U millenniu

134 u millenniu

U millenniu hè u periodu descrittu in u libru di l'Apocalisse quandu i martiri cristiani regneranu cun Ghjesù Cristu. Dopu à u Millenniu, quandu Cristu hà cacciatu tutti i nemichi è hà sottumessu tutte e cose, Trasferirà u regnu à Diu u Babbu, è u celu è a terra saranu rivenuti. Alcune tradizioni cristiane interpretanu letteralmente u millenniu cum'è mille anni prima o dopu à a venuta di Cristu; Altri vedenu di più una interpretazione figurativa in u cuntestu di e Scritture: un periudu di tempu indefinitu chì principia cù a risurrezzione di Ghjesù è finisce cù a so seconda venuta. (Revelazione 20,1: 15-21,1.5; 3,19: 21; Atti 11,15: 1-15,24; Revelazione 25; Curinzi)

Dui punti di vista annantu à u millenniu

Per parechji cristiani, u Millenniu hè una duttrina assai impurtante, una bona nova maravigliosa. Ma ùn enfatizemu micca u millenniu. Perchè? Perchè basemu i nostri insegnamenti nantu à a Bibbia, è a Bibbia ùn face micca una dichjarazione chjara nantu à questu sughjettu cum'è alcuni pensanu. Per esempiu, quantu durerà u millenniu? Certi dicenu chì ci vulerà esattamente 1000 anni. Revelazione 20 dice mille anni. A parolla "millenniu" significa mille anni. Perchè qualcunu ne duveria?

Prima perchè u Libru di l'Apocalisse hè pienu di simboli: animali, corna, culori, numeri chì devenu esse capiti simbolicamente, micca literalmente. In e Scritture, u numeru 1000 hè spessu adupratu cum'è un numeru tondu, micca un conteggio esattu. Migliaia d'animali nantu à a muntagna appartenenu à Diu, si dice, senza riferisce à un numeru esattu. Tene a so allianza per mille generi senza significà esattamente 40.000 anni. In tali scritture, mille significa un numeru illimitatu.

Dunque, "mille anni" in Revelazione 20 hè litterale o deve esse capitu simbolicamente? U numeru di millaie in questu libru di simboli, chì spessu ùn sò micca significati letteralmente, pò esse capitu esattamente? Ùn pudemu micca dimustrà da a Scrittura chì i mille anni devenu esse capiti esattamente. Dunque, ùn pudemu micca dì chì u millenniu sia esattamente mille anni. Tuttavia, pudemu dì chì "u millenniu hè u periodu descrittu in Rivelazione ..."

Ulteriori dumande

Pudemu dinò chì u millenniu hè "u periodu di tempu quandu u martire cristianu regna cun Ghjesù Cristu". A Rivelazione ci dice chì quelli chì sò decapitati per Cristu regneranu cun ellu, è ci dice chì noi regneremu cun Cristu per mille anni.

Ma quandu questi santi cumincianu à guvernà? Cù sta dumanda entremu in alcune dumande assai accanite dibattitu nantu à u Millenniu. Ci hè dui, trè o quattru modi di guardà u millenniu.

Alcune di queste vedute sò più letterali in u so approcciu à e Scritture è alcune più figurativamente. Ma nimu di elli ricusa l'affirmazioni di e Scritture - li interpretanu solu di manera diversa. Tutti dicenu chì basanu i so punti di vista nantu à e Scritture. Si tratta in gran parte di una questione di interpretazione.

Quì descrivemu i dui punti di vista più cumuni di u Millenniu, i so punti di forza è di debbulezza, è allora torneremu à ciò chì pudemu dì cù a più grande fiducia.

  • Sicondu a vista premillenniale, Cristu torna prima di u millenniu.
  • Sicondu a vista amillenniale, Cristu torna dopu u millenniu, ma hè chjamatu amillenniale o non millenniale perchè dice chì ùn ci hè un millenniu particulare diversu da ciò chì simu dighjà. Questa vista dice chì simu dighjà in u periodu di tempu chì Revelazione 20 descrive.

Questu pò sembra assurdu se si crede chì a regula millenaria sia un tempu di pace chì serà pussibule solu dopu u ritornu di Cristu. Pò parè chì "queste persone ùn credenu micca a Bibbia" - ma dicenu crede à a Bibbia. In l'interessu di l'amore cristianu, duvemu circà di capisce perchè credenu chì a Bibbia dice questu.

A prospettiva premillenniale

Cuminciamu cù a presentazione di a pusizione premillenniale.

Vechju testamentu: Prima, parechje prufezie di l'Anticu Testamentu prediscenu una età d'oru quandu a ghjente serà in bona relazione cù Diu. «U lione è l'agnellu seranu chjinati inseme, è un zitellucciu li cunducerà. Ùn ci sarà peccatu o gattivezza in ogni locu in a mo santa muntagna, dice u Signore ".

Certe volte pare chì questu avvene sia drasticamente diversu da u mondu presente; qualchì volta pare esse simile. Certe volte pare perfettu è qualchì volta si mischia cù u peccatu. In un passaghju cum'è Isaia 2, per esempiu, parechje persone diceranu: "Venite, cullemu nantu à a muntagna di u SIGNORE, in a casa di u Diu di Ghjacobbu, per ch'ellu ci insegni i so camini, è pudemu marchjà nantu à i so camini! Perchè l'istruzzioni prucederanu da Sion, è a parolla di u Signore da Ghjerusalemme " (Isaia 2,3).

Tuttavia, ci seranu populi chì duveranu esse rimpruverati. L'umani averanu bisognu d'arati perchè devenu manghjà, perchè sò mortali. Ci sò elementi ideali è ci sò elementi nurmali. Ci seranu zitelli, ci serà u matrimoniu, è ci serà a morte.

Daniel ci dice chì u Messia istituirà un regnu chì riempirà tutta a terra è rimpiazzerà tutti i regni precedenti. Ci sò decine di ste profezie in l'Anticu Testamentu, ma ùn sò micca critichi per a nostra dumanda specifica.

I Ghjudei anu capitu queste profezie cum'è indicendu una età futura nantu à a terra. Aspettavanu chì u Messia venissi à guvernà è purtessi ste benedizioni. A literatura ebraica prima è dopu à Ghjesù aspetta un regnu di Diu nantu à a terra. I discìpuli di Ghjesù parenu avè aspittatu listessu. Allora quandu Ghjesù hà pridicatu u Vangelu di u regnu di Diu, ùn pudemu micca pretende chì e prufezie di l'Anticu Testamentu ùn esistessinu. Hà predicatu à un populu chì aspittava una età d'oru guvernata da u Messia. Quandu hà parlatu di u "Regnu di Diu" era in a so mente.

I discìpuli: Ghjesù hà annunziatu chì u regnu era vicinu. Dopu l'abbandunò è hà dettu ch'ellu hà da vultà. Ùn sarebbe statu difficiule per sti seguitori di deduce chì Ghjesù averia purtatu l'età d'oru quandu ellu turnessi. I discìpuli dumandonu à Ghjesù quandu ellu restituverà u regnu à Israele (Atti 1,6). Usavanu una parolla greca simile per riferisce si à u mumentu di a ristaurazione di tutte e cose, quandu u Cristu ritorna.Atti 3,21: "U celu deve riceve lu finu à u tempu quandu tuttu ciò chì Diu hà dettu serà riportatu per a bocca. di i so santi prufeti da u principiu ".

I discìpuli aspettavanu chì e profezie di l'Anticu Testamentu si cumpiessinu in una epoca futura dopu u ritornu di Cristu. I discepuli ùn anu micca predicatu assai nantu à questa età d'oru perchè i so ascoltatori ebrei cunnoscianu dighjà u cuncettu. Avianu bisognu di sapè quale hè u Messia, cusì era u focu di a predica apostolica.

Sicondu i premillennialisti, a predica apostolica si hè cuncentrata nantu à u novu chì Diu avia fattu per mezu di u Messia. Perchè s'hè cuncentrata nantu à cume hè pussibule a salvezza per mezu di u Messia, ùn hà micca avutu da dì assai nantu à u futuru regnu di Diu, è hè difficiule per noi oghje di sapè esattamente ciò chì ci credianu è quantu ne sapianu. Tuttavia, vedemu un sguardu sommariu in a prima lettera di Paul à i Corinzi.

Paulu: In 1 Curinziani 15, Paul detalla a so cridenza in a risurrezzione, è in questu cuntestu dice qualcosa di u regnu di Diu chì alcuni credenu indicanu un regnu millenariu dopu u ritornu di Cristu.

"Perchè cum'è tutti morenu in Adamu, cusì in Cristu seranu tutti resi vivi. Ma ognunu in u so ordine: Cristu cum'è i primi frutti; dopu, quand'ellu vene, quelli chì appartenenu à Cristu " (1 Corintini 15,22: 23). Paul spiega chì a risurrezzione vene in sequenza: Cristu prima, dopu i credenti dopu. Pàulu usa a parolla "dopu" in u versu 23 per indicà un ritardu di circa 2000 anni. Ellu usa a parolla "dopu" in u versu 24 per indicà un altru passu in a sequenza:

«Dopu a fine, quandu serà datu u regnu à Diu u Babbu, dopu avè distruttu ogni regula è tuttu u putere è a viulenza. Perchè deve guvernà finu à chì Diu mette tutti i nemichi sottu à i so pedi. L'ultimu nemicu à esse distruttu hè a morte » (Vv. 24-26).

Cusì Cristu deve regnà finu à ch'ellu hà messu tutti i nemichi sottu à i so pedi. Questu ùn hè micca un avvenimentu unicu - hè un periodu di tempu. Cristu guverna un periudu di tempu in u quale distrugge tutti i nemichi, ancu u nemicu di a morte. È dopu tuttu ciò chì vene a fine.

Ancu Paulu ùn registra micca sti passi in una cronulugia particulare, u so usu di a parolla "dopu" indica diverse tappe in u pianu. Prima a risurrezzione di Cristu. U secondu passu hè a risurrezzione di i credenti è dopu Cristu regnerà. In questa vista, u terzu passu serà di dà tuttu à Diu u Babbu.

Revelazione 20: L'Anticu Testamentu prevede un'epoca d'oru di pace è di prosperità sottu à a regula di Diu, è Paulu ci dice chì u pianu di Diu avanza progressivamente. Ma u veru fundamentu di a vista premillenniale hè u libru di l'Apocalisse. Questu hè u libru chì parechji credenu rivela cumu tuttu si riunisce. Avemu bisognu di passà un pocu di tempu in u capitulu 20 per vede ciò chì dice.

Cuminciamu osservendu chì u ritornu di Cristu hè descrittu in Revelazione 19. Descrive a festa di u matrimoniu di l'Agnellu. Ci era un cavallu biancu, è u cavaliere hè a parolla di Diu, u rè di i rè è u signore di i signori. Ellu guida l'armate da u celu è ancu ellu
guverna e nazioni. Vince a bestia, u falsu prufeta è e so armate. Stu capitulu descrive u ritornu di Cristu.

Dopu ghjunghjemu à Rivilazione 20,1: "È aghju vistu un anghjulu chì discendia da u celu ..." In u flussu literariu di u libru di l'Apocalisse questu hè un avvenimentu chì si faci dopu u ritornu di Cristu. Chì hà fattu st'anghjulu? «... avia a chjave di l'abissu è una grande catena in manu. È pigliò u dragone, u vechju sarpu, cioè u diavulu è Satanassu, è u ligò per mille anni ". A catena ùn hè micca literale - raprisenta qualcosa chì un spiritu pò tene in piazza. Ma u diavule hè ammansatu.

I lettori originali di Revelazione, perseguitati da i Ghjudei è i Rumani, penserianu chì Satana era dighjà liatu? Amparemu in u capitulu 12 chì u diavule inganna u mondu sanu è face a guerra à a Chjesa. Ùn pare micca chì u diavule sia trattenutu. Ùn serà micca trattatu finu à chì a bestia è u falsu prufeta sò scunfitti. Versu 3: «... è u ghjittò in l'abissu, u chjusu è mette un sigillu sopra à ellu, per ch'ellu ùn ingannisi più i populi finu à chì i mille anni sianu compii. Tandu deve esse lasciatu andà per un pocu di tempu ". Ghjuvanni vede u diavule ammansatu per un tempu. In u capitulu 12 avemu lettu chì u diavule inganna u mondu sanu. Quì avà hè impeditu di seduce u mondu dapoi mille anni. Ùn hè micca solu ligatu - hè chjosu è sigillatu. U ritrattu chì ci hè datu mostra una limitazione tutale, incapacità totale [di seduce], nisuna influenza.

Risurrezzione è Regnu: Chì succede durante questi milla anni? Ghjuvanni spiega questu in u versu 4: "È aghju vistu troni, è si sò seduti nantu à elli, è u ghjudiziu hè statu datu per elli". Questu hè un ghjudiziu chì si faci dopu u ritornu di Cristu. In u versu 4 cuntinueghja à dì:

«È aghju vistu l'anime di quelli chì sò stati decapitati per u testimoniu di Ghjesù è per a parolla di Diu, è chì ùn avianu micca veneratu a bestia è a so maghjina, è chì ùn avianu micca ricevutu a so marca nantu à a so fronte è in a so manu; sò ghjunti à a vita è anu regnatu cun Cristu per mille anni ".

Quì Ghjuvanni vede martiri chì guvernanu cun Cristu. U versu dice chì sò quelli chì sò stati decapitati, ma ùn hè prubabilmente destinatu à distingue sta forma specifica di martiriu, cum'è se i cristiani chì sò stati tombi da i lioni ùn anu micca ricevutu a stessa ricumpensa. Piuttostu, a frase "chì sò stati decapitati" pare esse una frase chì significa tutti quelli chì anu datu a so vita per Cristu. Tutti i cristiani pudianu dì què. In altrò in Revelazione avemu lettu chì tutti i credenti in Cristu regneranu cun ellu. Cusì alcuni regnanu cun Cristu per mille anni mentre Satana hè ligatu è ùn pò più ingannà e nazioni.

U versu 5 inserisce tandu un pensamentu casuale: "(L'altri morti, tuttavia, ùn sò micca tornati à a vita finu à quandu i mila anni sò stati cumpletati)". Cusì ci serà una risurrezzione à a fine di i mila anni. I Ghjudei prima di u tempu di Cristu cridianu in una sola risurrezzione. Cridianu solu in un aspettu di u Messia. U Novu Testamentu ci dice chì e cose sò più cumplesse. U Messia vene in tempi diversi per scopi diversi. U pianu avanza gradualmente.

A maiò parte di u Novu Testamentu descrive solu una risurrezzione à a fine di l'età. Ma u libru di l'Apocalisse rivela ancu chì questu hè fattu gradualmente. Cum'è ci hè più di un "ghjornu di u Signore" ci hè ancu più di una risurrezzione. U rotulu hè apertu per rivelà ulteriori dettagli nantu à cume si realizeghja u pianu di Diu.

À a fine di u cummentariu intervenente nantu à l'altri morti, i versi 5-6 tornanu à u millenniu: «Questa hè a prima risurrezzione. Beatu è santu quellu chì participa à a prima risurrezzione. A seconda morte ùn hà micca putere nantu à queste; ma saranu preti di Diu è di Cristu, è rigneranu cun ellu per mille anni ".

A visione suggerisce chì ci serà più di una risurrezzione - una à u principiu di u millenniu è una altra à a fine. E persone saranu preti è rè in u regnu di Cristu quandu i populi ùn sianu più ingannati da Satanassu.

I versi 7-10 discrivenu qualcosa à a fine di u millenniu: Satanassu serà liberatu, sedurrà torna i populi, attacceranu u pòpulu di Diu è i nemichi saranu torna scunfitti è lampati in u lagu di focu.

Questu hè un schema di a vista premillenniale. Satanassu avà inganna i populi è perseguitanu a chjesa. Ma a bona nutizia hè chì i persecutori di a Chjesa saranu scunfitti, l'influenza di Satanassu serà arrestata, i santi saranu risuscitati è regneranu cun Cristu per mille anni. Eppo
Satanassu serà liberatu per un cortu tempu è poi ghjittatu in u lagu di focu. Dopu ci serà una risurrezzione di i non-cristiani.

Ciò pare esse ciò chì a maiò parte di e prime Chiese credevanu, in particulare in Asia Minore. Se u libru di Revelazione era destinatu à trasmette qualsiasi altru puntu di vista, ùn hà micca riesciutu à fà assai impressione nantu à i primi lettori. Apparentemente anu cridutu chì Cristu regnerà per un millenniu à u so ritornu.

Argumenti per l'Amillennialismu

Se u premillenialismu hè cusì evidente, perchè tanti cristiani chì credenu in a Bibbia credenu altrimente? Ùn avete micca affruntà alcuna persecuzione o ridiculu nantu à sta questione. Ùn anu micca una pressione esterna evidente per crede in qualsiasi altra cosa, ma a facenu quantunque. Dicenu crede à a Bibbia, ma dicenu chì u millenniu biblicu finiscerà invece di principià cù u ritornu di Cristu. Quellu chì parla prima pare avè ragiò finu à chì a seconda parli (Proverbi 18,17). Ùn pudemu micca risponde à a quistione finu à chì avemu intesu i dui lati.

U tempu di Revelazione 20

In quantu à a visione amillenniale, vulemu cumincià cù sta dumanda: è se Revelazione 20 ùn hè micca cumpiita cronologicamente dopu u capitulu 19? Ghjuvanni hà vistu a visione di u capitulu 20 dopu avè vistu a visione in u capitulu 19, ma chì succede se e visioni ùn sò micca ghjunte in l'ordine in cui sò state realizzate? Chì si Revelazione 20 ci porta in un altru locu altru ch'è a fine di u capitulu 19?

Eccu un esempiu di sta libertà d'avanzà o d'andà in u tempu: u Capitulu 11 finisce cù a settima tromba. U Capitulu 12 ci riporta dopu à una donna chì dà a nascita à un masciu è induve a donna hè prutetta per 1260 ghjorni. Questu hè cumunemente capitu cum'è un'indicazione di a nascita di Ghjesù Cristu è di a persecuzione di a chjesa. Ma questu seguita in u flussu litterariu dopu a settima tromba. A visione di Ghjuvanni u ripigliò in u tempu per schizzià un altru aspettu di a storia.

Allora a quistione hè, accade ancu questu in Revelazione 20? Ci ripiglia in u tempu? Più specificamente, ci hè evidenza in a Bibbia chì questu hè una migliore interpretazione di ciò chì Diu rivela?

Iè, dice a vista amillenniale. Ci hè evidenza in l'Scrittura chì u regnu di Diu hà iniziatu, chì Satanassu hè statu ligatu, chì ci serà solu una risurrezzione, chì a seconda venuta di Cristu purtarà un novu celu è una nova terra senza nisuna fase in mezu. Hè un sbagliu ermeneuticu di mette u Libru di l'Apocalisse, cù tutti i so simboli è difficultà d'interpretazione, in cuntrastu cù u restu di e Scritture. Avemu bisognu di aduprà scritture chjare per interpretà ciò chì ùn hè chjaru, piuttostu ch'è u cuntrariu. In questu casu, u libru di l'Apocalisse hè u materiale scuru è cuntruversu, è l'altri versi di u Novu Testamentu sò chjaru nantu à sta materia.

E prufezie sò simboliche

Luke 3,3: 6 ci mostra, per esempiu, cumu duvemu capisce e profezie di l'Anticu Testamentu: «È Ghjuvan Battista ghjunse in tutta a regione intornu à u Ghjurdanu è predicò u battesimu di u pentimentu per u perdonu di i peccati, cum'ellu hè scrittu in u libru di i discorsi di u prufeta Isaia: Ci hè una voce di predicatore in u desertu: Preparate a via di u Signore è fate u so caminu ancu Tutte e valli devenu esse aumentate, è tutte e muntagne è e colline devenu esse fatte bassa; è ciò chì hè tortu duveria diventà drittu, è ciò chì hè irregulare duveria diventà un caminu livellu. È tutte e persone videranu u Salvatore di Diu ".

In altre parolle, quandu Isaia parlava di muntagne, strade è deserti, parlava in modu assai pitturale. E prufezie di l'Anticu Testamentu sò state date in lingua simbolica per riprisentà l'eventi di salvezza per mezu di Cristu.

Cum'è Ghjesù hà dettu nantu à a strada versu Emmaus, i prufeti di l'Anticu Testamentu l'anu riferitu. Quandu vedemu a so enfasi principale in un futuru periodu di tempu, ùn vedemu micca ste profezie à a luce di Ghjesù Cristu. Cambia u modu chì tutti leghjemu a prufezia. Hè u focu. Hè u veru tempiu, hè u veru David, hè u veru Israele, u so regnu hè u veru regnu.

Vidimu a listessa cosa cun Petru. Petru hà dettu chì una prufezia annantu à Joel hè stata cumpiita in u so tempu. Prestemu attenzione à l'Atti 2,16: 21: "Ma hè ciò chì hè statu dettu per mezu di u prufeta Ghjuvellu: È accadrà in l'ultimi ghjorni, dice Diu, allora sparaghju u mo Spìritu nantu à tutta a carne; è i to figlioli è e to figliole prufetizaranu, è i to giuvanotti vedranu visioni, è i to anziani averanu sogni; è in quelli ghjorni sparghjeraghju u mo spiritu nantu à i mo servitori è e mo servitrici, è prufetizaranu. È faraghju meraviglie in u celu sopra è segni in terra sottu, sangue è focu è fume; u sole deve esse trasfurmatu in bughjura è a luna in sangue prima chì vene u grande ghjornu di a rivelazione di u Signore. È succederà chì quellu chì invoca u nome di u Signore serà salvatu ".

Tanta parte di a prufezia di l'Anticu Testamentu hè in realtà circa l'età di a chjesa, l'età in cui simu avà. Se ci hè un età millenaria à vene, ùn sò micca l'ultimi ghjorni avà. Ùn ci ponu esse duie frasi di l'ultimi ghjorni. Quandu i prufeti anu parlatu di miraculi in u celu è di segni strani nantu à u sole è a luna, tali prufezie ponu esse realizate in modi figurati inaspettati - inaspettati cum'è u versu di u Spìritu Santu nantu à u populu di Diu è parlendu in lingue.

Ùn duvemu micca rifiutà automaticamente l'interpretazione figurativa di e profezie di l'Anticu Testamentu perchè u Novu Testamentu ci mostra chì pudemu capisce simbolicamente e profezie di l'Anticu Testamentu. E prufezie di l'Anticu Testamentu ponu esse cumplette sia in l'era di a chjesa per mezu di cumpiimenti simbolichi, sia in un modu ancu megliu in u novu celu è a terra dopu u ritornu di Cristu. Tuttu ciò chì i prufeti anu prumessu avemu megliu in Ghjesù Cristu, o avà o in u celu novu è a nova terra. I prufeti di l'Anticu Testamentu anu descrittu un regnu chì ùn finiscerà mai, un regnu eternu, un età eterna. Ùn parlavanu micca di una "età d'oru" finita dopu a quale a terra serà distrutta è ricustruita.

U Novu Testamentu ùn spiega micca ogni prufezia di l'Anticu Testamentu. Ci hè solu un esempiu di rializazione chì mostra chì e Scritture originali sò state scritte in lingua simbolica. Chì ùn prova micca a vista amillenniale, ma elimina un ostaculu. In u Novu Testamentu truvemu più prove chì portanu parechji cristiani à crede in a visione amillenniale.

Daniel

Prima, femu un'ochjata rapida à Daniel 2. Ùn sustene micca u premillenialismu, malgradu e supposizioni chì alcuni leghjenu in questu. «Ma à l'epica di sti rè u Diu di u celu istituirà un regnu chì ùn serà mai distruttu; è u so regnu ùn venerà à nisun altru populu. Sfraccherà è distruggerà tutti questi regni; ma fermerà per sempre » (Daniel 2,44)

Daniel dice chì u regnu di Diu eliminerà tutti i regni umani è fermerà per sempre. Ùn ci hè nunda in questu versu chì suggerisce chì u regnu di Diu vene in fasi di una età chjesa guasi distrutta da una grande tribulazione, è dopu una età millenaria guasi distrutta da a liberazione di Satanassu, è infine seguitata da una nova Ghjerusalemme diventa. Innò, stu versu dice simpliciamente chì u regnu di Diu cunquisterà tutti i nemichi è fermerà per sempre. Ùn ci hè bisognu di scunfighja tutti i nemichi duie volte o di custruisce l'imperu trè volte.

Ghjesù

A prufezia di u monte di l'Olivi hè a prufezia più dettagliata chì Ghjesù hà datu. Se u Millenniu hè impurtante per ellu, duvemu truvà un suggerimentu quì. Ma questu ùn hè micca u casu. Invece, vedemu à Ghjesù chì discrive u so ritornu, seguitatu subitu da un ghjudiziu di ricumpensa è di punizione. Matteu 25 discrive micca solu i ghjusti chì si elevanu à u ghjudiziu - mostra ancu cumu i gattivi affrontanu u so ghjudice è sò trasmessi à l'angoscia è à l'oscurità estrema. Ùn ci hè nisuna prova di un intervallu di milla anni trà pecure è capre.

Ghjesù hà datu un'indicazione ulteriore di a so intelligenza di e profezie in Matteu 19,28: «Ma Ghjesù li disse: In verità a vi dicu, voi chì m'avete seguitatu nascerete di novu quandu u Figliolu di l'omu puserà nantu à u tronu. A so gloria si mette ancu nantu à dodeci troni è ghjudicheghja e dodeci tribù d'Israele ".

Ghjesù ùn parla micca di una durata di mille anni in cui u peccatu esiste sempre è in quale Satana hè solu ligatu temporaneamente. Quandu parla di a ristaurazione di tutte e cose, vole dì u rinnovu di tutte e cose - u celu novu è a nova terra. Ùn dice nunda
annantu à un periodu di milla anni in mezu. Stu cuncettu ùn era micca Ghjesù per dì u minimu
impurtante perchè ùn ne hà dettu nunda.

Petru

A listessa cosa hè accaduta in a chjesa primitiva. In Atti 3,21, Petru hà dettu chì "Cristu deve stà in u celu finu à u tempu quandu tuttu ciò chì Diu hà dettu da a bocca di i so santi prufeti da u principiu serà ristabilitu". Cristu ristabilisce tuttu quandu ellu ritorna, è Petru dice chì hè l'interpretazione curretta di e profezie di l'Anticu Testamentu. Cristu ùn lascia micca u piccatu daretu per creà una crisa tremenda mille anni dopu. Arregla tuttu in una volta - un celu rinnuvatu è una terra rinuvata, tuttu in una volta, tuttu à u ritornu di Cristu.

Fighjate ciò chì Petru hà scrittu in 2 Petru 3,10:12: "U ghjornu di u Signore venerà cum'è un latru; tandu u celu si scioglierà cù un gran fracassu; ma l'elementi si fonderanu da u calore, è a terra è l'opere chì ci sò truveranu u so ghjudiziu ". U lagu di focu purifica a terra sana à u ritornu di Cristu. Ùn dice nunda di un periodu di mille anni. In i versi 14 dice: «... induve u celu si scioglierà cù u focu è l'elementi si fondenu cù u calore. Ma aspittemu un novu celu è una nova terra secondu a so prumessa, in a quale a ghjustizia abita. Dunque, i mo cari, mentre aspettate, fate un sforzu per esse truvatu immaculatu è senza difetti in pace davanti ad ellu ".

Ùn aspettemu micca un millenniu, ma un novu celu è una nova terra. Quandu parlemu di e bone nutizie di u meravigliosu mondu di dumane, hè nantu à ciò chì duvemu fighjà, micca un periudu di tempu chì u peccatu è a morte esistenu sempre. Avemu megliu nutizie per fighjà: Duvemu aspittà a ristaurazione di tutte e cose in u celu è a terra novi. Tuttu què accadrà in u ghjornu di u Signore quandu Cristu torna.

Paulu

Paulu presenta a listessa visione in 2 Tessalonicani 1,6: 7-8: «Perchè ghjè ghjustu à Diu di rimbursà cun angoscia quelli chì vi angustianu, ma di dà ti chì sò angustiati per riposà cun noi, sì u Signore Ghjesù si rivelerà da u celu cù l'ànghjuli di u so putere ". Diu castigherà i persecutori di u primu seculu quand'ellu vulterà. Ciò significa una risurrezzione di l'increduli, micca solu di i credenti, à u ritornu di Cristu. Ciò significa una risurrezzione senza tempu in mezu. U dice torna in i versi 10: «... in fiamme di focu, per vendicà contr'à quelli chì ùn cunnoscenu micca Diu è chì disubbidiscenu à u Vangelu di u nostru Signore Ghjesù. Suferiranu a punizione, a perdizione eterna, da a faccia di u Signore è da a so gloriosa putenza, quand'ellu vene, affinch'ellu sia glurificatu trà i so santi è apparisci maravigliosu trà tutti i credenti in quellu ghjornu; perchè avete cridutu ciò chì avemu testimuniatu di voi ".

Què descrive una risurrezzione tuttu in listessu tempu u ghjornu chì Cristu torna. Quandu u libru di l'Apocalisse parla di duie risurrezzione, cuntradisce ciò chì Paul hà scrittu. Paulu dice chì i boni è i cattivi seranu alzati u listessu ghjornu.

Paulu ripete simpliciamente ciò chì Ghjesù hà dettu in Ghjuvanni 5,28: 29: "Ùn vi maravigliate micca di questu. Perchè vene l'ora chì tutti quelli chì sò in i sepolcri senteranu a so voce è esisteranu, quelli chì anu fattu u bè per a risurrezzione di a vita, ma quelli chì anu fattu u male per a risurrezzione di u ghjudiziu ". Ghjesù parla di a risurrezzione di i boni è di i cattivi à u listessu tempu - è se qualcunu puderia discrive megliu u futuru, era Ghjesù. Se avemu lettu u libru di l'Apocalisse in cuntradizione cù ciò chì Ghjesù hà dettu, l'avemu malinterpretatu.

Fighjemu i Rumani, u schema più longu di Paul nantu à e dumande duttrinali. Ellu descrive a nostra gloria futura in Rumani 8,18: 23: "Perchè sò cunvintu chì e sofferenze in questu tempu ùn peseranu micca contr'à a gloria chì deve esse rivelata in noi. Perchè l'attesa ansiosa di a criatura aspetta chì i figlioli di Diu sianu rivelati. A creazione hè sottumessa à impermanenza - senza a so vulintà, ma per mezu di quellu chì l'ha sottumessa - ma à speranza; perchè a creazione serà ancu liberata da a servitù di l'impermanenza à a gloriosa libertà di i figlioli di Diu » (Vv. 18-21).

Perchè a creazione aspetta i figlioli di Diu quand'elli ricevenu a so gloria? Perchè a creazione serà ancu liberata da a schiavitù - presumibilmente in listessu tempu. Quandu i figlioli di Diu sò rivelati in gloria, a creazione ùn aspetta più. A creazione serà rinnuvata - ci serà un celu novu è una terra nova quandu u Cristu ritorna.

Pàulu ci dà a listessa vista in 1 Curinzii 15. Dice in u versu 23 chì quelli chì appartenenu à Cristu seranu risuscitati quandu Cristu ritorna. U versu 24 ci dice dunque: "Dopu questu, a fine ..." vale à dì quandu a fine vene. Quandu Cristu vene per fà cresce u so pòpulu, distrughjerà tutti i so nemichi, ristabilirà tuttu, è darà u regnu à u Patre.

Ùn ci hè micca bisognu di dumandà un periodu di milla anni trà u versu 23 è u versu 24. Almenu pudemu dì chì s'ellu ci hè un periudu di tempu implicatu, allora ùn era micca assai impurtante per Paul. In effetti, pare chì una tale durata cuntradissi ciò ch'ellu hà scrittu in altrò, è cuntrariate ciò chì Ghjesù hà dettu.

Rumani 11 ùn dice nunda nant'à un regnu dopu u ritornu di Cristu. Ciò chì dice puderia rientre in un tale periodu di tempu, ma ùn ci hè nunda in Rumani 11 stessu chì puderebbe fà imaginà un tale periodu di tempu.

Revelazione

Avà ci vole à fighjà a visione strana è simbolica di Ghjuvanni chì face cagiunà tutta a cuntruversa. Cù i so animali à volte bizzarri è i so simbuli celesti, Ghjuvanni palesa cose chì l'altri apostuli ùn anu rivelatu, o torna à intruduce u listessu quadru prufeticu in modi diversi?

Cuminciamu cù Revelazione 20,1: 12. Un messageru [anghjulu] vene da u celu per ligà à Satanassu. Qualchissia chì sapia l'insignamenti di Cristu puderebbe pensà: questu hè digià accadutu. In Matteu, Ghjesù hè statu accusatu di scaccià i spiriti maligni per mezu di u so principe. Ghjesù rispose:

"Ma sì aghju cacciatu i spiriti maligni per mezu di u Spìritu di Diu, u regnu di Diu hè ghjuntu à voi" (V. 28). Credemu chì Ghjesù hà cacciatu i demonii da u Spìritu di Diu; cusì simu ancu cunvinti chì u regnu di Diu hè ghjuntu à st'epica.

Ghjesù aghjusta dopu in u versu 29: "O cumu pò qualchissia entra in a casa di un omu forte è arrubà i so bè, s'ellu ùn leia prima l'omu forte? Solu tandu pò arrubà a so casa ". Ghjesù hà sappiutu capimachja i demoni in giru perchè hè digià entratu in u mondu di Satanassu è u hà liatu. Hè a stessa parolla aduprata in Revelazione 20. Satanassu hè statu scunfittu è liatu. Eccu più evidenza di questu:

  • In Ghjuvanni 12,31, Ghjesù disse: "Avà stu mondu serà ghjudicatu; avà u principe di stu mondu serà cacciatu fora ". Satanassu hè statu cacciatu durante u ministeru di Ghjesù.
  • Colossians 2,15 ci dice chì Ghjesù hà digià spugliatu i so nemici di u so putere è "triunfatu nantu à elli da a croce".
  • Ebrei 2,14: 15 ci dice chì Ghjesù hà distruttu u diavulu [pigliatu u putere] da a so morte nantu à a croce - hè una parolla forte. "Perchè i zitelli sò di carne è di sangue, ellu ancu l'accettò ugualmente, affinchì per via di a so morte pigliessi u putere da quellu chì avia u putere nantu à a morte, vale à dì u diavulu".
  • In 1 Ghjuvanni 3,8 dice: "Per questu scopu u Figliolu di Diu hè apparutu per distrugge l'opere di u diavulu".

Cum'è l'ultimu passaghju in Ghjuda 6: "Ancu l'angeli chì ùn anu micca mantenutu u so rangu celestiale ma chì anu lasciatu a so casa, hà tenutu per u ghjudiziu di u grande ghjornu cù ligami eterni in a bughjura".

Satanassu hè dighjà statu liatu. U so putere hè digià statu riduttu. Allora quandu Revelazione 20 dice chì Ghjuvanni hà vistu à Satanassu esse ligatu, pudemu inferisce chì questa hè una visione di u passatu, qualcosa chì hè già accadutu. Ci ritruvemu in u tempu per vede parte di u ritrattu chì altre visioni ùn ci anu micca mostratu. Vidimu chì Satanassu, malgradu a so influenza cuntinua, hè dighjà un nemicu scunfittu. Ùn pò più seduce cumpletamente a ghjente. A manta hè cacciata è e persone di tutte e nazioni sentenu digià u Vangelu è venenu à Cristu.

Dopu simu stati pigliati daretu à e quinte per vede chì i martiri sò dighjà cun Cristu. Ancu se decapitati o altrimenti uccisi, sò venuti à a vita è campatu cun Cristu. Ora sò in celu, dice a vista amillenniale, è questa hè a prima risurrezzione induve torneranu à a vita per a prima volta. A seconda risurrezzione serà una risurrezzione di u corpu; u primu hè simplicemente chì in u frattempu veneremu à campà cun Cristu. Tutti quelli chì participanu à sta risurrezzione sò benedetti è santi.

A prima morte hè diversa da a seconda. Dunque, ùn hè micca realistu di suppone chì a prima risurrezzione serà cum'è a seconda. Differenu in essenza. Cum'è i nemichi di Diu morenu duie volte, cusì i redenti camperanu duie volte. In questa visione i martiri sò dighjà cun Cristu, rignanu cun ellu, è questu richiede un bellu pezzu, spressu cù a frasa "mille anni".

Quandu quellu longu tempu hè finitu, Satanassu serà liberatu, ci serà una grande tribulazione, è Satanassu è i so puteri seranu scunfitti per sempre. Ci serà un ghjudiziu, un pozzu di focu, è po un celu novu è una terra nova.

Un puntu interessante si pò truvà in u testu grecu originale di u versu 8: Satanassu riunisce i populi non solu per a battaglia, ma per a battaglia - in Rivelazione 16,14:19,19 è. Tutti i trè versi descrivenu a stessa grande battaglia culminante à u ritornu di Cristu.

Se ùn avissimu nunda, ma u libru di l'Apocalisse, accettavamu probabilmente a visione letterale - chì Satana serà ligatu per mille anni, chì ci serà più di una risurrezzione, chì ci sò almenu trè fasi in u regnu di Diu, chì ci sò almenu duie battaglie culminanti è ci hè più d'una frase di "l'ultimi ghjorni".

Ma u libru di Revelazione ùn hè micca tuttu ciò chì avemu. Avemu parechje altre scritture
chì insegnanu chjaramente una risurrezzione è insegnanu chì a fine vene quandu Ghjesù torna. Allora se truvemu qualcosa in stu libru apocalitticu chì pare cuntradisce u restu di u Novu Testamentu, ùn duvemu micca accettà u stranu solu perchè vene l'ultimu. Piuttostu, guardemu u so cuntestu in un libru di visioni è simboli è pudemu vede cumu i so simboli ponu esse interpretati in un modu chì ùn cuntradisce micca u restu di a Bibbia.

Ùn pudemu micca basà un sistema cumplicatu di teologia nantu à u libru u più oscuru di a Bibbia. Chì creerebbe prublemi è sviate a nostra attenzione da ciò chì hè veramente u Novu Testamentu. U missaghju biblicu ùn si cuncentra micca nantu à un regnu tempurale dopu u ritornu di Cristu. Si focalizza nantu à ciò chì Cristu hà fattu quandu hè venutu per a prima volta, ciò ch'ellu face avà in a chjesa, è cum'è una grande culminazione cumu tuttu finisce per l'eternità dopu u so ritornu.

Risposte à l'amillennialismu

A vista amillenniale ùn manca di sustegnu biblicu. Ùn pò micca solu esse licenziata senza studià. Eccu alcuni libri chì ponu aiutà à studià u Millenniu.

  • U significatu di u millenniu: quattru visioni, editatu da Robert Clouse, InterVarsity, 1977.
  • Revelazione: Quattru Viste: Un Cummentariu Parallelu [Revelazione: Quattru Viste, Una
    Parallel Commentary], da Steve Gregg, Nelson Publishers, 1997.
  • U Labirintu Millenniale: Sorting Out Evangelical Options [Millennium Maze - l'evangelichi
    Opzioni di Sorting Out], da Stanley Grenz, InterVarsity, 1992.
  • Three Views on the Millennium and Beyond, da Darrell Bock, Zondervan, 1999.
  • Millard Erickson hà scrittu un libru annantu à u Millenniu, è un bonu capitulu à propositu in a so Teologia Cristiana. Dà una panoramica di l'opzioni prima di decide di una.

Tutti questi libri cercanu di spiegà i punti di forza è di debbulezza di ogni cuncettu nantu à u millenniu. In certi autori criticanu i punti di vista mutuali. Tutti questi libri mostranu chì e dumande sò cumplesse, è chì l'analisi di i versi specifici pò esse abbastanza dettagliata. Questa hè una di e ragioni per chì u dibattitu cuntinueghja.

Risposta da u premillennialistu

Cumu reagisce un premillenialistu à a visione amillenniale? A risposta puderia cumprende quattru cose:

  1. U libru di l'Apocalisse face parte di a Bibbia è ùn pudemu micca ignurà i so insegnamenti solu perchè hè difficiule da interpretà o perchè hè letteratura apocalittica. L'avemu da accettà cum'è scrittura ancu s'ella cambia u modu di vede altri passaghji. Duvemu permessu di palisà qualcosa di novu, micca solu di ripete cose chì ci anu dighjà dettu. Ùn pudemu micca suppurtà in anticipu chì ùn palisarà nunda di novu o diversu.
  2. Ulteriore divulgazione ùn hè micca una contraddizione à a divulgazione precedente. Hè vera chì Ghjesù hà parlatu di una risurrezzione, ma ùn ci hè nisuna cuntradizzione à ricunnosce ch'ellu puderebbe esse risuscitatu prima di nimu. Cusì avemu digià duie risurrezzione senza cuntradisce u Cristu, è ùn hè dunque micca una cuntradizzione di suppone chì l'unica risurrezzione sia divisa in dui o più periodi. U puntu hè chì ogni persona hè alzata solu una volta.
  3. A materia di e fasi in più di u regnu di Diu. I Ghjudei aspittàvanu u Messia chì hà da inizià subitu l'età d'oru, ma ùn l'hà micca. Ci hè stata una grande differenza di tempu in u cumpiimentu di e profezie. Questu hè spiegatu da revelazioni successive. In altre parolle, l'inclusione di periodi di tempu mai rivelati prima ùn hè micca una cuntradizione - hè una spiegazione. U cumpiimentu pò è hà digià fattu in fasi, cù lacune senza annunziu. 1 Curinziani 15 mostra tali fasi, è ancu u libru di l'Apocalisse in u so significatu più naturale. Duvemu permette à e cose di sviluppassi dopu à u ritornu di Cristu.
  4. A visione amillenniale ùn pare micca trattà adeguatamente cù a lingua di Revelazione 20,1: 3. Non solu Satana hè liatu, hè ancu chjosu è sigillatu. U ritrattu hè quellu induve ùn hà più influenza, mancu parzialmente. Hè ghjusta chì Ghjesù hà parlatu di ubligatoriu di Satanassu è dirittu ch'ellu hà scunfittu Satanassu in croce. Ma a vittoria di Ghjesù Cristu annantu à Satanassu ùn hè ancu stata cumpletamente realizata. Satanassu hè sempre attivu, seduce sempre un gran numeru di persone. I lettori originali, perseguitati da u Regnu di e Bestie, ùn assumerianu tantu facilmente chì Satanassu era dighjà liatu è ùn pudia più ingannà e nazioni. I lettori sapianu bè chì a stragrande maggioranza di l'Imperu Rumanu era in un statu di seduzione.

In breve, u spettatore amillenniale puderia risponde: Hè vera chì pudemu permettà à Diu di rivelà cose nuove, ma ùn pudemu micca suppone in anticipu chì ogni cosa insolita in u libru di l'Apocalisse sia in realtà una cosa nova. Piuttostu, pò esse una vechja idea in un novu look. L'idea chì una risurrezzione puderia esse siparata da una lacuna in u tempu ùn significa micca chì sia in realtà. È a nostra idea di ciò chì i lettori originali sentianu per Satanassu duvia esse a nostra interpretazione di ciò chì
simbolismo apocalitticu significa veramente cuntrollu. Pudemu vene da una impressione sughjettiva
di un libru scrittu in lingua simbolica ùn puderia micca custruisce un schema elaboratu.

cunchiusioni

Chì duvemu dì avà chì avemu vistu e duie visioni più populari nantu à u Millenniu? Pudemu di manera sicura chì "alcune tradizioni cristiane interpretanu u millenniu cum'è i 1000 anni letterali precedenti o dopu à a Seconda Venuta di Cristu, mentre chì altri credenu chì l'evidenza biblica indica una interpretazione simbolica: un periodu di tempu indefinitu chì principia cù u A risurrezzione di Cristu principia è finisce quand'ellu volta ".

U Millenniu ùn hè micca una duttrina chì definisce quale hè un veru cristianu è quale ùn hè micca. Ùn vulemu micca dividisce i cristiani basatu nantu à a so scelta di cumu interpretà stu tema. Ricunniscimu chì i cristiani altrettantu sinceri, altrettantu educati è altrettantu fideli ponu ghjunghje à conclusioni diverse nantu à sta duttrina.

Alcuni membri di a nostra Chjesa partenu u premillennial, alcuni l'amillennial, o altri punti di vista. Ma ci sò parechje cose chì pudemu cunvene:

  • Tutti credemu chì Diu hà tuttu u putere è cumpiera tutte e so profezie.
  • Credemu chì Ghjesù ci hà purtatu in u so regnu in questa età.
  • Credemu chì Cristu ci hà datu a vita, chì seremu cun ellu quandu more, è chì risusciteremu da i morti.
  • Semu d'accordu chì Ghjesù hà scunfittu u diavulu, ma Satanassu hè sempre influente in stu mondu.
  • Semu d'accordu chì l'influenza di Satanassu serà cumpletamente fermata in l'avvene.
  • Credemu chì tutti seranu risuscitati è ghjudicati da un Diu misericurdiosu.
  • Credemu chì Cristu tornerà è trionferà nantu à tutti i nemichi è ci cundurrà in l'eternità cun Diu.
  • Credemu in un celu novu è in una nova terra induve a ghjustìzia abita, è stu mondu maravigliosu di dumane durerà per sempre.
  • Credemu chì per sempre serà megliu chè u millenniu.

Avemu assai induve pudemu accordu; ùn avemu micca bisognu di parte cù disaccordi nantu à l'ordine in quale Diu farà a so vulintà.

A cronulugia di l'ultimi ghjorni ùn face micca parte di u mandatu di predicazione di a Chjesa. U Vangelu parla di cume pudemu entre in u regnu di Diu, micca di a cronulugia di quandu accadenu e cose. Ghjesù ùn hà micca enfatizatu a cronulugia; nè hà enfatizatu un imperu chì durerà solu un tempu limitatu. Di i 260 capituli di u Novu Testamentu, solu unu si tratta di u Millenniu.

Ùn facemu micca l'interpretazione di Revelazione 20 un articulu di fede. Avemu cose più impurtanti da predicà è avemu cose megliu da predicà. Predicemu chì per mezu di Ghjesù Cristu pudemu campà micca solu in questa età, micca solu 1000 anni, ma per sempre in gioia, pace è prosperità chì ùn finiscenu mai.

Un approcciu equilibratu à u millenniu

  • Quasi tutti i cristiani sò d'accordu chì Cristu tornerà è chì ci serà un ghjudiziu.
  • Ùn importa micca ciò chì Cristu farà dopu u so ritornu, nimu chì crede serà dispiacatu.
  • L'età eterna hè assai più gloriosa ch'è u millenariu. À u megliu, u Millenniu hè u sicondu megliu.
  • L'ordine cronologicu precisu ùn hè micca una parte essenziale di u Vangelu. U Vangelu parla di cume entre in u regnu di Diu, micca i dettagli cronologichi è fisichi di e fasi specifiche di quellu regnu.
  • Siccomu u Novu Testamentu ùn mette micca l'accentu in a natura o in u mumentu di u millenniu, cunclude chì ùn hè micca un fascu centrale in u mandatu missionariu di a chjesa.
  • E persone ponu esse salvate oltre u Millenniu senza una credenza particulare. Questu
    U puntu ùn hè micca centrale in u Vangelu. I membri ponu rapprisentà opinioni diverse nantu à questu.
  • Qualunque sia a visione di un membru, ellu o ella deve ricunnosce chì l'altri cristiani credenu sinceramente chì a Bibbia insegna altrimenti. I membri ùn devenu micca ghjudicà o ridiculizà quelli chì anu opinioni diverse.
  • I membri ponu educà se stessi nantu à altre credenze leggendu unu o più di i libri sopra.
  • di Michael Morrison

in pdfU millenniu