A Sacra Scrittura

107 e Scritture

A Scrittura hè a parolla ispirata di Diu, u testimoniu fidu di u Vangelu è a riproduzione vera è precisa di a rivelazione di Diu à l'omu. In stu rispettu, e Sacre Scritture sò infallibili è fundamentali per a Chjesa in tutte e dumande duttrinali è di vita. Cumu sapemu quale hè Ghjesù è ciò chì Ghjesù hà insignatu? Cumu sapemu se un Vangelu hè reale o falsu? Chì basa auturizativa ci hè per l'insignamentu è a vita? A Bibbia hè a surghjente ispirata è infallibile per ciò chì a vuluntà di Diu duvemu sapè è fà. (2 Timuteu 3,15: 17-2; 1,20 Petru 21: 17,17; Ghjuvanni)

Testimunianza per Ghjesù

Puderete avè vistu i ghjurnali nantu à u "Seminariu di Ghjesù", un gruppu di studiosi chì affirmanu chì Ghjesù ùn hà micca dettu a maiò parte di e cose ch'ellu hà dettu secondu a Bibbia. O pudete avè intesu parlà d'altri studiosi chì affirmanu chì a Bibbia hè una racolta di cuntradizioni è miti.

Parechje persone educate rifiutanu a Bibbia. Altri, altrettantu educati, u consideranu una cronaca credibile di ciò chì Diu hà fattu è dettu. Se ùn pudemu micca fidassi di ciò chì a Bibbia dice di Ghjesù, allora ùn avemu guasi più nunda da sapè di ellu.

U "Seminariu di Ghjesù" hà iniziatu cù una nuzione preconcevuta di ciò chì Ghjesù averia insegnatu. Hanu accettatu solu dichjarazioni chì si adattavanu à sta stampa è anu rifiutatu quelle chì ùn si adattavanu micca. Facendu cusì, avete praticamente creatu un Ghjesù à a vostra maghjina. Questu hè scientificamente assai discutibile è ancu parechji scientifichi liberali ùn sò micca d'accordu cù u "seminariu di Ghjesù".

Avemu una bona ragione per crede chì i conti biblichi di Ghjesù sò credibili? Ié - sò stati scritti qualchi decennii dopu à Ghjesù mortu quandu i testimoni oculari eranu sempre vivi. I discìpuli ebrei amparanu spessu e parolle di i so maestri à memoria; dunque hè assai prubabile chì i discepuli di Ghjesù anu trasmessu ancu l'insignamenti di u so Maestru cù una precisione sufficiente. Ùn avemu micca evidenze chì anu inventatu parolle per risolve i prublemi in a Chjesa primitiva, cum'è u prublema di a circoncisione. Questu suggerisce chì i so conti riflettenu accuratamente ciò chì Ghjesù hà insegnatu.

Pudemu dinò un altu livellu di affidabilità in a trasmissione di e fonti testuali. Avemu manuscritti di u quartu seculu è parti più chjuche di u secondu. (U manuscrittu più anticu di Virgil chì hè sopravvissutu hè statu scrittu 350 anni dopu a morte di u pueta; Platone 1300 anni dopu.) Un paragone di i manoscritti mostra chì a Bibbia hè stata copiata attentamente è chì avemu un testu assai affidabile.

Ghjesù: Testimone Chjave di e Scritture

Ghjesù era prontu à discute cù i Farisei nantu à parechje questioni, ma apparentemente micca nant'à una questione: a ricunniscenza di u caratteru rivelatore di e Scritture. Spessu hà pigliatu diverse opinioni nantu à l'interpretazioni è e tradizioni, ma apparentemente accunsentì cù i preti ebrei chì a Scrittura era a basa autoritaria per a credenza è l'azione.

Ghjesù s'aspittava chì ogni parolla di l'Scrittura sia compia (Matteu 5,17: 18-14,49; Marcu). Hà citatu da e Scritture per sustene e so dichjarazioni (Matteu 22,29:26,24; 26,31:10,34;; Ghjuvanni); hà inculpatu a ghjente di ùn avè lettu abbastanza bè e Scritture (Matteu 22,29:24,25; Luke 5,39; Ghjuvanni). Hà parlatu di persone è eventi di l'Anticu Testamentu senza u minimu suggerimentu chì forse ùn anu micca esistutu.

Daretu à e Scritture era l'autorità di Diu. Ghjesù hà cuntrastatu e tentazioni di Satanassu: "Hè scrittu" (Matteu 4,4: 10) U fattu stessu chì qualcosa era in e Scritture l'hà resu indiscutibilmente auturitariu per Ghjesù. E parolle di David sò state ispirate da u Spìritu Santu (Marcu 12,36); una prufezia era stata data "attraversu" Daniel (Matteu 24,15) perchè Diu era a so vera origine.

In Matteu 19,4: 5-1, Ghjesù dice chì u Creador parla in Genesi 2,24: "Dunque un omu lascerà u so babbu è a mamma è s'appiccicherà à a so moglia, è i dui saranu una sola carne". A storia di creazione ùn attribuisce micca sta parolla à Diu. Ghjesù puderia attribuisce à Diu solu perchè era in l'Scrittura. Assunzione sottostante: L'autore attuale di e Scritture hè Diu.

Tutti i Vangeli mostranu chì Ghjesù hà cunsideratu chì e Scritture sò fidate è fiducie. Hà cuntrastatu a ghjente chì vulia lampallu in petra: "A scrittura ùn si pò rompe" (Ghjuvanni 10:35) Ghjesù li hà cunsiderati cumpletamente validi; hà ancu difesu a validità di i vechji cumandamenti di l'allianza mentre l'anziana allianza era sempre in forza (Matteu 8,4; 23,23)

U testimoniu di l'apòstuli

Cum'è u so maestru, l'apòstuli cridianu chì e Scritture eranu auturitate. Li citavanu spessu, spessu per sustene un puntu di vista. E parolle di a Scrittura sò trattate cum'è parolle di Diu. E Scritture sò ancu persunalizate cum'è u Diu chì hà parlatu verbatim ad Abràhamu è Faraone (Rumani 9,17; Galati 3,8). Ciò chì David è Isaia è Ghjeremia anu scrittu hè in realtà parlatu da Diu è hè dunque sicuru (Atti 1,16; 4,25; 13,35; 28,25; Ebrei 1,6: 10-10,15;). A legge di Mosè, si suppone, riflette a mente di Diu (1 Corinzi 9,9). L'autore propiu di e Scritture hè Diu (1 Curintini 6,16:9,25; Rumani).

Paulu chjama e Scritture chì "ciò chì Diu hà parlatu" (Rumani 3,2). Sicondu Petru, i prufeti ùn anu micca parlatu "per vuluntà umana", "ma invece, guidati da u Spìritu Santu, a ghjente hà parlatu in nome di Diu" (2 Petru 1,21) I prufeti ùn sò micca ghjunti cun ellu stessu - Diu li hà datu, hè l'autore propiu di e parolle. Scrivenu spessu: "È a parolla di u Signore hè surtita ..." o: "Cusì dice u Signore ..."

Paulu hà scrittu à Timoteu: "Tutte e Scritture sò ispirate da Diu è sò utili per insignà, per cunvinzione, per currezzione, per istruzzioni in ghjustizia ..." (2 Timuteu 3,16, Bibbia Elberfeld). Tuttavia, ùn duvemu micca leghje in ellu e nostre idee muderne di ciò chì significa "Diu hà rispiratu". Duvemu ramintà chì Paulu facia riferenza à a traduzzione Septuaginta, a traduzzione greca di e Scritture Ebraiche (Questa era a scrittura chì Timoteu sapia da a zitiddina - versu 15). Paulu hà adupratu sta traduzzione cum'è a parolla di Diu senza sensu per dì chì era un testu perfettu.

Malgradu e discrepanze di a traduzzione, si respira in Diu è hè utile "per l'educazione à a ghjustizia" è pò fà chì "l'omu di Diu sia perfettu, mandatu à tutti i boni travagli" (Versi 16-17).

Mancanze di cumunicazione

A parolla uriginale di Diu hè perfetta è Diu pò assicurà di sicuru chì a ghjente a mette in e parolle ghjuste, chì a tenenu currettamente è (per cumplettà a cumunicazione) chì capiscenu currettamente. Ma Diu ùn hà micca fattu quessa cumpletamente è senza lacune. E nostre copie cuntenenu errori grammaticali è di trascrizzione, è (chì hè assai più significativu) ci sò errori à riceve u missaghju. In una certa misura, i "rumori di fondu" impediscenu di sente a parolla ch'ellu hà intrutu bè. Eppuru Diu usa a Scrittura per parlà oghje.

Malgradu u "rumore di fondu", malgradu l'errori umani chì si scorrenu trà noi è Diu, a Scrittura compie u so scopu: parlà di a salvezza è di u cumpurtamentu currettu. Diu rializeghja ciò ch'ellu hà vulsutu cù e Scritture: ci porta a so parolla cun una chiarezza sufficiente chì pudemu ottene a salvezza è chì pudemu sperimentà ciò ch'ellu ci dumanda.

E Scritture cumpienu questu scopu, ancu in forma tradutta. Avemu sbagliatu, però, aspittendu più di ella di l'intenzione di Diu. Ùn hè micca un manuale per l'astronomia è a scienza. I numeri dati in a carattere ùn sò micca sempre matematicamente esatti da e norme d'oghje. Duvemu seguità u grande scopu di e Scritture è ùn lasciarci micca piglià in bagatelle.

Un esempiu: In Atti 21,11 Agabu hè inspiratu à dì chì i Ghjudei avarianu ligatu Paulu è u lasciavanu à i pagani. Qualchidunu pò suppone chì Agabus hà specificatu quale seria u ligame di Paul è ciò ch'elli avarianu da fà cun ellu. Ma cum'è turnò, Pàulu hè statu salvatu da i pagani è ligatu da i pagani (Vv. 30-33).

Hè una cuntradizioni? Tecnicamente iè. A prufezia era vera in principiu, ma micca in i dettagli. Benintesa, quandu Luke hà scrittu questu, puderia facilmente falsificà a prufezia per accurdà u risultatu, ma ùn hà micca pruvatu à copre e differenze. Ùn s'aspittava micca chì i lettori s'aspettanu precisione in tali dettagli. Questu ci avverte di ùn aspettà micca precisione in ogni dettagliu di a Scrittura.

Avemu bisognu di centru nantu à u puntu principale di u messagiu. Similmente, Paulu hà fattu un sbagliu scrivendu 1 Curintini 1,14:16 - un sbagliu ch'ellu hà rimessu in u versu. E Scritture ispirate cuntenenu sia l'errore sia a currezzione.

Alcune persone paragunanu e Scritture à Ghjesù. Unu hè a parolla di Diu in lingua umana; l'altru hè a Parolla di Diu fatta carne. Ghjesù era perfettu in u sensu ch'ellu era senza peccatu, ma questu ùn significa micca chì ùn hà mai fattu sbagli. Da zitellu, ancu da adultu, puderia avè fattu sbagli grammaticali è falegnami, ma tali errori ùn eranu micca peccati. Ùn anu impeditu à Ghjesù di rializà u so scopu di esse un sacrifiziu senza peccatu per i nostri peccati. Similmente, l'errori grammaticali è altri dittagli minori ùn sò micca dannosi per u significatu di a Bibbia: per cunduceci à l'ottenimentu di a salvezza per mezu di Cristu.

Evidenza per a Bibbia

Nuddu pò pruvà chì tutti i cuntenuti di a Bibbia sò veri. Puderete esse capace di dimustrà chì una prufezia particulare hè diventata vera, ma ùn pudete micca dimustrà chì tutta a Bibbia hà a stessa validità. Hè più una questione di fede. Avemu vistu l'evidenza storica chì Ghjesù è l'apòstuli anu vistu l'Anticu Testamentu cum'è a parolla di Diu. U Ghjesù biblicu hè l'unicu chì avemu; altre idee sò induvinazioni, micca prove novi. Accettemu l'insegnamentu di Ghjesù chì u Spìritu Santu guiderà i discìpuli versu a nova verità. Accettemu a rivendicazione di Paul di scrive cun autorità divina. Accettemu chì a Bibbia ci riveli quale hè Diu è cumu pudemu avè fratellanza cun ellu.

Accettemu a testimunianza di a storia di a chjesa chì i cristiani attraversu i seculi anu trovu a Bibbia utile à a fede è a vita. Stu libru ci dice quale hè Diu, ciò ch'ellu hà fattu per noi, è cumu duvemu risponde. A tradizione ci dice ancu chì libri appartenenu à u canon biblicu. Ci appughjemu nantu à Diu chì dirige u prucessu canonicu per chì u risultatu sia a so vulintà.

A nostra propria esperienza parla ancu per a verità di e Scritture. Stu libru ùn mince micca e parolle è ci mostra a nostra peccaminalità; ma poi ci offre ancu grazia è una cuscenza purificata. Ci dà forza murale micca per mezu di regule è ordini, ma in modi inaspettati - per grazia è per a vergogna morte di u nostru Signore.

A Bibbia testimonia l'amore, a gioia è a pace chì pudemu avè per mezu di a fede - sentimenti chì, cum'è a Bibbia scrive, sò al di là di a nostra capacità di mette li in parolle. Stu libru ci dà significatu è scopu in a vita parlendu ci di a creazione divina è di a salvezza. Sti aspetti di l'autorità biblica ùn ponu esse dimustrati à i scettichi, ma aiutanu à autentificà e Scritture mentre ci dicenu cose chì sperimentemu.

A Bibbia ùn abbellisce micca i so eroi; questu ci aiuta ancu à accettalli cum'è affidabili. Si parla di e debbulezze umane di Abràhamu, Mosè, Davide, u populu d'Israele, i discìpuli. A Bibbia hè una parolla chì testimonia una parolla più autoritaria, a parolla fatta carne è a bona nova di a gràzia di Diu.

A Bibbia ùn hè micca simplista; ùn la faci micca faciule per ella stessa. U Novu Testamentu continua è rompe l'antica allianza da una parte. Saria più faciule di fà senza l'unu o l'altru interamente, ma hè più esigente avè tramindui. Similmente, Ghjesù hè riprisentatu cum'è omu è Diu in listessu tempu, una cumbinazione chì ùn si adatta micca bè à u pensamentu ebreu, grecu o mudernu. Questa cumplessità hè stata creata micca per ignuranza di i prublemi filosofichi, ma malgradu elli.

A Bibbia hè un libru esigente, ùn pò mancu appena esse stata scritta da disertori sculari chì vulianu mette in opera una falsificazione o dà un sensu à l'hallucinazioni. A risurrezzione di Ghjesù aghjusta pesu à u libru chì annunzia un avvenimentu cusì fenomenale. Aghjunghje pesu à a testimunianza di i discìpuli di quale era Ghjesù - è à a logica inaspettata di a vittoria nantu à a morte per mezu di a morte di u Figliolu di Diu.

A Bibbia interrughe ripetutamente u nostru pensamentu à Diu, à noi stessi, à a vita, à u dirittu è à u sbagliu. Esige rispettu perchè ci dà verità chì ùn pudemu truvà altrò. In più di tutte e cunsiderazione teoriche, a Bibbia "si ghjustifica" soprattuttu in a so applicazione à a nostra vita.

U testimoniu di e Scritture, di a tradizione, di l'esperienza persunale è di a ragione sustene tutti a rivendicazione di l'autorità da a Bibbia. U fattu chì ella possa parlà al di là di e fruntiere culturali, ch'ella affronti situazioni chì ùn esistevanu micca à u mumentu di a so scrittura - ciò testimonia ancu a so auturità durabile. A migliore prova biblica per u credente, tuttavia, hè chì u Spìritu Santu, cù u so aiutu, pò cambià i cori è cambià a vita prufundamente.

Michael Morrison


in pdfA Sacra Scrittura