Fume" si riferisce à l'opera di rinuvazione è di purificazione di u Spìritu Santu. A Chjesa di Diu Mundiale pratica u battesimu per immersione (Matteu 28,19:2,38; Atti 6,4:5; Rumani 3,16: 1-12,13; Luca 1:1,3; 9 Corintini 3,16; Petru; Matteu).

A sera prima di a so crucifixione, Ghjesù pigliò u pane è u vinu è disse: "... questu hè u mo corpu ... questu hè u mo sangue di l'alianza ..." Ogni volta chì celebremu a Cena di u Signore, accettemu pane è vinu in memoria u nostru Salvadore è annunzià a so morte finu à vene. U sacramentu hè a participazione à a morte è a risurrezzione di u nostru Signore, chì hà datu u so corpu è sveltu u so sangue per chì pudemu esse pirdunati (1 Corintini 11,23: 26-10,16; 26,26:28; Matteu.

Ordini chiesa

U Battesimu è a Cena di u Signore sò i dui ordini ecclesiastichi di u Cristianesimu Protestante. Queste ordinanze sò segni o simboli di a grazia di Diu à u travagliu in i credenti. Proclamanu visibilmente a grazia di Diu indicendu u travagliu redentore di Ghjesù Cristu.

«Tutti i dui ordini ecclesiastici, a Cena di u Signore è u battesimu santu ... stanu inseme, spalla à spalla, è proclamanu a realità di a grazia di Diu per via di quale noi siamo accettati incondiziunalmente è per via di quale noi siamo incondizionatamente obligati à esse cusì per l'altri ciò chì Cristu era per noi » (Jinkins, 2001, p. 241).

Hè impurtante di capisce chì u battesimu è u sacramentu di u Signore ùn sò micca idee umane. Sò riflettenu a grazia di u babbu è sò stati usati da Cristu. Diu hà specificatu in l'Scrittura chì l'omi è e donne pentanu (vultate à Diu - vede Lezione N ° 6) è sia batteziatu per u pardonu di i peccati (Atti 2,38), è chì i credenti deve "manghjà Ghjesù pane è vinu in memoria" (1 Corintini 11,23: 26).

L'ordini ecclesiastichi di u Novu Testamentu sò diffirenti da i rituali di l'Anticu Testamentu in u fattu chì l'ultimi eranu solu "una ombra di beni futuri" è "hè impussibile caccià i peccati per mezu di u sangue di i torri è di e capre". (Ebrei 10,1.4). Sti rituali sò stati disignati per separà l'Israele da u mondu è separallu cum'è proprietà di Diu, mentri u Novu Testamentu mostra chì tutti i credenti di tutti i pòpuli sò una cun è in Cristu.

I riti è i sacrifici ùn anu micca purtatu à a santificazione è a santità permanenti. U primu allianza, l'antica allianza sottu a quale funziona, ùn hè più validu. Diu coglie a prima per ch'ellu pò aduprà a seconda. Secondu questu vulemu noi esse santificati una volta per tutte cù u sacrificiu di u corpu di Ghjesù Cristu » (Ebrei 10,5: 10). 

Simbuli chì riflettenu u cunsumu di Diu

In Filippini 2,6: 8 avemu lettu chì Ghjesù hà rinunziatu i so privileggi divini per noi. Era Diu ma hè diventatu omu per a nostra salvezza. U battesimu di u Signore è a Cena di u Signore mostranu ciò chì Diu hà fattu per noi, micca ciò chì avemu fattu per Diu. Per u credente, u battesimu hè una spressione esterna di un obbligu interiore è di devozione, ma hè prima di tuttu una participazione à l'amore è a devozione di Diu per l'umanità: simu battezzati in a morte, a risurrezzione è l'ascensione di Ghjesù à u celu.

«U battesimu ùn hè micca qualcosa chì facemu, ma ciò chì hè statu fattu per noi» (Dawn & Peterson 2000, p. 191). Paulu spiega: "Oppure, ùn sapete chì tutti chì avemu batteziatu in Cristu Ghjesù era battezzatu in a so morte?" (Rumani 6,3).

L'acqua di battèsimu chì copre u credente simbulizeghja u sepultura di Cristu per ellu o ella. L'ascensione fora di l'acqua simbulizeghja a risurrezzione di Ghjesù è l'ascensione: «... cun cumu Cristu hè risuscitatu trà i morti da a gloria di u Babbu, camminemu ancu in una nova vita» (Rumani 6,4b).

A causa di u simbolismo chì semu cumplettamente coperti da l'acqua è cusì rapprisentanu "chì semu sepultati cun ellu da u battesimu in a morte" (Rumani 6,4a), a Chjesa Mundiale pratica u battesimu di Diu à traversu l'immersione totale. À u listessu tempu, a Chjesa ricunnosce altri metudi di u battesimu.

U simbolismo di u battesimu ci mostra "chì u nostru vechju era crucifissu cun ellu in modu chì u corpu di u peccatu averia da esse distruttu per ùn servemu più u peccatu" (Rumani 6,6). U battesimu vi ricorda chì appena Cristu hè mortu è resuscitatu di novu, cusì mortemu spirituali cun ellu è sò risuscitati cun ellu (Rumani 6,8). U battesimu hè una dimustrazione visibile di u rigalu di Diu per noi stessu è si mostra in u fattu chì "Cristu hè mortu per noi quandu eramu sempre peccatori" (Rumani 5,8).

A Cena di u Signore tistimuneghja ancu l'amore di a sacrificazione di Diu, l'attu più altu di salvezza. I simbuli utilizati rapprisentanu u corpu rottu (Pane) è u sangue spulatu (Vinu) in modu chì l'umanità pò esse salvata.

Quandu Cristu hà istituitu a Cena di u Signore, hà sparte u pane cù i so discìpuli è disse: "Pigliate, manghjate, eccu u mo corpu chì vi serà datu per voi" (1 Corinzi 11,24). Ghjesù hè u pane di a vita, "u pane vivu chì hè vinutu da u celu" (Ghjuvanni 6,48: 58).
Ghjesù hà ancu datu a mania è disse: "Beve tuttu, questu hè u mo sangue di u pattu, chì hè sferitu per parechji per u pardonu di i peccati" (Matteu 26,26: 28) Questu hè "u sangue di u pattu eternu". (Ebrei 13,20). Dunque, ignurà, ignorate, o rifiutendu u valore di u sangue di stu Nuvellu Pattimentu abusa di u spiritu di grazia (Ebrei 10,29).
Cum'è u battesimu hè una imitazione ripetuta è participazione à a morte è a risurrezzione di Cristu, cusì a Cena di u Signore hè una imitazione ripetuta è participazione à u corpu è di u sangue di Cristu chì hè statu sacrificatu per noi.

Purtate questioni riguardanti u passaportu. A Pasqua ùn hè micca u listessu cum'è a Cena di u Signore, perchè u simbolisimu hè diversu è perchè ùn rapprisenta u perdonu di i peccati per grazia di Diu. A pasqua era ancu chjaramente un avvenimentu annuale, mentre a Cena di u Signore "pò esse pigliata cusì spessu quandu manghjate stu pane è beie da a tazza" (1 Corinzi 11,26).

U sangue di l'agnellu di a Pasqua ùn hè statu versatu per pardunà i peccati perchè i sacrifici animali ùn ponu mai caccià i peccati (Ebrei 10,11). U costuminu di u pranzu di Pasqua, una notte di vechja tenuta in ghjudaisimu, simbolizzava a liberazione naziunale di Israele da l'Eggittu (Esodu 2; Deut 12,42); ùn hà micca simbulizatu u pardonu di i peccati.

I peccati di l'Israeliti ùn eranu micca perdunati per via di a celebrazione di a Pasqua. Ghjesù hè statu uccisu u listessu ghjornu chì i pecuri di Pasqua era statu tombu (Ghjuvanni 19,14), chì hà incitatu Paulu à dichjarà: "Per noi avemu ancu un Agnellu di Pasqua, chì hè Cristu chì era statu sacrificatu" (1 Corinzi 5,7).

Unità è cumunità

U battèsimu è u sacramentu di u Signore riflettenu ancu l'unità unu cun l'altru è cù u Babbu, u Figliolu è u Spìritu Santu.

Per "un Signore, una sola fede, un solu battesimu" (Efesini 4,5) i credenti eranu "cunnessi cun ellu è diventatu cum'è ellu in a so morte" (Rumani 6,5). Quandu un credente hè battezzatu, a Chjesa crede chì ellu o ella hà ricevutu u Spìritu Santu.

Ricevendu u Spìritu Santu, i cristiani sò battezzati in a cumunità di a Chjesa. "Perchè tutti simu battizati in un corpu per un solu spiritu, semu giudei o grechi, schiavi o liberi, è simu tutti impegnati cun un spiritu" (1 Corinzi 12,13).

Ghjesù diventa a cunvivialità di a Chjesa chì hè u so corpu (Rumani 12,5: 1; 12,27 Corintini 4,1:2; Efesini) ùn lascianu mai o mancate (Ebrei 13,5: 28,20; Matteu). Sta participazione attiva à a cumunità cristiana hè affirmata da a presa di pane è di vinu à a tavula di u Signore. U vinu, a cuppa di benedizzione, ùn hè micca solu "a cumunione di u sangue di Cristu" è u pane, "a cumunione di u corpu di Cristu", ma sò dinò a participazione à a vita cumuna di tutti i credenti. "Cusì simu parechji simu un corpu perchè spartimu tutti un pane" (1 Corintini 10,16: 17).

russuri

Sia a Cena di u Signore sia u battesimu sò una participazione visibile in u perdonu di Diu. Quandu Ghjesù hà urdinatu à i so seguitori chì duv'elli andessinu duvianu battezi in nome di u Babbu, di u Figliolu è di u Spìritu Santu (Matteu 28,19:2,38), questa era una istruzione per battezi i credenti in a comunità di quelli chì ricevenu u pirdunu. Atti spiega chì u battesimu hè "per u pirdunu di i peccati" è per riceve u donu di u Spìritu Santu.

Quandu semu "risuscitatu cù Cristu" (vale à dì, per risuscitassi da l'acqua di u battesimu in una nova vita in Cristu), ci puderemu pardunà unu à l'altru cum'è u Signore ci ha perdonatu (Colosiani 3,1.13; Efesini 4,32). U battesimu significa chì avemu cuncessu u perdonu cum'è riceve u pirdunu.

A Cena di u Signore hè qualchissia volta chjamatu "cumminazione". (L'idea si mette in risaltu chì avemu partinariatu cun Cristu è altri credenti per mezu di i simbuli). Hè cunnisciutu ancu u "Eucaristia" (Da u grecu "ringraziu" perchè Cristu hà datu grazie prima di trasmette u pane è u vinu).

Quandu ci riunemu per piglià u vinu è u pane, annunziamu graziamente a morte di u Signore per u nostru perdonu finu à chì Ghjesù torna (1 Corinzi 11,26) è participemu à a cummunione di santi è cù Diu. Ci da ricurdà chì u pardonu significa chì simu sparte in u significatu di u sacrifiziu di Cristu.

Semu in rischiatu se ghjudicemu altre persone per esse indegni di u pardonu di Cristu o di u nostru perdonu. Cristu disse: "Ùn ghjudicheghja cusì chì ùn sarete micca ghjudicati". (Matteu 7,1). Hè à ciò chì Pàulu si riferisce in 1 Corinzi 11,27: 29? Chì se no perdonemu, ùn avemu micca sferenze o capisce chì u corpu di u Signore avaria esse rottu per u pardonu di tutti? Dunque, se ghjunghjemu à l'altare di u sacramentu è amaru è ùn anu micca pardunatu, allora, manghjemu è beve l'elementi in modu indegnu. L'autentica adorazione hè ligata à l'installazione di u pirdunu (vede ancu Matteu 5,23: 24).
Chì u perdonu di Diu sia sempre presente in a manera di piglià u sacramentu.

cunchiusioni

U battesimu è u sacramentu di u Signore sò atti ecclesiastici di culte persunale è cumunali chì ripresentanu visibilmente l'evangelu di grazia. Sò pertinenti per u credente perchè sò stati ordinati in e Sacre Scritture da Cristu stessu, è sò i mezi di participazione attiva à a morte è a risurrezzione di u nostru Signore.

da James Henderson