Uomo [umanità]

106 omu umanu

Diu hà creatu l'omu è a donna à l'imaghjini di Diu. Diu hà benedettu l'omu è l'hà urdinatu di multiplicà è di riempie a terra. In amore, u Signore hà datu à l'omu u putere di sottumette a terra cum'è steward è di guvernà e so criature. In a storia di a creazione, l'omu hè a corona di a creazione; u primu umanu hè Adamu. Simbulizata da Adam chì hà piccatu, l'umanità vive in ribellione contr'à u so Creatore è hà purtatu cusì u peccatu è a morte in u mondu. Indipendentemente da u so peccatu, però, l'omu ferma in l'imaghjini di Diu è hè definitu da ellu. Dunque, tutte e persone in modu cullettivu è individuali meritanu amore, deferenza è rispettu. L'imaghjini eternamente perfetta di Diu hè a persona di u Signore Ghjesù Cristu, "l'ultimu Adam". Per mezu di Ghjesù Cristu, Diu crea a nova umanità, nantu à quale u peccatu è a morte ùn anu più putere. In Cristu, a sumiglianza di l'omu à Diu serà perfetta. (1. Mosè 1,26-28; salmu 8,4-9; Rumani 5,12-21; Colossesi 1,15; 2. Corinti 5,17; 3,18; 1. Corinti 15,21-22; Rumani 8,29; 1. Corinti 15,47-49; 1. Johannes 3,2)

Chì ghjè l'omu

Quandu vedemu u celu, quandu vedemu a luna è e stelle, è à a dimensione tremenda di l'universu è a tremenda putenza chì hè inherente in ogni stella, pudemu dumandassi perchè Diu ci preoccupa per noi. Semu tantu chjucu, cusì limitatu - cum'è e formiche in furia in avanti è avanti à mezu à un munzeddu. Perchè duvemu crede chì sta fighjendu in questu formicu, chjamatu terra, è perchè duverebbe vulsutu preoccupà di ogni singula formica?

A scienza muderna allarga a nostra cuscenza di quantu hè grande l'universu è quantu hè enormu ogni stella. In termini astronomichi, l'omu ùn sò micca più significati chè uni pochi d'atomi muvimenti casuale - ma sò l'omu chì ponenu a quistione di significatu. Sò persone chì sviluppanu a scienza di l'astronomia chì esploranu l'universu senza mai lascià a casa. Sò persone chì trasformanu l'universu in un passu per e dumande spirituali. Torna à u salmu 8,4- 7 :

«Quandu vedi u celu, e vostre dite, a luna è e stelle chì avete preparatu: chì hè l'omu chì pensate di ellu, è l'omu chì vi piglia cura di ellu? L'avete fattu un pocu più bassu da Diu, l'hai coronatu cun onore è gloria. L'avete fattu mastru nantu à e mani, avete fattu tuttu sottu à i so pedi ».

Cum'è l'animali

Allora chì hè l'omu? Perchè Diu ùn hè più cun ellu? A ghjente hè in qualchì manera cum'è Diu stessu, ma più bassu, ma ancu coronatu cun onore è gloria da Diu stessu. E persone sò un paradossu, un segretu - affettatu da u male, ma credendu chì anu da agisce moralmente. Cusì, spulmatu da u putere, è ancu anu u putere nantu à l'altri cose viventi. Quì luntanu sottu à Diu, è qualunque qualificatu da Diu stessu cum'è onorevule.

Chì ghjè l'omu I scientifichi ci chjamanu Homo sapiens, un membru di u regnu animali. L'Scrittura ci chjama nephesh, una parolla chì hè aduprata ancu per l'animali. Avemu spiritu in noi, cum'è l'animali anu spiritu in noi. Semu polveri è quandu murenu tornemu à a polvera cum'è l'animali. A nostra anatomia è fisiologia sò simili à quella di un animale.

Ma e Scritture dicenu chì simu assai più ca animali. L'umani anu un aspettu spirituale - è a scienza ùn ci pò micca parlà di sta parte spirituale di a vita. Micca filosofia; ùn pudemu micca truvà risposte affidabili solu perchè pensemu à questu. Innò, sta parte di a nostra esistenza deve esse spiegata via a rivelazione. U nostru Creatore ci hà da dì quale noi siamu, ciò chì duvemu fà, è perchè a cura di noi. Truvamu e risposte in l'Scrittura.

1. Mosè 1 ci dice chì Diu hà creatu tutte e cose: luce è bughjura, terra è mare, sole, luna è stelle. I Gentili adoravanu queste cose cum'è dii, ma u veru Diu hè cusì putente chì puderia chjamà à l'esistenza solu per parlà una parolla. Sò cumplettamente sottu à u so cuntrollu. Ch'ellu hà creatu in sei ghjorni o in sei miliardi d'anni ùn hè micca cusì impurtante cum'è u fattu chì l'hà fattu. Parlava, era quì, è era bonu.

Comu parte di tutta a creazione, Diu hà ancu creatu l'omu è 1. Mosè ci dice chì avemu statu creatu in u stessu ghjornu chì l'animali. U simbolicu di questu pare suggerisce chì simu cum'è l'animali in certi modi. Pudemu vede tantu di noi stessi.

L'imaghjini di Diu

Ma a creazione di l'omu ùn hè micca descrittu in u listessu modu cum'è tuttu u restu. Ùn ci hè micca "E Diu hà parlatu ... è era cusì". Invece avemu leghje: "E Diu hà dettu: Facemu a ghjente, una maghjina chì hè cum'è noi, quelli chì guvernanu ..." (1. Mosè 1,26). Quale hè questu "noi"? U testu ùn spiega micca questu, ma hè chjaru chì l'omu hè una creazione speciale fatta à l'imaghjini di Diu. Chì ghjè sta "stampa"? In novu, u testu ùn spiega micca questu, ma hè chjaru chì e persone sò spiciali.

Parechji teorii sò suggeriti in quantu à sta "maghjina di Diu". Certi dicenu chì hè intelligenza, u putere di u pensamentu raziunale, o di a lingua. Qualchidunu sustene chì hè a nostra natura sociale, a nostra capacità à avè una relazione cù Diu, è chì u male è a femina riflettenu relazioni in u Diu. Altri dicenu chì hè a moralità, a capacità di piglià decisioni chì sò boni o cattivi. Qualchidunu dicenu chì l'imaghjina hè a nostra regula nantu à a terra è e so creature, chì simu, cumu era, rapprisentanti di Diu. Ma a duminazione in sè stessu hè divina solu s'ellu hè esercitatu in modu morale.

Ciò chì u lettore hà capitu da sta formulazione hè apertu, ma pare di spressione chì a ghjente hè in una certa manera cum'è Diu stessu. Ci hè un significatu soprannaturale in quale simu, è u nostru significatu ùn hè micca chì simu cum'è l'animali, ma chì simu cum'è Diu. 1. Mosè ùn ci dice assai di più. Avemu sperienza in 1. Mosè 9,6chì ogni esse umanu hè fattu à l'imaghjini di Diu, ancu dopu chì l'umanità hà peccatu, è dunque l'assassiniu ùn pò micca esse tolleratu.

U Vechju Testamentu ùn ammenta più "l'imaghjine di Diu", ma u Novu Testamentu dà sta designazione significatu supplementu. Là amparemu chì Ghjesù Cristu, l'immagine perfetta di Diu, ci revela Diu à traversu u so amore sacrificatu di sè stessu. Avemu duvutu esse furmati in u stessu modu cum'è l'imaghjini di Cristu, è facendu cusì avemu ottinutu u pienu potenziale chì Diu hà destinatu per noi quandu ci hà creatu à a so maghjina. Quantu più lasciamu à Ghjesù Cristu vive in noi, u più vicinu simu di u scopu di Diu per a nostra vita.

Riturnemu à 1. Mosè, perchè stu libru ci dice più nantu à perchè Diu si preoccupa tantu di e persone. Dopu ch'ellu hà dettu: "Andemu", hà fattu: "E Diu hà creatu l'omu à a so propria imaghjini, à l'imaghjini di Diu u hà creatu; è li creò maschile è femina »(1. Mosè 1,27).

Innota quì chì e donne è l'omi eranu creati uguale à l'imaghjini di Diu; anu u stessu potenziale spirituale. Allo stesso modu, i roli suciali ùn cambienu micca u valore spirituale di una persona - una persona d'intelligenza alta ùn hè più preziosa cà una persona di intelligenza più bassa, nè hè un regnu più preziosu chè un servitore. Eramu tutti stati creati à l'imaghjini è à a similitudine di Diu è chì tutte e persone meritanu l'amore, l'onore è u rispettu.

1. Allora Mosè ci dice chì Diu hà benedettu l'omi è li disse: "Siate fruttu è multiplicate è riempite a terra è sottumettela è dominate nantu à i pesci in u mare è à l'acelli sottu à u celu è à u bestiame è sopra tutti l'animali chì striscianu. in terra » (v. 28). U cumandamentu di Diu hè una benedizzione, chì hè ciò chì aspittemu da un Diu benevolente. In amore hà datu à e persone a rispunsabilità di guvernà a terra è i so esseri viventi. U populu era i so stewards, anu guardatu a pruprietà di Diu.

L'ambientalisti muderni a volte culpananu u Cristianesimu per esse contru à l'ambiente. Stu mandatu di "sottumette" a terra è "regulà" l'animali dà permessu à e persone di distrughjenu l'ecosistema? E persone anu da aduprà u so putere di Diu datu per serve, micca per distrughje. Duveranu esercitare u duminiu di manera chì Diu face.

U fattu chì alcune persone abusu di stu putere è di e Scritture ùn cambia micca u fattu chì Diu voli chì usemu bè a creazione. Se saltemu qualcosa in u rapportu, amparemu chì Diu hà urdinatu à Adamu à cultivà è mantene u giardinu. Pudava manghjà i pianti, ma ùn deve micca aduprà è distrughje u giardinu.

A vita di giardinu

1. Mosè 1 chjude cù a dichjarazione chì tuttu era "assai bè". L'umanità era a corona, a chjave di a creazione. Hè stata esattamente a manera chì Diu vulia chì sia - ma qualchissia chì vive in u mondu reale capisce chì qualcosa hè avà terribilmente sbagliatu cù l'umanità. Chì hè andatu male 1. Mosè 2-3 spiega cumu una creazione originale perfetta hè stata arruvinata. Certi cristiani piglianu stu contu abbastanza literalmente. In ogni casu, u missaghju teologicu hè u listessu.

1. Mosè ci dice chì i primi umani eranu chjamati Adam (1. Mosè 5,2), a parolla ebraica cumuni per "omu". U nome Eva hè simile à a parolla ebraica per "viventi": "È Adamu chjamava a so moglia Eva; perchè hè diventata a mamma di tutti quelli chì campanu quì ". In lingua muderna, i nomi Adamu è Eva significanu "umani" è "a mamma di tutti". Chì sò in 1. Fà Mosè 3 - peccatu - hè ciò chì tutta l'umanità hà fattu. A storia mostra perchè l'umanità hè in una situazione chì hè luntanu da perfetta. L'umanità hè incarnata da Adam è Eva - l'umanità vive in ribellione contr'à u so Creatore, è hè per quessa chì u peccatu è a morte caratterizzanu tutte e società umane.

Avvisu u modu cumu 1. Mosè 2 rapprisenta u palcuscenicu: Un giardinu ideale, in un locu induve ùn esiste più, irrigatu da un flussu. L'imaghjini di Diu cambia da un cumandante cosmicu à un esse quasi fisicu chì cammina in u giardinu, pianta arburi, forma una persona fora di a terra, soffia u so fiatu in u nasu per dà a vita. Adam hè statu datu un pocu più di l'animali, è diventò un esse vivente, un nephesh. Yahweh, u Diu persunale, "pigliò l'omu è u mettiu in u giardinu di l'Eden per cultivà è mantene" (v. 15). Hà datu à Adam struzzioni per u giardinu, li disse à nome di tutti l'animali, è poi criò una donna per esse un cumpagnu umanu per Adam. In novu, Diu era implicatu personalmente è fisicamente attivu in a creazione di a donna.

Eva hè stata un "aiutu" per Adamu, ma sta parolla ùn indica micca inferiorità. A parolla ebraica hè aduprata in a maiò parte di i casi per Diu stessu, chì hè un aiutu per e persone in i nostri bisogni. Eva ùn hè stata inventata per fà u travagliu chì Adam ùn vulia micca fà - Eve hè stata creata per fà qualcosa chì Adam ùn pudia micca fà da ellu stessu. Quandu Adamu a vide, s'hè resu contu ch'ella era in fondu uguale à ellu, una consorte data da Diu (v. 23).

L'autore finisce u Capitulu 2 cù una nota d'equivalenza: «Eccu perchè un omu lascerà u babbu è a mamma è serà attaccatu à a so moglia, è saranu una sola carne. È eranu tramindui nudi, l'omu è a moglia, è ùn si vergugnavanu »(vv. 24-25). Cusì deve esse da a vulintà di Diu, a manera chì era prima chì u peccatu hà pigliatu a scena. U sessu era un rigalu divinu, micca qualcosa di chì vargugnassi.

Qualcosa hè andatu

Ma avà a serpente entra in scena. Eva era tentata di fà qualcosa chì Diu avia pruibitu. Hè stata invitata à seguità i so sentimenti, per piacè si invece di cunfidendu a direzzione di Diu. "E a donna hà vistu chì l'arburu era bonu per manghjà è chì era un piacè per l'ochji è tentatore perchè facia sapienti. Et elle prit du fruit, en mangea, et en donna à son mari qui était avec elle, et il en mangea.1. Mosè 3,6).

Chì passava in a mente di Adam ? 1. Mosè ùn dà micca infurmazione nantu à questu. U puntu di a storia in 1. Mosè hè chì tutte e persone facenu ciò chì Adamu è Eva anu fattu - ignoramu a Parola di Diu è facemu ciò chì ci piace, facendu scuse. Pudemu culpisce u diavulu se vulemu, ma u peccatu hè sempre in noi. Vulemu esse sàviu, ma simu stupidi. Vulemu esse cum'è Diu, ma ùn simu pronti per esse ciò chì Ellu ci dice.

À chì si trattava l'arbre? U testu ùn ci dice più chè "a cunniscenza di u bonu è di u male". Pensa à a sperienza? Ferma per a saviezza? Qualunque sia rapprisintà, u puntu principale pare esse chì era pruibitu è ​​chì hè manghjatu in ogni modu. A ghjente avia peccatu, ribellu contru à u so Creatore, è decisu di andà per u so modu. Ùn eranu più adattati pè u giardinu, ùn eranu più adattati per "l'arburu di a vita".

U primu risultatu di u so peccatu hè statu una visione cambiata d'elli stessi - anu sentutu chì qualcosa ùn andava micca in a so nudità (v. 7). Dopu avè fattu grembiuli cù foglie di ficu, anu temutu chì Diu i viderà (v. 10). È anu fattu scuse pigri.

Diu spiegò e cunsequenze: Eve daria nascita, chì era parti di u pianu originale, ma avà in gran dolore. Adam hà cultivatu u campu, chì era parti di u pianu originale, ma avà cun grande difficultà. È morenu. In verità, eranu dighjà morti. "Per u ghjornu chì ne manghjate, deve more di morte" (1. Mosè 2,17). A so vita in unione cù Diu era finita. Tuttu ciò chì restava era una mera esistenza fisica, assai menu di a vita reale chì Diu hà pensatu. Eppuru ci era potenziale per elli perchè Diu avia sempre i so piani per elli.

Ci saria una lotta trà a donna è l'omu. "È u vostru desideriu serà per u vostru maritu, ma ellu serà u vostru maestru" (1. Mosè 3,16). E persone chì piglianu i so affari in e so mani (cum'è Adam è Eva) invece di seguità l'istruzzioni di Diu sò assai probabili di avè cunflittu cù l'altri, è a forza bruta prevale generalmente. Hè cusì chì a sucetà hè dopu chì u peccatu entra una volta.

Cusì a tappa era pronta: u prublema chì a ghjente face hè u so propiu, micca di Diu, l'errore. Li dò un principiu perfettu, ma l'anu urdata, è da tandu tutti sò stati infettati di u peccatu. Ma, malgradu u peccatu umanu, l'umanità hè sempre in l'imaghjina di Diu - batteuta è dentata, pudemu dì, ma hè sempre a stessa maghjina di basa.

Ddu putenziale divinu definisce ancu quale sò e persone è questu ci porta à e parolle di u Salmu 8. U cumandante còsmicu si preoccupa sempre di e persone perchè li hà fattu un pocu cum'è ellu stessu è li dete l'autorità a so creazione - una autorità chì anu sempre. Ci hè sempre l'onore, ci hè sempre a gloria, ancu quandu simu temporaneamente più bassi di ciò chì u pianu di Diu era per noi. Se a nostra visione hè abbastanza bona per vede sta stampa, duverebbe guidà à lode: "Signore, u nostru capu, quantu gloriosu hè u vostru nome in tutta a terra" (Salmu). 8,1. 9). Lode sia à Diu per avè un pianu per noi.

Cristu, a stampa perfetta

Ghjesù Cristu, Diu in a carne, hè l'imaghjini perfetta di Diu (Colossians 1,15). Era cumplettamente umanu, è ci mostra esattamente ciò chì un umanu duveria esse: cumplettamente ubbidiente, completamente fidatu. Adamu era un tipu per Ghjesù Cristu (Rumani 5,14), è Ghjesù hè chjamatu "l'ultimu Adamu" (1. Corinti 15,45).

"In ellu era a vita, è a vita era a luce di l'omi" (Ghjuvanni 1,4). Ghjesù hà restauratu a vita chì era persa per u peccatu. Hè a risurrezzione è a vita (Ghjuvanni 11,25).

Ciò chì Adam hà fattu per l'umanità fisica, Ghjesù Cristu face per a rivisione spirituale. Hè u puntu di partenza di a nova umanità, a nova creazione (2. Corinti 5,17). In ellu tuttu serà riportatu à a vita (1. Corinti 15,22). Semu nati di novu. Cuminciamu di novu, sta volta à u pede drittu. Per mezu di Ghjesù Cristu, Diu crea a nova umanità. U peccatu è a morte ùn anu micca putere annantu à sta nova creazione (Rumani 8,2; 1. Corinti 15,24-26). A vittoria hè stata vinta; a tentazione hè stata rifiutata.

Ghjesù hè quellu chì avemu fiducia è u mudellu chì duvemu seguità (Rumani 8,29-35); simu trasfurmati in a so maghjina (2. Corinti 3,18), l'imaghjini di Diu. Per mezu di a fede in Cristu, attraversu u so travagliu in a nostra vita, i nostri imperfezioni sò eliminati è simu avvicinati à ciò chì a vulintà di Diu duvemu esse (Efesini 4,13. 24). Passemu da una gloria à l'altru - à una gloria assai più grande!

Di sicuru, ùn vedemu micca a stampa in tutta a so gloria, ma simu assicurati chì a videremu. "È cum'è avemu purtatu l'imaghjini di u terrenu [Adam], cusì purteremu ancu l'imaghjini di u celu" [Cristu] (1. Corinti 15,49). I nostri corpi risuscitati seranu cum'è u corpu di Ghjesù Cristu: gloriosu, putente, spirituale, celestial, imperishable, immurtale (v. 42-44).

Ghjuvanni l’hà dettu cusì : « Cari, simu digià figlioli di Diu ; ma ùn hè ancu statu revelatu ciò chì seremu. Ma sapemu chì quandu hè revelatu, seremu cusì; perchè u videremu cum'ellu hè. Et quiconque a une telle espérance en lui se purifie lui-même comme il est pur »(1. Johannes 3,2-3). Ùn avemu micca vistu ancu, ma sapemu chì succederà perchè simu figlioli di Diu è ellu hà da fà. Videmu Cristu in a so gloria, è questu significa chì avemu ancu a gloria simili, chì pudemu vede a gloria spirituale.

Allora Johannes aghjusta stu cumentu persunale: "E tutti quelli chì anu una speranza cusì in ellu, si purifica, cum'ellu hè pur". Postu chì seremu listessi allora, pruvemu d'esse cum'è ellu ora.

Dunque l'omu hè un essere in parechji livelli: fisicamente è spiritualmente. Ancu l'omu naturale hè fatta à l'imaghjini di Diu. Ùn importa quantu una persona peccate, a stampa hè sempre allora è a persona hè di un tremendu valore. Diu hà un scopu è un pianu chì cumprendi ogni peccatore.

Per crede in Cristu, un peccatore hè modelatu dopu à una nova criatura, u sicondu Adamu, Ghjesù Cristu. In questa età simu fisici cum'è Ghjesù era durante u so ministeru terrenu, ma simu trasfurmati in l'imaghjini spirituali di Diu. Stu cambiamentu spirituale significa un cambiamentu in l'attitudine è u cumpurtamentu chì hè purtatu perchè Cristu vive in noi è campemu da a fede in ellu (Galatians). 2,20).

Sì simu in Cristu, purteremu cumplettamente l'imaghjini di Diu in a risurrezzione. A nostra mente ùn pò micca capisce cumpletamente ciò chì serà, è ùn sapemu micca esattamente ciò chì serà "u corpu spirituale", ma sapemu chì serà maravigliosu. U nostru Diu graziosu è amatore ci benedizzeremu cun quantu possu piacè è u gliamhemu per sempre!

Chì vede quandu guardate l'altri persone? Avete vede l'imagine di Diu, u putenziale di grandezza, l'imaghjini di Cristu chì si hè furmatu? Vidite a bellezza di u pianu di Diu in u travagliu dendu grazia à i peccatori? Sì felice chì redimisce una umanità straziata da a strada ghjusta? Ti piace a gloria di u pianu maravigliosu di Diu? Avete l'ochji da vede? Questu hè assai più maravigliu chè e stelle. Hè ben più bella chè a meravigliosa creazione. Ci hà datu a so parolla è hè cusì è hè assai bè.

Ghjiseppu Tkach


in pdfUomo [umanità]