Diu, u babbu

102 Diu u babbu

Diu u Babbu hè a prima persona di a Divinità, u Originless, da quale u Figliolu hè statu natu prima di l'eternità è da quale u Spìritu Santu esce eternamente per mezu di u Figliolu. U Babbu, chì hà creatu tuttu ciò chì hè visibile è invisibule per mezu di u Figliolu, manda u Figliolu per esse salvezza è dà u Spìritu Santu per a nostra rinnuvamentu è l'accettazione cum'è figlioli di Diu. (Johannes 1,1.14, 18; Rumani 15,6; Colossesi 1,15-16; Ghjuvanni 3,16; 14,26; 15,26; Rumani 8,14-17; Atti 17,28).

Diu - una introduzione

Per noi cum'è cristiani, a creenza più elementaria hè chì Diu esiste. Per "Diu" - senza un articulu, senza alcun'altru oltri - vulemu dì u Diu di a Bibbia: un spiritu bellu è potente chì hà creatu tutte e cose, chì hè vicinu à noi, chì hè vicinu à ciò chì facemu, ciò chì hè in e in a nostra vita atti è ci offre una eternità cù a so bè.

In a so cumplessità, Diu ùn pò micca esse capitu da l'omu. Ma pudemu principià: Pudemu raccoglie blocchi di custruzzioni di a cunniscenza di Diu chì ci permettenu di ricunnosce e caratteristiche fundamentali di a so stampa è ci dà una prima bona idea di quale hè Diu è di ciò chì Ellu fa in a nostra vita. Cientemu in e qualità di Diu, chì un novu credente, per esempiu, pò truvà particularmente d'aiutu.

A so esistenza

Parechje persone, cumpresi i credenti di longu tempu, volenu evidenza di l'esistenza di Diu. Ma ùn ci sò prove di Diu chì suddisfà tutti. Hè prubabilmente megliu parlà di evidenza circustanza piuttostu cà evidenza. L'evidenza ci dà a certezza chì Diu esiste è chì a so essenza currisponde à ciò chì a Bibbia dice di ellu. Diu "ùn s'hè lasciatu senza tistimunianza", annuncia Paulu à i pagani in Lystra (Atti 14,17). Self-testimonianza - di chì hè custituitu?

a creazione

In u Salmu 19,1 stands : U celu dicenu a gloria di Diu. In Rumani 1,20 hè [chjamatu:
Perchè l'essere invisibile di Diu, questu hè u so putere e divinità eterna, hè statu vistu da e so opere da a creazione di u mondu ... »A creazione stessu ci dice qualcosa di Diu.

I ragiuni motivati ​​suggerenu chì qualcosa hà fattu a Terra, u Solu è e Stelle à modu propiu cumu sò. Sicondu a scienza, u cosimu hà cuminciatu cù un passu maiò; I ragiuni motivanu à crede chì qualcosa causò u bang. Quella cosa - avemu crede - era Diu.

Plan

A creazione mostra segni d'ordine, di e lege fisiche. Sì qualchissia di e proprietà basiche di a materia eranu minimamente sfarenti, se a terra ùn esiste micca, l'omu ùn puderebbe esiste. Se a terra hà avutu un tamantu o un'altra orbita, e cundizioni annantu à u nostru pianeta ùn avianu micca permessu a vita umana. Qualchidunu consideranu questu una coincidenza cosmica; altri consideranu chì hè più ragionevule à spiegà chì u sistema solare hè statu pianificatu da un creatore intelligente.

war hè fundatu nantu à materie prime è reazioni chimichi incredibbilmente complexi. Alcuni consideranu chì a vita hè "causata intelligente"; altri l'anu cunsideratu una coincidenza. Certi credi chì a scienza un ghjornu pruvarà l'urighjina di a vita "senza Diu". Per parechje persone, però, l'esistenza di a vita hè un indicazione di un dio creatore.

Omu hà a riflessione in sè stessu. Esplora l'universu, pensa à u significatu di a vita, hè in generale capace di circà significatu. A fame fisica indica l'esistenza di l'alimentariu; A sete suggerisce chì ci hè qualcosa chì puderà sminà questa sete. U nostru desideriu spirituale per u significatu suggerisce chì u significatu esiste in realtà è pò esse truvatu? Parechje persone sustennu d'avè trovu significatu in a relazione cù Diu.

Moralità

Hè vera è sbagliata solu una questione di opinione o una questione di l'opinione maiuritaria, o ci hè una autorità sopra l'umani chì cunsidereghja bè è male? Se ùn ci hè Diu, tandu l'omu ùn hà fundamentu di chjamà qualcosa di male, ùn ci hè alcuna ragione per cundannà u razzisimu, u genocidiu, a tortura è atrocità simili. L'esistenza di u male hè dunque un'indicazione chì ci hè un Diu. In casu, ùn esiste micca, u putere puru deve guvernà. I ragiuni mutivi parlanu per crede in Diu.

A so dimensione

Chì tippu d'esse hè Diu? Più grande chè no pudemu imaginà! S'ellu hà creatu l'universu, hè più grande di l'universu - è micca sottumessu à i limiti di u tempu, u spaziu è l'energia, perchè esiste prima di u tempu, u spaziu, a materia è l'energia.

2. Timoteu 1,9 parla di qualcosa chì Diu hà fattu "prima di u tempu". U tempu avia un principiu, è Diu esiste prima. Hà una esistenza intemporale chì ùn pò micca esse misurata in anni. Hè eternu, di età infinita - è infinitu più parechji miliardi hè sempre infinitu. A nostra matematica righjunghji i so limiti quandu si tratta di discrìviri l'essere di Diu.

Siccomu Diu hà creatu a materia, esisteva prima di a materia è ùn hè micca materiale in sè stessu. Hè spiritu - ma ùn hè micca "fattu" fora di spiritu. Diu ùn hè micca fattu affattu; hè simplice è esiste cum'è spiritu. Definisce l'essere, definisce u spiritu è ​​definisce a materia.

L'esistenza di Diu torna daretu à a materia è e dimensioni è e proprietà di a materia ùn sò micca appiicati à ellu. Ùn pò esse misurata in chilometri è kilowatts. Salomon ammette chì ancu i celi più alti ùn ponu micca capisce à Diu (1. Re 8,27). Il remplit le ciel et la terre (Jérémie 23,24); hè in ogni locu, hè omnipresente. Ùn ci hè micca un locu in u cosmu induve ùn esiste micca.

Quantu putente hè Diu? S'ellu pò attivà un big bang, cuncepisce sistemi solari chì ponu creà codici DNA, s'ellu hè "cumpetente" à tutti questi livelli di putere, allora a so viulenza deve esse veramente illimitata, allora deve esse onnipotenti. "Perchè cun Diu nunda ùn hè impussibile", ci dice Luke 1,37. Diu pò fà ciò ch'ellu vole.

In a creatività di Diu ci hè una intelligenza chì hè fora di a nostra presa. Ellu guverna l'universu è assicura a so esistenza cuntinua ogni seconda (Ebrei 1,3). Questu significa chì hà da sapè ciò chì passa in tuttu l'universu; a so intelligenza hè illimitata - hè onnisciente. Tuttu ciò ch'ellu vole sapè, ricunnosce, sperimentà, cunnosce, ricunnosce, ellu sperienze.

Siccomu Diu definisce u dirittu è u male, hè per definizione ghjustu è hà u putere di fà sempre ciò chì hè ghjustu. "Perchè Diu ùn pò esse tentatu à fà u male" (Giaccò 1,13). Hè assolutamente ghjustu è cumpletamente ghjustu (Salmu 11,7). I so standard sò ghjusti, e so decisioni sò ghjusti, è ghjudica u mondu in ghjustizia, perchè hè essenzialmente bonu è ghjustu.

In tutti questi rispetti, Diu hè cusì sfarente di noi chì avemu parolle speciale chì usemu solu in relazione à Diu. Solu Diu hè omnisciente, omnipresente, omnipotente, eternu. Sò materia; hè spiritu. Semu mortali; hè immortale. Chjamemu sta differenza in a natura trà noi è Diu, sta differenza, a so trascendenza. Ellu "trascende" noi, vale à dì, ci va oltre noi, ùn hè micca cum'è noi.

Altri culti antichi crèdenu in dii è dea chì si battevanu l'una cù l'altra, chì anu agitu da egoistamente, chì ùn pudianu micca esse fiducia. A Bibbia, invece, revela un Diu chì hà un cuntrollu cumpletu, chì ùn hà micca bisognu di qualcosa da nimu, è chì dunque agisce solu per aiutà l'altri. Hè cumplitamenti stabile, u so cumpurtamentu hè ghjustu è fiduciale. Eccu ciò chì significa a Bibbia quandu chiama Diu "santu": perfettamente moralmente.

Cusì faci a vita assai più faciule. Ùn ci vole mai à pruvà per piacè dece o vinti dii differenti; ci hè solu un U creatore di tutte e cose hè sempre u guvernatore di tuttu è serà u ghjudice di tutte e persone. U nostru passatu, u nostru presente è u nostru futuru sò tutti determinati da u Diu stessu, u Sàviu, u Omnipotente, l'Eternu.

A so bè

Se ùn sapiamu solu di Diu chì hà un putere illimitatu sopra di noi, probabilmente ubbidirìmu da ellu di paura, cù un ghjinochju piegato è un core sfiante. Ma Diu hà revelatu un altru latu di a so natura à noi: L'incredibilmente grande Diu hè incredibilmente misericordiosu è bonu.

Un discìpulu dumandò à Ghjesù: "Signore, mostraci u Babbu ..." (Ghjuvanni 14,8). Ellu vulia sapè ciò chì Diu hè cum'è. Cunniscia e storie di u bughju ardente, di a pilastra di focu è di nuvola nantu à u Sinai, u tronu soprannaturale chì Ezekiel hà vistu, u rughjoni chì Elijah hà intesu (2. Mosè 3,4; 13,21; 1 Cun. 19,12; Ezechiele 1). Diu pò cumparisce in tutte queste materializazione, ma chì hè veramente cum'è? Cumu l'imaginemu?

"Quellu chì mi vede vede u Babbu", disse Ghjesù (Ghjuvanni 14,9). Se vulemu sapè ciò chì Diu hè cum'è, avemu da circà à Ghjesù. Pudemu acquistà a cunniscenza di Diu da a natura; più cunniscenza di Diu da cumu si palesa in l'Anticu Testamentu; ma a maiò parte di a cunniscenza di Diu vene da cumu si palesava in Ghjesù.

Ghjesù ci mostra l'aspetti più impurtanti di a natura di Diu. Hè Immanuel, chì significa "Diu cun noi" (Matthew 1,23). Hà campatu senza peccatu, senza egoistu. A cumpassione u permea. Sentu amore è gioia, delusione è rabbia. Si cura di l'individuu. Chjama a ghjustizia è perdona u peccatu. Serviva à l'altri, ancu à u puntu di soffrenu è di morte sacrificale.

Cusì hè Diu. Dighjà à Mosè si discrive cusì: "Signore, Signore, Diu, misericordioso è graziosu è paziente è di grande grazia è fideltà, chì conserva a grazia di millaie è perdona l'iniquità, a trasgressione è u peccatu, ma ùn lascia nimu impuni ... "(2. 34: 6-7).

U Diu chì hè sopra à a creazione hà ancu a libertà di travaglià in a creazione. Questu hè a so immanenza, u so esse cun noi. Ancu s'ellu hè più grande di l'universu è prisente in ogni locu in l'universu, hè "cun noi" in una manera chì ùn hè micca "cun" increduli. U Diu putente hè sempre vicinu à noi. Hè vicinu è luntanu à u stessu tempu (Jeremiah 23,23).

Per mezu di Ghjesù intrì in a storia umana, in u spaziu è u tempu. Hà travagliatu in forma carnale, ci hà dimustratu ciò chì a vita in a carne deve esse idealmente, è ci mostra chì Diu vole elevà a nostra vita sopra u carnal. A vita eterna hè offerta à noi, a vita oltre i limiti fisichi chì avemu avà cunnisciutu. A vita spirituale ci hè offerta: u Spìritu di Diu stessu vene in noi, abita in noi è ci face figlioli di Diu (Rumani 8,11; 1. Johannes 3,2). Diu hè sempre cun noi, travagliendu in u spaziu è u tempu per aiutà.

U Diu grande è putente hè ancu u Diu amante è graciente; u ghjudice perfettu hè à tempu u Sarvatore misericordiosu è pazientu. U Diu chì hè in furia di u peccatu ancu offre salvezza da u peccatu. Hè tremendu in grazia, grande in amabilità. Ùn hè micca sfarente di un omu chì pò creà codici ADN, i culori di l'arcobaleno, a fine di u fiore di dente di leone. Sì Diu ùn sia micca amatu è amatore, ùn esisteremu micca nimu.

Diu descrive a so relazione cù noi à traversu varie imagine linguistiche. Per esempiu, chì hè u babbu, simu i zitelli; ellu u maritu è ​​noi, cum'è cullettivu, a so moglia; ellu u rè è noi i so sughjetti; ellu u pastore è noi e pecure. Ciò chì queste imagine linguistiche anu in cumunu hè chì Diu si prisenta cum'è una persona rispunsevule chì pruteghja u so pòpulu è suddisfà i so bisogni.

Diu sà quantu ci sò picculi. Ellu sà chì puderia ci sguassassi cù un colpu di i dita, cù un pocu sbagliatu di e forze cosmiche. In Ghjesù, in ogni modu, Diu ci mostra quantu ci ami è quantu si preoccupa per noi. Ghjesù era umile ancu per soffre se ci hà aiutatu. Ellu sapi u dulore chì andemu per via di a pena perchè. Ellu cunnosce l'agunia chì u male porta è l'hà pigliatu stessu, dimustrendu chì pudemu fidà à Diu.

Diu hà prughjetti per noi perchè ci hà creatu à a so propria imagina (1. Mosè 1,27). Ci dumanda à cunfurmà à ellu - in a gentilezza, micca in u putere. In Ghjesù, Diu ci dà un esempiu chì pudemu è duvemu emulà: un esempiu di umiltà, serviziu altruista, amore è cumpassione, fede è speranza.

"Diu hè amore", scrive Johannes (1. Johannes 4,8). Hà dimustratu u so amori per noi mandendu à Ghjesù à mori per i nostri peccati, perchè e barriere trà noi è Diu puderianu cascà è pudemu à a fine campà cun ellu in gioia eterna. L'amore di Diu ùn hè micca un desideriu - hè l'azzione chì ci aiuta in i nostri bisogni più prufondi.

Aprenu più nantu à Diu da a crucifixione di Ghjesù cà da a so risurrezzione. Ghjesù ci mostra chì Diu hè dispostu à soffre u dulore, ancu u dolore causatu da e persone chì aiuta. U so amore chjama, ci ne incuraghja. Ùn ci obliga micca à fà a so vuluntà.

L'amore di Diu per noi, chì hè più chjaramente spressu in Ghjesù Cristu, hè u nostru mudellu: «Questu hè l'amore: micca chì avemu amatu à Diu, ma ch'ellu ci hà amatu è hà mandatu u so Figliolu per espia i nostri peccati. Carissimi, se Diu ci hà amatu cusì, duvemu amassi l'un l'altru "(1. Johannes 4,10-11). Se vivemu in amore, a vita eterna serà una gioia micca solu per noi, ma ancu per quelli chì ci circondanu.

Se seguitemu à Ghjesù in a vita, u seguitemu in a morte è dopu in a risurrezzione. U stessu Diu chì hà risuscitatu à Ghjesù da i morti ci resuscitarà ancu è ci darà a vita eterna (Rumani 8,11). Ma: Se ùn avemu micca amparatu à amà, ùn ci piacerà ancu a vita eterna. Hè per quessa chì Diu ci insegna à amassi in un ritmu cù quale pudemu mantene u ritmu, attraversu un esempiu ideale chì ellu tene davanti à i nostri ochji, trasfurmendu i nostri cori per mezu di u Spìritu Santu chì travaglia in noi. U putere chì guverna i reattori nucleari di u sole travaglia cù amore in i nostri cori, ci vince, vince u nostru affettu, vince a nostra lealtà.

Diu ci dà significatu in a vita, l'orientazione di a vita, a speranza per a vita eterna. Pudemu confià in ellu ancu s'ellu ci vole à soffre per fà u bè. Daretu à a bontà di Diu hè u so putere; u so amore hè guidatu da a so saviezza. Tutte e forze di l'universu sò à u so cumandamentu è li usa per u nostru bonu. Ma sapemu chì tutte e cose serve per u megliu di quelli chì amanu Diu ... "(Rumani 8,28).

risposta

Cumu rispondemu un Diu, cusì grande è gentile, cusì terribile è compassionatu? Rispondemu cun adorazione: riverenza per a so gloria, elogie per e so opere, reverenza per a so santità, rispettu per u so putere, rimorsu per a so perfezione, sottumissione à l'autorità chì truvamu in a so verità è a so saviezza.

Rispondemu à a so misericordia cun gratitudine; nantu à a so gràzia cù lealtà; nantu à a so buntà cù u nostru amore. L'ammiremu, l'aduremu, ci rendimu cun u desideriu chì avemu più da dà. Cum'è ellu ci hà mustratu u so amore, u lasciaimu cambià per chì amemu a ghjente chì ci hè intornu. Usemu tuttu ciò chì avemu, tuttu ciò chì simu, tuttu ciò ch'ellu ci dà per serve l'altri seguendu l'esempiu di Ghjesù.

Eccu u Diu à quale pregamu, sapendu chì ellu sente ogni parolla, chì sà ogni pensamentu, chì sà ciò chì avemu bisognu, chì si preoccupa di i nostri sentimenti, chì vole à vive cun noi per sempre, chì hà u putere di cuncede ogni desideriu è a saviezza di ùn fà micca. In Ghjesù Cristu, Diu hà pruvatu à esse fidu. Diu esiste per serve, per ùn esse egoista. U so putere hè sempre adupratu in amore. U nostru Diu hè u più altu in u putere è u più altu in amore. Puderemu assolutamente fidallu in ellu in tuttu.

Michael Morrison


in pdfDiu, u babbu